ROSSMARKT 3 - FRAKFURT ON MAIN
06 DECEMBER 2010 - 30 APRIL 2011

Nell’ambito del nuovo progetto internazionale di scultura ROSSMARKT3, ideato per la piazza principale di Francoforte situata nel centro città, viene presentata la prima opera site specific, realizzata da Tomás Saraceno. L’opera sarà inaugurata il 6 dicembre nella piazza e resterà in mostra fino alla primavera 2011

I cittadini di Francoforte sostengono coraggiosamente la storica piazza della città e sono loro a diventare i committenti d’arte degli spazi pubblici. Nella primavera 2010 infatti, 25 giovani di Francoforte in veste di rappresentanti della società civile hanno scelto l’artista Tomás Saraceno per realizzare un’opera d’arte per il Rossmarkt.

La piazza del Rossmarkt di Francoforte è un sito sradicato dal suo contesto di centro storico a causa dei bombardamenti della Seconda Guerra mondiale; la sua storia secolare non può essere più percepita a seguito delle numerose ricostruzioni. È difficile che i cittadini di Francoforte possano ristabilire questa connessione andata perduta; non conoscono il passato di questo sito e vedono in esso solo una vasta superficie vuota a cui non possono associare alcun legame emotivo.

È proprio qui che il lavoro di Juliane von Herz, curatore di Francoforte, comincia. Nella grande piazza fatta di sassi, il curatore vede una superficie che non aspetta altro che di essere rivitalizzata: a seguito dell’ultima ricostruzione non troppo accogliente, escludendo i solitari monumenti di Gutenberg e Goethe e, poche file di alberi, la piazza è quasi completamente svuotata. Nel progetto, von Herz non solo si occupa nel design artistico della piazza, ma cerca soprattutto di risvegliare nella gente di Francoforte il desiderio di riprendere possesso di questa piazza e rivitalizzarla sotto due aspetti: rivitalizzazione attraverso l’opera artistica, che riunisce le persone di questa città in questo posto e le porta al dialogo e alla vicinanza; e rivitalizzazione in un progetto cittadino, in cui la società civile guida lo sviluppo urbano spinta dai propri bisogni sostenibili.

His commissioned work opens up the citizen’s dialogue on the square. It is planned to install a new artwork every year for a period of up to six months. So the square should once again find its way back into the collective memory of the city.

Vicinanza e dialogo sono già emersi durante la fase preliminare: attraverso l’analisi della piazza da parte della giuria e nella scelta dell’artista. La giuria è composta da giovani in procinto di affrontare la maturità e che hanno volontariamente deciso di partecipare. In questo contesto si esercitano ad assumersi delle responsabilità in un progetto cittadino. Nella fase preliminare si sono svolti dei workshop con il curatore e con i vari esperti in campo artistico, architettonico e di sviluppo urbanistico. È stato così creato collettivamente uno studio interdisciplinare molto dettagliato del Rossmarkt.

Ma per il curatore è molto importante anche l’aspetto reale di questo progetto. “Il progetto di rete ROSSMARKT3 non è affatto virtuale, tutto il contrario. Gli incontri con i partecipanti avvengono “dal vivo”: in piazza, nello studio dell’artista, nelle scuole con gli sponsor, i rappresentati della città e il project team – tutto ciò è estremamente importante per il lavoro”.

Tomás Saraceno, il primo artista del ROSSMARKT3, pensa a categorie che oltrepassino i confini disciplinari, come del resto i creatori del progetto. Arte, architettura, fisica, aracnologia, ecologia e altre discipline culminano in simbiosi all’interno delle sue opere, al fine di ottenere una massimizzazione interdisciplinare delle possibilità individuali. Le visioni diventano tridimensionali. Ciò che Saraceno crea per la Rossmarkt – che per essere una città tedesca è stranamente inserita in un’imponente architettura – sfocia in un dialogo diretto con i dintorni. Meteorite o oggetto volante?

L’opera commissionata si apre al dialogo con i cittadini sulla piazza. È stata programmata l’installazione di una nuova opera d’arte ogni anno, per un periodo di massimo sei mesi. Così la piazza potrà nuovamente tornare a far parte della memoria collettiva della città.

http://www.rossmarkthoch3.com