Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

Estetica del tagging #3: manifestare la responsabilità

L'artista Simon Boas lavora su concetti come responsabilità, consenso e privacy da diversi anni, a volte toccando anche il tema dello stereotipo. Le sue opere fanno riflettere su quanto la definizione dell'identità sia un affare collettivo e come etichette vaghe o troppo strette finiscano per intrappolare gli individui singoli.... READ MORE...

Mario Savini: Arte transgenica. La vità è il medium

A cosa ci riferiamo quando parliamo di arte transgenica? In questo panorama spinoso, che più di tutti lega a doppio filo arte e scienza, filosofia e biotecnologie, questioni giuridiche e tabù ancestrali cerca di fare ordine il libro di Mario Savini “Arte transgenica: la vita è il medium”, edito nel 2018 da Pisa University Press.... READ MORE...

transmediale: nuovo Direttore Artistico – deadline: 06/01/19

La responsabilità centrale del Direttore Artistico del festival transmediale è la formulazione della visione storica del festival e la sua implementazione a livello strutturale e contenutistico. La posizione richiede l'abilità nel esaminare criticamente quei topic al punto di intersezione tra arte, tecnologia, scienza e società.... READ MORE...

Digicult Agency cura mostre, eventi, workshop, attività di formazione, pubblicazioni, lecture e incontri, fornendo consulenza per la comunicazione e strumenti per il digital publishing.

Digimag Journal è una pubblicazione interdisciplinare che racchiude articoli e saggi di elevato standard che si focalizzano sull’impatto delle tecnologie e degli sviluppi scientifici più avanzati sull’arte, il design e la società contemporanea.

Digicult Editions is a publishing initiative whose goal is to be active in the publication of the Digimag Journal and critical and theoretical books. Digicult Edition uses all the tools of a contemporary digital publishing.

Ultimi post

Connected. Peter Kolger con…

Dagli anni Ottanta, Peter Kolger ha lavorato come media artist tra grafiche al computer, film, collage e architettura. Nel contesto delle influenze digitali nella nostra vita di tutti i giorni, la sua considerazione sistematica dell’immagine tecnologica e riproducibile e la potente influenza dei media lo hanno reso un naturale successore, interprete e interlocutore ideale della generazione di visionari.... READ MORE...

Speculative Landscapes

Questo autunno, la Art Gallery della New York University Abu Dhabi (NYUAD) invita gli spettatori nel mondo immaginario di quattro artisti degli Emirati Arabi Uniti. "Speculative Landscapes" è una serie di nuove installazioni tramite le quali ogni artista esplora il concetto stesso di ambiente (naturale, artificiale, virtuale).... READ MORE...

Edge of Now – Three Rooms Project

La mostra Edge of Now – Three Rooms è un progetto congiunto sviluppato dal Nam June Paik Art Center della Corea del Sud, il Chronus Art Center di Shanghai e lo ZKM | Karlsruhe, al fine di favorire lo sviluppo degli scambi interculturali tra Cina, Corea del Sud e Germania, nel campo della media art. La mostra presenta opere degli artisti Yang Jian, dalla Cina, Kim Heecheon, dalla Corea del Sud e Verena Friedrich, dalla Germania.... READ MORE...

Steffani Jemison e Samson Young: Decoders-Recorders

De Appel, nella sua prima collaborazione con e al Loojersgracht 60, è lieta di annunciare Decoders-Recorders—una doppia mostra personale degli artisti Steffani Jemison e Samson Young. Ognuno di loro studia diverse forme di notazione, gesti, e linguaggi alternativi per articolare storie sociali represse e criticità contemporanee.... READ MORE...

The Measure of All Things: On the (In)Human

“L’uomo è la misura di tutte le cose": gli artisti della mostra The Measure of All Things: On the (In)Human, a cura di Hans Carlsson e Åsa Nacking, sostengono che queste parole debbano essere prese in riferimento a quanto gli esseri umani utilizzino loro stessi come criterio di comprensione del mondo, e questo fa della verità un concetto relativo che può variare da individuo e individuo.... READ MORE...

Bergen Assembly 2019: la vita oltre le opposizioni binarie

Bergen Assembly 2019, intitolato Actually, the Dead Are Not Dead, comprende una mostra e una serie di eventi che si svolgeranno in varie sedi a Bergen. Il progetto propone la comunicazione con gli spettri del passato e del futuro e si prende la responsabilità per coloro che non sono più, o non sono ancora, qui.... READ MORE...

Mario Savini: Arte transgenica. La vità è il medium

A cosa ci riferiamo quando parliamo di arte transgenica? In questo panorama spinoso, che più di tutti lega a doppio filo arte e scienza, filosofia e biotecnologie, questioni giuridiche e tabù ancestrali cerca di fare ordine il libro di Mario Savini “Arte transgenica: la vita è il medium”, edito nel 2018 da Pisa University Press.... READ MORE...

Eco-Visionaries: arte per un pianeta in stato di emergenza

Avviato nel 2018 come progetto comune esposto in quattro istituzioni Eco-Visionaries ha una nuova esposizione al Matadero Madrid, con un’ampia selezione di progetti e opere d’arte che mette in evidenza il futuro dei rapporti tra le specie. Eco-Visionaries è una mostra-manifesto che si focalizza sugli impatti causati dal rapido cambiamento delle condizioni ecologiche.... READ MORE...

The Cured

Radiator Gallery è lieta di annunciare The Cured, una mostra collettiva che comprende cinque artisti le cui opere delineano la relazione logica che intercorre tra politica sociale ed etica degli studi biologici collocati in un contesto post moderno, nella speranza di suscitare delle domande sulla natura dinamica e ambigua dell’essere umano.... READ MORE...

Heather Dewey-Hagborg: At the Temperature of My Body

La Friedman Gallery è onorata di presentare At the Temperature of My Body, la seconda mostra personale dell’artista multidisciplinare Heather Dewey-Hagborg: una meditazione sull’intimità e l’ossessione in un mondo emergente di rituali biotecnologici.... READ MORE...

Estetica del tagging #3: manifestare la responsabilità

L'artista Simon Boas lavora su concetti come responsabilità, consenso e privacy da diversi anni, a volte toccando anche il tema dello stereotipo. Le sue opere fanno riflettere su quanto la definizione dell'identità sia un affare collettivo e come etichette vaghe o troppo strette finiscano per intrappolare gli individui singoli.... READ MORE...

Uriel Orlow e Jumana Manna

Tabakalera è lieta di presentare le sue due mostre estive dedicate a due artisti che esporranno per la prima volta le loro opere individualmente in Spagna: Uriel Orlow e Jumana Manna. Questi progetti adottano una visione dell’immagine in movimento nell’arte contemporanea considerando l’audiovisivo come strumento di espressione artistica e cinematografica.... READ MORE...

Hysterical Mining

La mostra Hysterical Mining unisce posizioni che utilizzano, si appropriano e giocano con le metodologie femministe al fine di reinventare le relazioni tra la tecnologia e il genere; violare, appropriarsi o inventare nuovi rituali, storie, rappresentazioni e relazioni con le entità tecnologiche non umane.... READ MORE...

Animalesque. Arte attraverso specie ed esseri viventi

La mostra Animalesque raccoglie un’eccezionale selezione di opere d’arte che invitano i visitatori del museo a ripensare la posizione dell’umanità nel mondo, la sua relazione con tutte le altre forme di vita e con le varie e complesse ecologie che uniscono gli esseri viventi.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close