Ok Linz - Linz
2/09/2022 – 29/02/2023

Dai primi anni Novanta, Christa Sommerer e Laurent Mignonneau sviluppano complesse installazioni interattive a metà strada tra realtà e virtualità, scienza, tecnologia e arte, incentrate sull’esplorazione delle possibilità che offre la vita artificiale.

L’attuale retrospettiva all’OK Linz Christa Sommerer and Laurent Mignonneau: The Artwork as a Living System propone una panoramica globale dell’opera del duo di artisti franco-austriaci e rende omaggio al lavoro della loro vita in quanto artisti dei media, pionieri, ricercatori e maestri di arte interattiva attivi a livello internazionale. Da molto tempo operano nel campo dell’arte dell’installazione digitale, ideando nuovi modi di combinare arte e scienza che includano l’interazione, la progettazione dell’interfaccia utente e l’esplorazione della vita e dell’intelligenza artificiale.

Fin da subito, i due artisti hanno usato gli algoritmi per rappresentare non solo le forme della vita ma anche la loro evoluzione e la loro crescita. Nelle quattordici installazioni, che prendono vita solo per mezzo dell’intervento del pubblico, viene dimostrato che i sistemi artificiali creati dall’uomo si comportano come gli organismi viventi naturali. I dispositivi tecnici progettati originariamente da questa coppia di artisti generano realtà virtuali e ambienti immersivi al di là dell’esperienza precedente. Le loro opere, ormai diventate quasi dei classici dell’arte digitale, aprono un nuovo orizzonte nel quale le opere d’arte fungono da sistemi viventi.

Allo stesso tempo, aiutano a favorire la prossima generazione di artisti in questo campo con il corso di studi “Interface Cultures” che hanno avviato all’University of Art and Design Linz. Attraverso progetti di scambio internazionali con le università partner, danno il loro contributo non solo all’Ars Electronica di Linz ma anche agli incessanti progressi nell’arte digitale.

La mostra è il risultato della co-produzione dell’OÖ Landes-Kultur GmbH di Linz, lo ZKM—Center for Art and Media di Karlsruhe e l’iMAL di Brussels. Il catalogo accademico in lingua inglese sarà pubblicato all’interno della Leonardo Book Series in collaborazione con la MIT Press, a cura di Karin Ohlenschläger, Peter Weibel e Alfred Weidinger.