Many Venues - Stavanger / Sandnes (Norway)
25 - 27 / 10 / 2013

Dare forma allo spazio pubblico. Paesaggi urbani in movimento.

Screen City è un festival dedicato alle immagini in movimento esposte negli spazi pubblici, sulle facciate degli edifici, nelle vetrine. Il festival avrà luogo per la prima volta dal 25 al 27 ottobre 2013 ed è dedicato a quei luoghi che illuminano la città e modificano la visione del contesto urbano di Stavanger. Il programma comprenderà anche un progetto di riorganizzazione dello spazio pubblico attraverso la Media Art, mediante un programma di arte video, animazione, visualizzazioni creative di dati, projection mapping e interventi partecipativi di comunicazione urbana. Qui l’intero programma: http://www.screencity.no/program/

Il festival mette in luce diverse prospettive di come l’uomo operi sulla città (costruzione, distruzione) ma, soprattutto, sullo spazio: dal confronto tra l’utilizzo dello spazio urbano nella vita quotidiana e le rappresentazioni dello spazio (la nostra percezione della città), al modo in cui concettualizziamo la città attraverso mappature, progettazioni e intellettualizzazione dello spazio.

L’immagine in movimento: nuove esperienze cinematografiche nello spazio pubblico

L’immagine in movimento è uno strumento artistico classico utilizzato per raccontare storie e negli ultimi tempi si sta evolvendo notevolmente grazie all’introduzione di nuovi mezzi mediatici. La sua storia dimostra il suo grande potenziale e capacità di tradurre in immagine le tendenze attuali, poetiche e le resistenze politiche della vita quotidiana. Noi crediamo che l’immagine in movimento meriti un posto nello spazio pubblico, nel contesto urbano, per promuovere il cambiamento e il progresso. Crediamo, inoltre, nell’esperienza cinematografica fuori dai teatri e dalle sale, un’esperienza che non sostituisca quella autentica, ma offra un nuovo modo di esperire quest’arte.

screencity2

Stavanger: città del cambiamento e dello sviluppo

Attualmente, la città di Stavanger sta assistendo a un rapido sviluppo urbano, guidato in particolare dalla ricchezza derivata dal business petrolifero. Come la maggior parte delle città in forte sviluppo, Stavanger si trova a dover far fronte a sfide di gentrificazione e conflitti d’interesse. Il nostro punto di partenza, sia per la produzione che per la proiezione dei contenuti, sono quelle aree ad alto potenziale di sviluppo che stanno vivendo una trasformazione urbana; a nostro parere, sono le aree che necessitano maggiormente di una precisa identità e di un punto di aggregazione comunitario.

Le strade Pedersgata e Nytorget sono un fulcro importante dello sviluppo urbano inteso come “ponte” tra Stavanger City Center e la zona orientale in fase di sviluppo. La zona consta di moltissimi spazi vuoti pronti a essere trasformati. In quale modo gli interventi artistici possono guidare e sostenere una riflessione su questo processo, dando voce a partiti e a idee diverse? Quali sono le nostre paure e in che tipo di città sogniamo di vivere?

Abbiamo invitato artisti e film maker a “restaurare” la città, a sfidare il concetto di spazio pubblico e a utilizzarlo come tela per raccontare scorci urbani: immaginare, rivelare, animare, trasformare, pensare diversamente paesaggi urbani e ridare vita ai quartieri di Stavanger attraverso l’immagine in movimento.

A cura di Daniela Arriado (NO/CL) e Mirjam Struppek (DE)


http://www.screencity.no/program/