Data di pubblicazione: febbraio 2024

“Stephanie Dinkins: On Love and Data è una bellissima riflessione sulla tecnologia e in particolare sull’intelligenza artificiale, attraverso la lente della pratica artistica unica di Dinkins. In questo cruciale momento di avanzamento tecnologico, la pubblicazione offre delle alternative alla proliferazione di sistemi basati su pregiudizi, ispirando modi per immaginare un futuro digitale orientato alla giustizia”. —Justine Ludwig, direttore esecutivo, Creative Time

Stephanie Dinkins è rinomata per le sue indagini critiche riguardo l’intelligenza artificiale e sui sistemi di apprendimento automatico che intersecano razza, genere e le nostre storie future. Utilizzando la sua formazione nelle pratiche documentaristiche come artista fotografica, crea piattaforme inclusive per il dialogo e l’azione verso la costruzione di ecosistemi tecnologici e set di dati che siano equi, accessibili e trasparenti. Le sue installazioni immersive, i workshop basati sulla comunità e le conferenze pubbliche cercano la partecipazione e il coinvolgimento del pubblico in modo da spingere i confini dei nuovi media e delle pratiche artistiche socialmente coinvolgenti nel ventunesimo secolo.

Stephanie Dinkins: On Love & Data (University of Michigan Press, febbraio 2024) riunisce curatori e teorici di fama nazionale che attingono a metodologie di critica d’arte, pratica sociale, teoria dei nuovi media e studi critici per offrire un’analisi approfondita delle principali installazioni della mostra antologica di Dinkins. Dinkins è nota per le sue indagini critiche sull’intelligenza artificiale e sui sistemi di apprendimento automatico che intersecano la razza, genere e le nostre storie future. Utilizzando la sua formazione nelle pratiche documentaristiche come artista fotografica, crea piattaforme inclusive per il dialogo e l’azione verso la costruzione di ecosistemi tecnologici e set di dati che siano equi, accessibili e trasparenti. Le sue installazioni immersive, i workshop basati sulla comunità e le conferenze pubbliche cercano la partecipazione e il coinvolgimento del pubblico in modo da spingere i confini dei nuovi media e delle pratiche artistiche socialmente coinvolgenti nel ventunesimo secolo.

Come osservato da Noam Segal, Curatore Associato di LG Electronics presso il Solomon R. Guggenheim Museum, “On Love and Data” funge da luminoso punto di incontro dove il concetto di Afro-now-ism dell’artista Stephanie Dinkins prende vita. Questo manifesto intellettualmente ricco fonde senza sforzo l’acume storico con la rilevanza attuale, promuovendo la resilienza della comunità attraverso l’arte degli spazi digitali e concentrandosi sulle esigenze uniche delle comunità nere e marginalizzate all’interno dei paesaggi digitali.”

In questo bellissimo libro a colori, supportato dalla Andy Warhol Foundation for the Visual Arts e dalla Penny W. Stamps School of Art & Design, osserviamo il potere dell’arte nello sfidare le disuguaglianze e costruire dialoghi inclusivi. Il libro include un importante saggio di Stephanie Dinkins sul suo concetto di Afro-now-ism, nel quale espande il suo quadro teorico e il suo posizionamento come artista nero di nuovi media nel ventunesimo secolo. La ricerca artistica di Dinkins trascende i confini dell’arte visiva per sfidare ed esporre i pregiudizi e le disuguaglianze di casta, razza e genere, codificati all’interno dei sistemi digitali su cui si basano le infrastrutture di governo, assistenza sanitaria e sicurezza negli Stati Uniti.


Stephanie Dinkens 

On Love & Data 

Di Srimoyee Mitra 

Cartaceo $30.00

ISBN 978-0-472-03959-3 

Accesso Aperto ISBN 978-0-472-90399-3

Sconto: Mercato

88 pagine, 32 illustrazioni a colore, 10” x 10”

Data di pubblicazione: febbraio 2024

Distributore: 

Chicago Distribution Center 

Link: https://press.umich.edu/Books/S/Stephanie-Dinkins