Dacheng Flour Factory – Shenzhen
04 / 12 / 2015 – 04 / 03 / 2016

L’edizione 2015 della Bi-City Biennale di Urbanistica/Architettura (UABB 2015) ha annunciato le sue esposizioni di punta. L’UABB 2015 mostrerà le presentazioni di oltre 72 espositori provenienti da sei continenti che esploreranno il tema Re-Living The City. L’apertura al pubblico avverrà il 4 dicembre presso l’ex Dacheng Flour Factory a Shekou, che per l’occasione verrà trasformato in una sede espositiva dalle mille sfaccettature.

L’UABB 2015 è curata da quattro tra i migliori architetti, critici e docenti a livello mondiale: Aaron Betsky, Alfredo Brillembourg, Hubert Klumpner e Doreen Heng Liu. Renny Ramakers (la cofondatrice e direttrice di Droog Foundation, che ha avviato il progetto Design+Desires) sarà co-curatrice della Biennale. Jason Hilgefort e Merve Bedir saranno i curatori di Aformal Academy – RE: Learning the City, un laboratorio di apprendimento collaborativo di durata trimestrale organizzato per fare ricerche e congetture sulle costruzioni future.

L’UABB 2015 esplora la ricreazione dell’immagine, la rifinalizzazione e il rinnovamento degli spazi urbani e dell’architettura esistenti. Lo scopo della Biennale è mostrare i modi in cui i designer possono lavorare con la popolazione per rendere la città più agevole, onesta e sostenibile. La Biennale è composta da cinque esposizioni principali: Collage City 3DMaker MakerPearl River Delta 2.0Radical UrbanismSocial City. Aformal Academy – RE: Learning the City farà parte dell’UABB School, la piattaforma educativa dell’UABB 2015.

Highlights 2

Collage City 3D presenterà una nuova prospettiva di una città, riunendo i resti, le immagini, le forme e la vita solitamente sepolti nei suoi edifici e nelle sue strade. Sarà un collage collettivo site-specifico che metterà in mostra, intensificherà e rappresenterà la realtà di Pearl River Delta. Due delle esposizioni più importanti sono Power to the People di The Heidelberg ProjectShenzhen Entropy di Rob Voerman.

Maker Maker mira a mostrare gli esperimenti migliori per integrare il digitale alla lavorazione artigianale. Tra i makerdi spicco troviamo Eskayel, Phil Ross e Brandon Kruysman & Jonathan Proto.

Pearl River Delta 2.0: Balance is More incoraggerà sia la ricerca sia le proposte progettuali a esplorare futuri alternativi per Pearl River Delta. Tra le esposizioni più importanti ci saranno Hyper Metropolis – Speculations on Future Hybrid Lifestyle dello studio di architettura Urbanus con sede a Shenzhen, The City that Re-Lives its Memories della coreana WISE ArchitectureThe Future Forest City on the Sea: Shenzhen Qianhai Zone dello studio di architettura MAD con sede a Pechino.

Highlights 3

Highlights 4

In Social City i cittadini assumono il controllo mentre gli esperti di architettura e urbanistica sono invitati a riflettere sugli elementi desiderati comuni che costituiscono Social City. Si tratta di una sfida top-downper l’urbanistica, le utopie bottom-up, l’ingenuità delle smart city, le soluzioni urbanistiche superficiali, la categorizzazione dello stile di vita tradizionale e l’uso improprio dei big data. Social City consiste in un’installazione nella mostra dell’UABB e in una piattaforma online

Radical Urbanism cerca, raccoglie ed espone casi e prototipi sperimentali di reali città alternative informali sparse per il mondo. Questo progetto genera un’architettura radicale attraverso la ricerca e il design. Anna Heringer e Martin Rauch presenteranno una delle esposizioni più importanti: Urban Earthworks.  

L’UABB 2015 presenterà installazioni esterne, padiglioni nazionali, mostre collaterali e l’UABB School, un’importante piattaforma educativa che offre una vasta gamma di corsi e attività per il pubblico durante l’esposizione e il periodo preapertura, come ad esempio l’evento sui Lego “Costruiamo la nostra Shenzhen mattone dopo mattone.”

Highlights 5

Highlights 6

Aformal Academy – RE:Learning the City, che fa parte dell’UABB School, è uno spazio co-creativo che permette lo scambio di conoscenze, dove professori, studenti locali e stranieri, docenti universitari, artigiani locali, visitatori, ricercatori locali, artisti e cittadini danno vita a uno scambio di informazioni libero, creando un processo di apprendimento interdisciplinare pluristratificato per tutti.

L’UABB 2015 si terrà nell’ex Dacheng Flour Factory, lo stabilimento di una fabbrica in declino costruito negli anni Ottanta, trasformato in una sede espositiva dalle mille sfaccettature sotto la direzione del gruppo curatoriale e dello studio di architettura Node con sede a Shenzen. Grazie alla sua trasformazione, che coinvolge la preservazione del cimelio industriale e l’introduzione di programmi aggiuntivi, il Flour Factory diventerà una rappresentazione importante del tema della Biennale di quest’anno che è appunto Re-Living The City. Il lavoro di trasformazione della Flour Factory è iniziato in agosto e sarà completato a novembre.


en.szhkbiennale.org

www.socialcities.org