CUBO in Torre Unipol e in Porta Europa
opening: giovedì 1° febbraio, dalle 18 alle 23

In occasione di ART CITY Bologna 

CUBO presenta

TEMPI NUOVI 

di Stefano Non

a cura di Claudio Musso 

nell’ambito della 7ma edizione della rassegna das – dialoghi artistici sperimentali 

2 febbraio – 11 maggio 2024 

Press preview con welcome lunch: giovedì 1° febbraio h. 13.45, CUBO in Porta Europa (possibilità di spostamento con servizio auto in Torre Unipol)

Opening: giovedì 1° febbraio, dalle 18 alle 23, CUBO in Torre Unipol e in Porta Europa

Nell’ambito di ART CITY Bologna 2024, CUBO, il Museo d’impresa del Gruppo Unipol, presenta a Bologna dal 2 febbraio all’11 maggio 2024, “Tempi nuovi”, progetto site specific di Stefano Non a cura di Claudio Musso. La rassegna si sviluppa in due sedi: la mostra inedita “Menopermenougualepiù (Costruire sull’assenza del referente)” è allestita presso CUBO in Torre Unipol, mentre “Giraffa con giraffe cosmiche al Museo terrestre” trova la sua collocazione ideale presso la sede di CUBO in Porta Europa.

L’artista bergamasco presenta un nucleo di 17 lavori che, tra installazioni plastiche e opere video, restituisce la sua ricerca rivolta a tematiche di grande attualità quali la gamification (l’accesso alla conoscenza in chiave ludica), il postumano (l’ibridazione tra corpi e intelligenze umane e quelle artificiali, animali, vegetali), la transonica (la necessità di traduzione tra linguaggi differenti). Le due mostre, insieme a un ciclo di incontri dedicati al rapporto tra creazione artistica ed estetica tecnologica, sono parte della settima rassegna das – dialoghi artistici sperimentali.

“Menopermenougualepiù (Costruire sull’assenza del referente)” – CUBO in Torre Unipol

Ospitata negli spazi non convenzionali e spettacolari di CUBO in Torre Unipol la mostra Menopermenougualepiù (Costruire sull’assenza del referente)” si basa sulla creazione e l’esplorazione di scenari futuribili nei quali ambientare storie e personaggi, collocare oggetti plastici e ready-made, inscenare azioni dal vivo e performance che trasportino i fruitori al di là della realtà presente. Al centro del progetto espositivo, c’è l’opera video DADA 3000 I.E. nella quale figure cadine dell’arte e della scienza del XX secolo, come Marie Curie, Nam June Paik e Alberto Burri, si incontrano in paesaggi ricostruiti in chiave videoludica. Per l’occasione Stefano Non ha sceneggiato alcuni sketch riuniti in un video realizzato in CGI (Computer-Generated Imagery) nei quali l’incontro tra discipline scientifiche e umanistiche viene calato nella quotidianità.

L’estetica dominante è quella geometrica resa celebre da videogiochi di culto come SimCity e Minecraft la cui costruzione modulare basata sull’elemento ripetuto del brick, mattone, viene ripresa dall’artista anche nell’allestimento della mostra che entra in perfetto dialogo con l’architettura e il contesto urbanistico della sede. Nell’area espositiva l’artista ha infatti creato delle isole di mattoni prefabbricati Alveolater come basamento per l’opera Genesis, presente pratico-dinamiche realizzate con leghe metalliche e dai colori fluorescenti e iridescenti che costituiscono uno dei punti focali della mostra.

La mostra si completa di una pubblicazione – distribuita al pubblico come parte integrante dell’impianto espositivo – scritta da Sergio Giusti in forma di romanzo breve intitolata “T.H.E.M. Trans Homo Evolutionary Module” che presenta la storia dell’ultimo essere senziente che abiterà la Terra, aprendo alla possibilità di analizzare un pianeta ormai privo di umanità.

“Giraffa con giraffe cosmiche al Museo terrestre” – CUBO in Porta Europa 

Nella sede di CUBO in Porta Europa viene presentata la seconda mostra firmata da Stefano Non “Giraffa con giraffe cosmiche al Museo terrestre”: una riflessione sull’idea di museo e di musealizzazione postuma rappresentata dal dialogo tra un’opera video, ottenuta dalla manipolazione di documenti scientifici sulla vita delle giraffe, e un piccolo branco ricreato nello spazio con lamine metalliche. Quattro figure spigolose occupano la sala espositiva come creature in visita a un museo, alla ricerca – proprio come un qualsiasi visitatore – delle proprie radici culturali. La scelta della giraffa è ispirata al ruolo da essa ricoperto belle teorie evoluzionistiche promulgate da Charles Darwin e, per contrasto, dal suo essere ritenuta oggi a rischio estinzione. nella lettura dell’artista evoluzione e futuro sono termini strettamente collegati, così come museo e memoria.

Public Program da.07

Per approfondire le tematiche dei progetti espositivi, CUBO presenta un ciclo di appuntamenti che prende il via durante la settimana di Arte Fiera e prosegue fino a maggio. Tra gli ospiti spiccano alcuni protagonisti del panorama culturale e scientifico internazionale come Franco Farinelli, geografo, professore emerito dell’Università di Bologna e autore di “Geografia. Un’introduzione ai modelli del mondo” (Einaudi, 2003) e Guido Tonelli, il fisico che ha partecipato alla scoperta del bosone di Higgs, autore di “Materia. La magnifica illusione” (Feltrinelli, 2023).

Calendario

  • Sabato 3 febbraio:
  • –  ore 17 – CUBO in Torre Unipol

    “T.H.E.M. Trans Homo Evolutionary Module” presentazione del romanzo di Sergio Giusti con Beatrice Dellavalle, Stefano Non e Claudio Musso

  •  ore 20:30 – CUBO in Porta Europa in occasione di ART CITY White Night Bologna

    Visite guidate dalle 20.30 alle 23.00 eccezionalmente con artista e curatore

  • –  ore 21 – CUBO in Torre Unipol in occasione di ART CITY White Night Bologna

    NEUe Zeiten / Sonorizzazione a cura di Morra Mc (Neu Radio ) ingresso libero con prenotazione obbligatoria

  • Domenica 4 febbraio, ore 15:30 – CUBO in Porta Europa

MEET THE ARTIST. Gioiosa e golosa merenda con l’artistaingresso libero con prenotazione obbligatoria

  • Martedì 12 marzo, ore 18 – CUBO in Torre Unipol

Affinità – divergenze fra il geografo Farinelli e noi Un dialogo con il prof. Franco Farinelli condotto da Claudio Musso e Stefano Non Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

  • Martedì 9 aprile, ore 18 – CUBO in Torre Unipol

Affinità – divergenze fra il fisico Tonelli e noi Confronto tra il prof. Guido Tonelli, Claudio Musso e Stefano Non Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

  • Mercoledì 8 maggio, ore 18:30 – CUBO in Porta Europa

Finissage con presentazione del libro TEMPI NUOVI


Scheda tecnica

Titolo: Tempi nuovi

Artista: Stefano Non

A cura di: Claudio Musso

Date: 2 febbraio – 11 maggio 2024

Press preview:giovedì 1° febbraio ore 13:45 – con welcome lunch in Porta Europa (possibilità di spostamento in Torre Unipol con servizio auto)

Opening: giovedì 1° febbraio, dalle ore 18, presso entrambe le sedi

Sedi: CUBO in Torre Unipol – “Menopermenougualepiù (Costruire sull’assenza del referente)” – Via Larga, 6b, Bologna; CUBO in Porta Europa – “Giraffa con giraffine cosmiche al Museo terrestre” – Piazza Sergio Vieira de Mello, 3/5, Bologna

Ingresso: libero

Info al pubblico: www.cubounipol.it

Orari:

Lun, h. 14 – 19
Mar, h. 9.30 – 23.30
Da merc a ven, h. 09.30 – 20 Sab, h. 9.30 – 14.30
Dom chiuso

In occasione di Art City

Giovedì 1.02, ore 18.30 – 23.30 Venerdì 2.02, ore 9.30-20 Sabato 3.02, ore 14.15-23.30 Domenica 4.04, ore 14.15-20.15

Ufficio Stampa:

NORA comunicazione

Corso Buenos Aires 23, Milano
noracomunicazione.it | info@noracomunicazione.it | 339.8959372

Angela Memola

Resp. Arte e Patrimonio Artistico
CUBO | angela.memola@unipolsai.it | 335.1453817 ARTE | arte@cubounipol.it