Bio Art

Koen Vanmechelen. Galline, Pulcini E Soggetti Sperimentali

Nel contesto della LIV Esposizione internazionale d'arte di Venezia, l'artista belga Koen Vanmechelen allestisce un 'laboratorio' sulla diversitˆ biologica e culturale nella suggestiva biblioteca di Palazzo Loredan dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, un edificio tra i pi celebri di Venezia. Una nuova tappa della lunga ricerca intrapresa dall'artista sulla fertilizzazione di arte e scienza, un percorso che l'artista ha perseguito con determinazione sin dall'inizio della sua carriera artistica, utilizzando i materiali e le tecniche pi disparate: scultura, video, fotografia, installazioni multimodali, disegno.... READ MORE...

Art & Science A new art movement

La scienza sta cambiando il mondo e le nostre vite a una velocità più che mai crescente. Ma oggi gli artisti portano la scienza fuori dai laboratori. Una volta, sembrava che l'arte e la scienza fossero diametralmente opposte; tuttavia, ai giorni nostri alcuni degli artisti più innovativi fondono arte e scienza per creare un nuovo tipo di movimento artistico ispirato alla scienza. Cercando di visualizzare l'invisibile e quello che deve significare per gli uomini del futuro, creano immagini e oggetti di una bellezza scioccante, ridefinendo la nozione di estetica e modificando il suo significato nell'arte.... READ MORE...

Cae: Lo Spettro Della Peste. Armi Batteriologiche, Politiche Della Paura

Da qualche mese  stato finalmente pubblicato in Italia (in modalitˆ Copyleft, per copiare e diffondere liberamente i contenuti senza fini di lucro) il libro del CAE Lo spettro della peste, Eluthera, Milano, 2011, traduzione dello storico testo Marching Plague: Germ Warfare and Global Public Health, pubblicato dal CAE nel 2007 per Autonomedia.... READ MORE...

Smart Urban Stage Intervista a Paolo Mataloni

Come degna conclusione del progetto di collaborazione tra Digicult e Smart Urban Stage, l'intervista a Paolo Mataloni (curatore della sezione "Explore - Scienza") è quindi l'ultima intervista ai curatori della mostra smart future minds exhibition: dopo quella ad Alberto Abruzzese, pubblicata nel numero di Luglio/Agosto di Digimag, e quella a Lorenzo Imbesi. Paolo Mataloni insegna Ottica Quantistica Non-Lineare al Dipartimento di Fisica dell'Università ‹Sapienza› di Roma. I suoi principali campi di ricerca sono stati l'ottica non lineare, la fisica laser e i fenomeni ottici ultraveloci. Attualmente sta lavorando sull'informazione quantistica che usa tecniche ottiche: a riguardo porta avanti esperimenti sulla generazione di stati ‹entangled› di fotoni costruiti su molti qubit e le loro applicazioni per la realizzazione di protocolli per la comunicazione e computazione quantistica.... READ MORE...

Le Visioni Tortuose Di Lu Yang. La Bioarte In Cina

La new media art nell'immensa Cina contemporanea, quando  presente, tende ad essere molto conservativa: video games ri-progettati, installazioni video interattive semplicistiche, nonch pezzi di sound art sono la norma. In alcune nicchie comunque, una nuova ondata di artisti sta spingendo e sviluppando una nuova serie di pratiche artistiche basate soprattutto sull'estetica del coding nonch, in modo ancora pi intrigante, sulle pratiche biologiche.... READ MORE...

Monsieur Morin: Per Un’etica Del Pensiero Complesso

Incontrare il Signor Morin non  roba poco. E anche chi non lo conoscesse per fama non potrebbe non rimanere affascinato dai i suoi modi eleganti da vecchio francese dalla dita inanellate. E credo cos" sarˆ successo. La voce roca, attraverso cui il monsieur si esprime, mai come uno studioso ma come un capo trib che racconta miti e novelle, riesce subito a creare empatia e portare dentro una dimensione intellettuale a pi dimensioni: quella del pensiero complesso. E da subito si capisce, al conspetto dell'anziano filosofo, che il pensiero complesso non  solo un insieme di metodologie, una pratica intellettuale ma l'esercizio di una operativitˆ esistenziale, di un'apertura umana che si pone prima di tutto questo obbiettivo: darsi come fondamento di un'etica nuova, l'etica di cui necessitˆ una coscienza planetaria.... READ MORE...

L’extracorpo Di Stelarc: La Chimera Tecnologica

L'arte dovrebbe essere sempre avanguardia di concetti e tecniche per porsi come approccio alla comprensione degli uomini e all'anticipazione di cosa saranno e come si comporteranno. Alla luce di questa premessa, Stelarc, pioniere della performance estrema e della performance supportata da sistemi interattivi robotici e di realtˆ virtuale, rappresenta senza alcun dubbio un punto di riferimento fondamentale per tutti coloro che intendono affrontare un progetto artistico che punta ad utilizzare come mezzo espressivo la tecnologia.... READ MORE...

80+1 Kilpisjarvi

La Finnish BioArt Society è una delle organizzazioni partecipanti all'evento 80+1 A Journey Around the World (80+1 Un viaggio intorno al mondo), un tour virtuale concepito sul modello del celebre romanzo di Jules Verne e progettato dall'Ars Electronica Center, famosissimo centro dedicato all'arte multimediale situato a Linz, in Austria.... READ MORE...

Illustrative 2009

ILLUSTRATIVE è una rassegna annuale che mette in mostra una scena internazionale di artisti-designers i cui lavori sono ispirati sia da movimenti sottoculturali come i fumetti e i graffiti, che da vere e proprie arti applicate come l'illustrazione e la book art.... READ MORE...

L’arte E La Critica Epidemiologica Di Gina Czarnecki

Gina Czarnecki  senza ombra di dubbio un'artista consapevole e sensibile. Sia per le tematiche delicatissime che affronta con enorme coraggio, sia per i soggetti e le modalitˆ di analisi e di ricerca su cui ha scelto di lavorare, sia per l'impatto estetico e la fascinazione del suo lavoro. Questa  la sensazione che traspare dai suoi lavori audiovisivi ambientali, confermata e forse addirittura accentuata nel momento in cui si ha il piacere di conoscerla e di intervistarla.... READ MORE...

The Arts Catalyst Eye of the storm

Da argomenti esoterici riguardo la struttura dell'universo a controversie pubbliche molto accese a proposito dell'impiego delle cellule staminali, Eye of the Storm riunisce artisti, la cui opera interviene in modo scherzoso e provocatorio nel campo della scienza, scienziati al centro di dispute scientifiche e altri esperti per discutere la natura e il procedimento della controversia, con accenni a genialità ed ego, dissenso e ossessione, scienza ad alta tecnologia, alta finanza, scienza deviante, l'affidabilità della conoscenza e la legge dell'incertezza... READ MORE...

Dario Neira: The Flesh Become Word

A Torino si trova il PAV, parco d'arte vivente, nato su quella che prima era un'area industriale, una industria metalmeccanica per sospensioni di auto. Piero Gilardi, uno degli iniziatori del progetto, ex-presidente del parco, lo definisce come: 'un cantiere ininterrotto, un intreccio dialogico di esperienze aperto alle alteritˆ innovative, in omologia con i sistemi viventi della biosfera'.... READ MORE...