KUNSTHALLE BRANDTS - ODENSE
UNTIL 29 MOVEMBER 2009

 

Robodays presenta la mostra “Shared Robotics” presso la Kunsthalle Brandts di Odense dal 21 Agosto al 29 Novembre 2009. Shared Robotics fonde due discipline: quella della robotica e quella dell’arte contemporanea.

Al giorno d’oggi non esistono più utopie o distopie sui robot: i robot non sono né schiavi, né macchine fantascientifiche ma rappresentano una fetta sempre più consistente nella nostra vita quotidiana. La mostra Shared Robotics espone opere d’arte che incorporano una robotica fatta ad hoc, realizza robot industriali per nuovi scopi e cerca di mostrare come l’attuale convivenza tra robot ed esseri umani possa condurre verso sviluppi creativi.

La mostra presenta quattro installazioni artistiche molto diverse, ognuna delle quali esprime il proprio modo di fondere arte e tecnologia descrivendo la nostra società altamente tecnologica e le implicazioni tecnologiche e sociali che essa porta con sé. La mostra dispone di un proprio sito web http://www.sharedrobotics.com, che ci riporta indietro nel tempo e illustra come la robotica è stata interpretata sotto il profilo culturale nel corso degli anni. Il sito si presenta come una parete multi-touch che offre al pubblico la possibilità di esplorare e di prendere visione delle varie opere presentate.

Parecchi artisti che prendono parte alla mostra partono proprio dall’idea che le conoscenze andrebbero condivise e non ingabbiate in diritti d’autore e brevetti. Questo permetterebbe agli altri di sviluppare nuovi progetti sulla base di idee originali di artisti, senza alcuna limitazione nell’utilizzo. Al tempo stesso i visitatori hanno l’opportunità di ricreare e attingere opere d’arte dai manuali a disposizione all’interno della mostra

Artists:

Sabrina Raaf, risiede a Chicago e in passato ha trattato la robotica nelle sue opere d’arte. In occasione della mostra l’artista e il produttore danese di robot industriali Gibotech A/S, con sede a Odense, collaboreranno per creare un’installazione in cui compare un robot della medesima azienda programmato per tagliare a listoni materiale in plastica corrugata. I listoni si trasformeranno man mano in una scultura, che si riverserà a terra o sullo spazio espositivo e si espanderà durante il periodo della mostra. Sabrina Raaf è un’artista DIVA, un programma di scambio supportato dal Danish Art Council: soggiornerà a Odense fino all’apertura della mostra dopodiché sarà presente e lavorerà al progetto durante gli orari di apertura della manifestazione. Per maggiori dettagli consulta il sito www.robodays.dk.

Il gruppo artistico danese Illutron, mostra la sua opera “N7331227” che riporta in vita un vecchio robot industriale. Utilizzando immagini al computer il robot è stato dotato della vista ed è stato programmato per leggere e riprodurre gli schizzi dei visitatori su una grande parete costituita da 96 lampadine.

L’artista tedesco Ralf Schreiber, fa esperimenti con quella che lui chiama la robotica minima. Il contributo di Schreiber alla mostra è chiamato “Living Particles # 58” e consiste in una stanza invasa da file di piccoli robot che pendono dal soffitto e danno l’impressione di una vita scandita da regole ferree.

Douglas Repetto che risiede a New York parteciperà con un’opera dal titolo “Foal”. “Foal” è un robot meccanico estremamente semplice che assomiglia, nella forma e nei movimenti, ad un puledro appena nato, che cammina barcollando per ottenere il controllo delle proprie gambe. All’interno della mostra ci saranno piccoli puledri che cammineranno sulle loro gambe barcollanti. L’opera d’arte è un prototipo aperto che può essere costruito da chiunque voglia cimentarsi con la robotica e con la meccanica semplice. Alla mostra puoi anche ricevere istruzioni e consigli su come costruire il tuo puledro!

RoboDays

La mostra fa parte del RoboDays Robot Festival, a Odense dal 10 al 12 Settembre. Robodays è un’organizzazione fondata in collaborazione con RoboCluster presso la University of Southern Denmark e si occupa di raccogliere le conoscenze in materia di robotica in Danimarca: http://www.robodays.dk. Shared Robotics è finanziato da By- og Kulturforvaltningen del comune di Odense, dall’Art Council, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e da RoboCluster.

http://www.sharedrobotics.com