CCCB, MACBA, CENTRE D'ART SANTA MONICA, FIRA GRAN VIA - BARCELONA
19 - 21 JUNE 2008

SCARICA IL PROGRAMMA UFFICIALE

Il programma della 15ima edizione del Sonar è basato su due temi principali: il “fattore femminile” nella musica di oggi e “ibridismo” come risultato dell’intersezione di generi e sottogeneri musicali. Per quanto riguarda le donne in programma, alcune dive assolute del pop come Goldfrapp e Róisín Murphy garantiscono un contrasto piuttosto netto con il glamour multiculturale di M.I.A. o delle alchemie vocali di Camille, la nuova musa della “chanson française”.

Figure di riferimento impossibili da catalogare, come Justice, Yelle, Diplo, Spank Rock e Boys Noize danno al programma di quest’anno un’iniezione di energia ibrida e uno sguardo considerevole allo spirito del ‘Do It Yourself’.

Il festival sarà inoltre uno scenario per incontri e re-incontri. Due duetti di breve vita ma leggendari, si riuniranno al Sonar: le leggende del pop Yazoo, e Mike Banks insieme a Jeff Mills, la vera genesi del fenomeno Underground Resistance. Contemporaneamente, Jamie Cullum e suo fratello Ben Cullum uniranno le forze con il fondatore degli Underworld Darren Emerson, per creare BC vs JC featuring Darren Emerson. I collaboratori di Kanye West, A-Trak e Kid Sister, combinano infine dischi e ritmi con il nuovo fenomeno DJ Mehdi.

Il “fattore femminile” , Dove può essere trovato?

Il 15imo Sonar, Festival di Musica Avanzata e Arti Multimediali di Barcellona, prende in considerazione quest’anno il tema del “fattore femminile” come punto di partenza per evidenziare la crescente femminizzazone della musica elettronica di oggi. Il programma è quindi caratterizatto da donne con vari backgrounds, stili e attitudini, nonchè ovviamente uomii i cui approcci musicali sono legati o completamente immersi nel “fattore femminile”

Dive moderne come Alison Goldfrapp e Róisín Murphy; spiriti combattivi con differenti origini come M.I.A. e Tara de Long; rapper femmine e femministe come le Kid Sister e Northern State, in contrasto con icone pop coloratissime come The Duloks e Yelle; voci importanti di ieri e di oggi come Alison Moyet (Yazoo) e Camille. E naturalmente le regine del dancefloor Miss Kittin e Chloé. E cosa riguardo gli uomini? Il fattore femminile appartiene all’approccio di Antipop Consortium, Spank Rock, Flying Lotus e Daedelus.

Ibridismo elettronico o il codice genetico indecifrabile della musica di oggi

Le tradizionali divisioni stilistiche della musica elettronica non sono più utili da tempo per spiegare i nuovi stili all’interno del mercato di oggi- Si tratta di un’intersezione di stili che non rispetta le radici o le convenzioni rigide, in cui le caratteristiche sono così vaghe e il codice genetico musicale così rimescolato che è impossibile dire per certo chi sono i padri e e le madri musicali di alcuni artisti o di certi suoni

Il programma del Sonar 2008 è quindi pieno di figli bastardi. Può infatti qualcuno dire con certezza quale è la fonte di ispirazione principale per artisti come Justice, Yelle, Boys Noize, Diplo o le intere etichette di Ed Banger e DIRTY? Questa è proprio la difficoltà che si incontra nell’etichettare la parte più rilevante di questo fenomeno, le vecchie etichette non servono più perchè si tratta di qualcosa di nuovo. Un vero malditesta per i non-puristi

Cinema Beyond Cinema

Per il suo quindicesimo, Sónar 2008 si cimenta in una delle più significative avventure nella storia del festival. Per la prima volta, un tema centrale caretterizzerà tutte le areee espositive del festival: il cinema. Cinema Beyond Cinema è quindi un viaggio insolito nel presente e nel futuro del film. Ma è un viaggio che incominicia ai margini del film, oltre il film

Esso comprende quindi le aree di SonarMàtica, Sonarama, Digital Art A La Carte e il menù del SonarCinema. Due mostre, cinque showcases e tre spettacoli audiovisivi compongono Cinema Beyond Cinema, un’avventura senza precedenti negli occhi degli spettatori.

Le aree espositive per Cinema Beyond Cinema sono le seguenti:

1. SonarMàtica – FUTURE PAST CINEMA

Quest’anno, SonarMàtica, l’area espositiva principale del festival, presenta Future Past Cinema, un progetto di mostra che crea un link tra il passato e il futuro del Cinema, sotto un’unica visione. SonarMatica è una mostra che trasporta il visitatore nell’universo affascinante dell’immagine in movimento del 19imo Secolo, come viene visto attraverso gli occhi degli artisti che lavorano sui media contemporanei. Il quadro è completato con la mostra simultanea di dieci macchine per la creazione di immagini in movimento nel 19imo Secolo, dalla collezione Tomas Mallol presso il Girona Film Museum.

2. Sonarama – LIGHT AND SOUND

Sonarama è da un lato un’esplorazione delle nuove forme di articolare un film, focalizzandosi sulla luce come elemento seminale dell’arte cinematica, dall’altro è una selezione di idee con l’elelemento luce come tema potenziale comune

3. Digital Art A La Carte – LIVE CINEMA, YOUTUBE, SHORT FILMS E VIDEO GAMES :

Ques’area presenta alcune delle nuove tematiche della produzione audiovisiva conteporanea attraverso quattro mostre digitali:

– Homo Ludens On The Net affronta la Storia dei Video Games.
– Live Cinematic Explorations In The Era Of Realtime da uno sguardo da vicio all’area di produzione audiovisiva più importante in tempi recenti: il Live Cinema
– All You Zombies mostra come YouTube e GoogleVideo sono le più grandi librerie partecipative di video del nuovo millennio. Il regista Jonathan Caouette, pioniere nell’uso di Internet nei film, mostra i suoi video online preferiti.
– Notodofilmfest.com e Bigas Luna presentano una selezione dei migliori cortometraggi dall’ultima edizione del festival.

4. SonarCinema – CINE-MATERIA

I lavori selezionati per Cine-Materia si basan su un’idea comune: l’appropriazion e la manipolazione di materiali di altri: films muti, educazionali, classici di Hollywood e pubblicità. L’editing è diventato uno strumento vitale in tutti questi campi, l’elemento distorto (o creativo) che da una forma e un significato nuovi per i contenuti del footage

www.sonar.es