MIT List Visual Arts Center – Cambridge (USA)
4/04-28/07/2024

Il MIT List Visual Arts Center è lieto di annunciare il calendario della mostra e della programmazione per la primavera 2024. Le gallerie presentano esposizioni di Basel Abbas e Ruanne Abou-Rahme, e di Hana Miletić.

Basel Abbas e Ruanne Abou-Rahme: Only sounds that tremble through us
Dal 4 aprile al 28 luglio 2024 

Hayden Gallery

Il duo di artisti Basel Abbas e Ruanne Abou-Rahme intraprende progetti di ricerca a lungo termine incentrati sui temi della collettività, della resilienza e della memoria. Le loro opere in movimento, che spesso campionano video trovati insieme a filmati propri, poesie e paesaggi sonori pulsanti, sono complicate da una preoccupazione per le lacune e i glitch, prodotti dell’approccio riflessivo degli artisti nel tradurre fugaci frammenti di suono e immagine. La mostra presenta tre opere in senso lato tratte dal progetto decennale May amnesia never kiss us on the mouth (2010 – in corso) e da una recente commissione che ha debuttato al Museo dell’Arte Moderna nel 2022: Only sounds that tremble trough us (2020-22), un’installazione video a tre canali che si espande dall’archivio video digitale degli artisti di canti e danze comuni quotidiani provenienti da diverse comunità del mondo arabo, raccolti dai social media. 

Basel Abbas e Ruanne About-Rahme: Only sounds that tremble through us è organizzato da Natalie Bell, curatrice.

Hana Miletić: Soft Services
4 aprile – 4 agosto 2024
Reference Gallery

Dal 2015, Hana Miletić ha lavorato quasi esclusivamente con tessuti prodotti a mano, sviluppando diverse opere in senso lato che mettono velatamente in relazione forme di lavoro storicamente sottovalutate (come il “lavoro femminile” della tessitura) con altre narrazioni di lotta sociale ed economica. Le forme apparentemente astratte della sua collezione Materials, che l’artista tesse su un telaio degli anni ‘70, sono in realtà rappresentazioni tessili di riparazioni temporanee di edifici e altri oggetti negli spazi pubblici urbani. Il costante interesse di Miletić riguardo questi interventi provvisori deriva dalla sua convinzione che tali riparazioni siano “gesti soggettivi di cura” e, al tempo stesso, campanelli d’allarme di problemi locali. Accanto a una selezione mirata di opere recenti, la mostra List Center presenterà diversi nuovi Materials che riguardano i miglioramenti dell’edificio List Center e lo sviluppo del List Center nel vicino quartiere di East Cambridge.


Link: listart.mit.edu