Accademia Carrara - Bergamo
01 / 04 / 2015

Inizia il ciclo di talk e laboratori nell’ambito del corso di Sistemi Editoriali per l’Arte per l’Accademia di Belle Arti Carrara di Bergamo, condotto da Marco Mancuso per Digicult. Mercoledì 1 Aprile 2015, dalle 11.30 alle 13.00, è in programma l’incontro con Carlo Zanni (http://www.zanni.org).

Un’occasione unica, aperta al pubblico e ovviamente a tutti gli studenti di tutte le scuole e gli anni dell’Accademia Carrara di Bergamo (http://www.accademiabellearti.bg.it/), per conoscere il lavoro di uno dei più importanti media artist italiani e internazionali, nell’ambito del primo corso accademico in Italia che si occupa dei sistemi editoriali multimediali e open più recenti, tramite un percorso di conoscenza con i principali protagonisti della scena artistica, culturale ed editoriale indipendente del nostro paese.

Carlo Zanni – qui una bella intervista di Elena Giulia Rossi per Arshake http://www.arshake.com/carlo-zanni-intervista/ – è nato a La Spezia nel 1975. Dall’inizio degli anni 2000 la sua pratica comporta l’uso di dati prelevati da Internet per creare esperienze di coscienza sociale basate sul passare del tempo che indagano la nostra vita. La pratica di Zanni trova le sue radici nella dichiarazione di Sol Lewitt, “L’idea diventa una macchina che produce l’arte”, adattata a un più contemporaneo “L’idea diventa il codice che produce l’arte.” Carlo Zanni ha esposto in gallerie e musei internazionali tra cui: Hammer Museum, Los Angeles; New Museum, New York; Tent, Rotterdam; MAXXI, Roma; P.S.1, New York; Borusan Center, Istanbul; ACAF Space, Alessandria; PERFORMA 09, NY; ICA, Londra; Wood Street Galleries, Pittsburgh; Science Museum, Londra. Ha fondato PeopleFromMars.org per sperimentare nuovi modelli di distribuzione per la video arte e i new media.

zanni1

Al pomeriggio, dalle ore 14.00 è inoltre in programma il laboratorio di Open Publishing (In Design, Epub) condotto da Camillo Frigeni. Figlio di tipografi. Amante della stampa e di tutto ciò che viene prodotto da un semplice vettore. Camillo Frigeni è un giovane designer che cerca attraverso la comunicazione visuale di dare continuità alla tradizione inserendola nel contesto tecnologico odierno. Minimalista e Fronzoniano credente


http://www.zanni.org/wp/

http://www.accademiabellearti.bg.it/