Museu do Amanhã Praça Mauá- Rio de Janeiro
20/09-29/10/2023

Aprite gli occhi e preparatevi a riconsiderare tutto ciò che avete letto, visto e sentito riguardo il progresso dei media. La prima edizione della NOVA RIO BIENNIAL OF ART AND TECHNOLOGY si terrà al Museo del Domani. Questo evento cambia il paradigma delle mostre di questo genere ed entra a far parte del calendario della programmazione culturale di Rio de Janeiro. L’obiettivo è riconfigurare il concetto di futuro sulla base di ciò che i creatori di tutto il pianeta espongono e sviluppano per gli schermi vicini a voi, che siano nel palmo della vostra mano, sul vostro dispositivo mobile, o attraverso un televisore digitale, o su mura monumentali riempite di pixel. Quando pensiamo all’Arte recente in senso stretto, necessariamente configuriamo il concetto di Nuovo come la forza motrice delle arti, senza la quale sarebbero semplicemente standardizzate oppure esclusivamente orientate al mercato. Le arti e la cultura generalmente applicano questo criterio, senza di esso diventerebbero statiche e ripetitive nel tempo. Invece, quando pensiamo alla Tecnologia immaginiamo l’implicazione del concetto di Innovazione, il quale produce perturbazioni economiche e nuovi comportamenti sociali. Il termine “novità artistica” si riferisce al prodotto della creazione poetica attraverso la capacità intuitiva e immaginativa dell’uomo, all’interno della conoscenza storica delle arti. D’altra parte, la “novità tecnologica”, derivante dall’invenzione scientifica, si basa sulla comprensione di reti, algoritmi e linguaggi meccanici, compresi campi contemporanei come l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale.

Quando riflettiamo sul concetto di “Arte e Tecnologia”, notiamo che più che una semplice combinazione di queste due cose, avviene una fusione tra il nuovo e l’innovazione, che dà origine a un’altra forma concettuale, chiamata NOVA = novità artistica + fusione + innovazione tecnologica. Per NOVA, quindi, non intendiamo il motore che produrrebbe opere in un tempo teleologico progressivo, ma la FUSIONE di concetti: una fusione stocastica tra intuizione e macchina, creatività e intelligenza. L’invito al pubblico è quello di contemplare, interagire e riflettere su quasi 70 opere d’arte provenienti da 30 Paesi. Tra i 66 artisti, collettivi e studi partecipanti, dieci rappresentano il Brasile. Una caratteristica distintiva di questa prima edizione è la scelta di esplorare due temi: La nuova estetica e La supercreatività nell’era dell’intelligenza artificiale, presentati attraverso opere d’arte sia all’interno che all’esterno.


https://novabienalrio.org/