Haus der Kunst – Monaco di Baviera (Germania)
8/09-10/03/2024

“È importante smuovere e dissolvere attivamente le categorie che ci intrappolano”. – WangShui

Window of Tolerance è la prima mostra istituzionale solista di WangShui in Europa. Commissionata dalla Haus der Kunst, stabilisce un nuovo standard nella co-creazione artistica tra esseri umani e IA.

La mostra di video, sculture e dipinti esplora l’intimità dell’intreccio uomo-macchina. Il fulcro è la simulazione dal vivo Certainty of the Flesh: un reality postumano gestito da un programma di apprendimento automatico addestrato dall’artista.

Insieme ai suoi collaboratori, WangShui ha prodotto l’intero insieme di movimenti e suoni e ha creato un’installazione a LED di grandi dimensioni sulla quale si svolge il “dramma artificiale”. Visto da davanti, il trittico traslucido di schermi ricorda una finestra con i fremiti aperti, che offre una vista panoramica simile a quella dei pannelli di una pala d’altare. Sul retro, catene di schermi sospesi mostrano molteplici prospettive di ripresa della scena presentata in primo piano, confondendo i confini tra realtà sceneggiata e non sceneggiata.

“Spero che l’intelligenza artificiale possa aiutare a liberarci da schemi di pensiero e di comportamento che non sono più utili alla nostra specie”, afferma WangShui.

Attraverso cicli di apprendimento ricorsivo, l’artista ha sviluppato un linguaggio visivo grazie all’intelligenza artificiale. I dipinti sono creati attraverso un processo che chiamano “integrazione sensoriale”, in cui l’intelligenza artificiale viene utilizzata per leggere ed evolvere i gesti dell’artista stesso. Le superfici rifrangenti incise a mano dei dipinti e i corpi che si trasformano nella simulazione ci invitano a riconsiderare le strutture quotidiane della nostra percezione. In che modo gli strumenti tecnologici, come l’IA, possono aumentare e trasformare il modo in cui vediamo noi stessi e gli altri?

A cura di Sarah Johanna Theurer e Teresa Retzer.

Window of Tolerance è programmata in dialogo con Inside Other Spaces e presenta una prospettiva contemporanea sul formato storico di Environments.

Certainty of the Flesh è una co-commissione della Haus der Kunst München e dell’Asian Art Circle del Guggenheim di New York. Con il sostegno aggiuntivo di LEAP Society & Constantin Schwaab; Sammlung Kerstin Hiller und Helmut Schmelzer; The New York State Council of the Arts.


https://www.hausderkunst.de/en/