Game Art

Source Code

Il Phoenix Institute of Contemporary Art (phICA), Ted Decker e Modified Arts hanno collaborato per presentare Source Code, introduce a Phoenix gli Isometric Screenshots di Jon Haddock, dopo dieci anni di mostre estese nel territorio nazionale.... READ MORE...

La Sottile Arte Del Glitch. Trucchi Ed Errori

Se uno degli artisti di nuova generazione guardasse il famoso quadro di Marchel Duchamp, Nudo che scende le scale, n.2 (1912), direbbe: 'Ferma, ecco un primo esemplare di glitch art!' Quando Duchamp ha dipinto questo quadro ha lasciato sulla tela le tracce di una persona che scende le scale. Si potrebbe cogliere un effetto visivo simile quando si ha una scheda grafica danneggiata che lascia traccia dell'oggetto in movimento sullo schermo.... READ MORE...

Pain Is Not The Game. Reale E Virtuale Nell’arte Videoludica

Quando gli artisti tedeschi Volker Morawe e Tilman Reiff erano piccoli giocavano con giochi che in qualche modo avevano a che fare con la punizione. Il pi famoso era probabilmente Folter-Mau-Mau - spiega Tilman Reiff. Si trattava di un semplice gioco di carte che prevedeva, per il perdente, una punizione da stabilire in base alle carte che gli rimanevano in mano. Non possiamo non ricordare quella speciale tensione che saliva dalla minaccia di una possibile punizione, quel senso di eccitazione che questa provocava e il sollievo, se riuscivi a scamparla. Non faceva altro che aggiungere pathos all'esperienza.... READ MORE...

Back To The Square. Shinji Murakami E Il Neoarcadismo

Il genere degli RPG fece il grande salto quando Hironobu Sakaguchi present˜ la serie di Final Fantasy nel 1987. Con un simile background storico si potrebbe pensare che il Giappone, come l'Europa e gli Stati Uniti, abbia una tradizione forte con artisti contemporanei ispirati dai videogiochi e che ci siano regolarmente delle mostre di Game Art nel Paese. Dopo tutto, il Giappone  la terra promessa della cultura popolare. Ma con grande sorpresa, la scena della Game Art giapponese,  invece piuttosto tranquilla. Costituisce un'eccezione l'artista giapponese Shinji Murakami, nato a Osaka nel 1980 e cresciuto, a suo dire, seguendo una dieta salutare a base di giochi per computer 8-bit, con La Leggenda di Zelda come gioco preferito.... READ MORE...

Space Invaders Art in the computer game environment

In Space Invaders: Art in the Computer Game Environment il Netherlands Media Art Institute coniuga l'arte e la cultura dei videogame. In modo artistico, divertente ma pur sempre serio, Space Invaders mostra l'influenza che i videogame hanno sull'arte e sulla società. Questa mostra di gruppo, a cui partecipano artisti media tedeschi e internazionali, esplora i confini sempre meno definiti tra i mondi dei videogame e la realtà.... READ MORE...

Space Invaders Art in the computer game environment

Space Invaders: Art in the Computer Game Environment una mostra di gruppo che esplora i confini sempre più incerti tra gli spazi dei videogame e quelli reali. Dai mondi complessi e ricchi di dettagli di Grand Theft Auto ai videogiochi zen e alla realtà aumentata, la mostra riunisce celebri artisti di new media e designer di giochi innovativi che stanno forzando i limiti di questo mezzo di comunicazione.... READ MORE...

Tonylight Second Hand Illumination

Fabio Paris Art Gallery è lieta di presentare Second Hand Illumination, la seconda personale di Antonio Cavadini / Tonylight negli spazi della galleria. Nella mostra vengono fatti convogliare i due filoni di ricerca su cui lavora l'artista: quello visivo sulla luce e quello sonoro sulla musica elettronica.... READ MORE...

Cory Arcangel: Depreciated

Il Netherlands Media Art Institute è lieto di presentare la prima mostra personale olandese dell'artista americano Cory Arcangel, giovane promessa nel campo dell'arte dei new media. Artista, performer, musicista e programmatore digitale Cory Arcangel deve l'inizio della sua popolarità ad una modifica del gioco per Nintendo Super Mario Bros con la quale fece in modo che gli unici elementi rimanenti fossero il classico cielo azzurro limpido e le sue lente nuvolette mobili.... READ MORE...

The Aesthetics of Gaming

Pace Digital Gallery è lieta di presentare una mostra a cura di Michelle Kasprzak (Scozia), The Aesthetics of Gaming. Esplora "CuteXdoom II", creato da Anita Fontaine e Mike Pelletier e "Avoid", ideato da Joe Mckay che presentano due scenari interattivi caratterizzati da forti qualità estetiche, completamente differenti dai tipici giochi in commercio per aspetto, sensazioni provate e modus operandi!... READ MORE...

Gaming at the intersection of art and technology

I lavori di alcuni docenti della UC, che si occupano e creano arte usando i videogiochi per PC, sono rappresentati in un'esibizione di "new-media art" presso la University of California di San Diego. L'esibizione "Playing the World(s)" apre al pubblico venerdì 23 gennaio presso la gallery@calit2, che fa parte della divisione del California Institute for Telecommunications and Information Technology (Calit2) dell'UC San Diego.... READ MORE...

Cory Arcangel: Adult Contemporary

Cory Arcangel  cresciuto. O per lo meno, cos" suggerisce il titolo della sua ultima personale alla Team Gallery di New York. In Adult Contemporary l'artista espone i suoi ultimi 'divertissments', ripercorrendo suggestioni artistiche, manipolando e reinterpretando la tecnologia che ha segnato gli ultimi decenni - da quella paradossalmente ormai obsoleta a quella ancora in uso, ma forse destinata a diventare tale nel giro di pochi anni... READ MORE...