Waterloo Greenway Conservancy - Austin Texas (US)
2024-2028

Bottoni, piatti, biglie, bottiglie, monete, proiettili, chiavi e altri manufatti storici si trovano sospesi in una ritmica caduta libera, una parata coreografica, in Past Deposits from a Future Yet to Come (2024), una nuova video installazione pubblica degli artisti di fama internazionale Teresa Hubbard e Alexander Birchler, commissionata dalla Waterloo Greenway Conservancy per il Moody Amphitheater del Waterloo Park. Teresa Hubbard (nata nel 1965, Irlanda) e Alexander Birchler (nato nel 1962, Svizzera) collaborano dal 1990 e sono tra i più importanti artisti contemporanei che lavorano con il cinema e i new media. Past Deposits sarà proiettato ogni sera a Waterloo Park per i prossimi cinque anni, fatta eccezione per le serate in cui sono previsti un eventi speciali.

Nella scelta di una colonna sonora per Past Deposits, Hubbard e Birchler hanno scelto un approccio ibrido, abbracciando i suoni esistenti nel Waterloo Park e commissionando ad Alex Weston la creazione di una partitura musicale per strumenti e voce. La partitura musicale è sincronizzata con l’installazione video e può essere ascoltata su qualsiasi dispositivo mobile personale nel parco nelle serate in cui l’opera viene presentata. Il 2 marzo, la partitura è stata eseguita dal vivo con un ensemble musicale e cantanti. 

I manufatti presentati in Past Deposits sono stati scoperti dagli archeologi nel sito dell’attuale Waterloo Park e di Waller Creek ad Austin, in Texas. Hubbard e Birchler hanno trascorso più di un anno a studiare i manufatti storici di Waller Creek e hanno trasformato questi oggetti in proiezioni di immagini incredibilmente dettagliate e in scala monumentale. Gli oggetti, di dimensioni imponenti, orbitano l’uno intorno all’altro con movimenti sincroni e asincroni, sullo sfondo di un vuoto oscuro, e riempiono l’intera parete di 5×36,5 metri del Moody Amphitheater del Waterloo Park. 

Past Deposits ci ricorda quelle persone che hanno vissuto e lavorato lungo il Waller Creek, evocando la contemplazione di una storia molto più lunga e profonda di tutte quelle vite vissute lungo le rive del torrente. Queste storie sono rinforzate mediante l’esposizione di manufatti, ognuno dei quali toccati da mani umane, che sono stati sepolti sotto strati di terra durante le numerose inondazioni torrenziali che hanno frequentemente travolto l’area di Waller Creek. Partendo dalla ricorrenza di questi eventi naturali, i manufatti presenti in Past Deposits sono catturati in un flusso continuo, alla deriva in una corrente o in un ruscello, offrendo una meditazione visiva sulla nozione stessa di tempo, mettendo in discussione se il tempo sia lineare o un continuo, in cui passato, presente e futuro si mescolano. 

Facilitando la contemplazione critica del nostro passato condiviso e del nostro potenziale futuro, Past Deposits mette anche in primo piano i modi in cui conosciamo e comprendiamo il nostro mondo. Gli artisti si sono basati su principi organizzativi – soggetto, composizione materiale e funzione –opponendosi a sistemi di gerarchia per coreografare la sfilata di manufatti. Queste tracce della vita quotidiana, che per alcuni possono essere viste come semplici scarti, assumono un nuovo valore, diventando codici di un passato che è presente intorno a noi. 


Link: waterloogreenway.org