Isla Coffee Berlin - Berlin
06 / 06 / 2021 - 07 / 07 / 2021

Per dare luminosità allo spazio pubblico di Hermannstraße, synthesis e Sky Fine Foods presentano una collezione di opere video di Sandrine Deumier, Alex McLeod, Dagmar Schürrer e Diana Lynn VanderMeulen.

Concepito durante i duri mesi di lockdown e coprifuoco a Berlino, Windows that whisper è la nostra risposta a un desiderio pubblico di arte negli ambienti di ogni giorno. Collegando gli spazi pubblici fisici con le complessità dei mondi digitali, Windows that whisper risplenderà dalle maestose finestre del miglior Isla Coffee Berlin di Neukölln.

Dando forma allo spazio amorfo del digitale, le opere video presentate riflettono su identità reversibili e comportamenti artificiali, percezione e realismi magici, creando nuovi paradigmi di scambio tra la prosa e l’oggetto, il proprio io e il suo digitale.

Programma

6-13 giugno: Dagmar Schürrer, siamo giò storia e non lo sappiamo, 2021

14-21 giugno: Alex McLeod, Golden Prism, 2021

22-29 giugno: Sandrine Deumier, Pink Party, 2017

30 giugno- 7: Diana Lynn VanderMeulen, Liquid Mirror, 2020

Infinita gratitudine al team di Isla per essere di supporto alla lotta che la comunità artistica ha affrontato durante la pandemia.

SANDRINE DEUMIER (b. 1978, FRA, http://sandrinedeumier.com) è un’artista che si occupa di video arte, poesia digitale, installazione multimediale e performance. Deumier esplora l’intersezione tra video e poesia sonora, concentrandosi sulle questioni relative al cambiamento tecnologico e al luogo performativo della poesia, concepita attraverso le nuove tecnologie.

ALEX McLEOD (b. 1984, CAN, https://www.alxclub.com) è un artista visivo con sede a Toronto che crea lavori sull’interconnessione, i cicli di vita e l’empatia attraverso il computer. Stampe, animazioni e sculture sono prodotte come porte d’accesso a dimensioni alternative.

DAGMAR SCHÜRRER (b. 1984, AUT, http://dagmarschuerrer.com) è un artista che lavora con l’immagine in movimento. I suoi video riflettono sulla superficie delle immagini digitali e sui loro modelli e ripetizioni, sulla paranoia del tardo capitalismo e sui futuri utopici proiettati e sulla nostra relazione con lo sviluppo tecnologico nel digitale e nell’analogico.

DIANA LYNN VANDERMEULEN (b. 1984, CAN, https://www.dlvdm.ca) è un’artista di Toronto che indaga il mondo naturale attraverso la visione selettiva del realismo magico. Mescolando tecniche e tecnologie dei nuovi media lavora per espandere la durata e il pubblico di opere d’arte durature, creando paesaggi eterei per sfidare le percezioni della realtà.


http://synthesis.gallery

https://skyfinefoods.com