DIGITAL ART RESEARCH CENTER - SANTA CRUZ
30 APRILE - 09 MAGGIO 2010

 

Il Digital Arts and New Media MFA (Master of Fine Arts) program presenta alla UC Santa Cruz una mostra messa a punto da quattordici studenti laureati che per i loro progetti sono ricorsi alle tecnologie avanzate per sfruttare un potenziale creativo e avere un impatto di natura sociale.

THINGS THAT ARE POSSIBLE, questo è il titolo della mostra ospitata quest’anno dalla UCSC DANM MFA ed è il massimo che si potesse desiderare a seguito di due anni di ricerca approfondita e di sperimentazione artistica. La rassegna comprenderà lavori di new media art che indagano sul concetto di performatività, di interattività e dell’agire partecipativo nel processo comunicazionale. Sono inoltre presi in esame i confini, i limiti e i tanto contestati territori della pratica contemporanea di new media art.

La mostra si terrà nel nuovo Digital Arts Research Center (DARC) in Meyer Drive vicino al Music Recital Hall e al Theater Arts nel settore ovest del campus. Il 29 aprile, durante la cerimonia inaugurale del DARC, ci sarà un’anteprima della mostra.

Il Digital Arts and New Media MFA Program svolge una funzione di centro per lo sviluppo e lo studio dei media digitali e delle culture che hanno contribuito alla sua fondazione.


Gli studenti provengono da percorsi formativi differenti quali: facoltà di arti, di ingegneria informatica, di scienze umanistiche e sociali, tutto questo affinché si possa portare avanti uno studio di ricerca e produzione artistica interdisciplinare , nell’ambito di una meticolosa disamina delle culture e delle arti digitali.

http://danm.ucsc.edu/

Il Digital Arts and New Media MFA (Master of Fine Arts) program presenta alla UC di Santa Cruz una mostra messa a punto da quattordici studenti laureati che per i loro progetti sono ricorsi alle tecnologie avanzate per sfruttare un potenziale creativo e avere un impatto di natura sociale.


THINGS THAT ARE POSSIBLE, questo è il titolo della mostra ospitata quest’anno dalla UCSC DANM MFA ed è il massimo che si potesse desiderare a seguito di due anni di ricerca approfondita e di sperimentazione artistica. La rassegna comprenderà lavori di new media art che indagano sul concetto di performatività, di interattività e dell’agire partecipativo nel processo comunicazionale.
Sono inoltre presi in esame i confini, i limiti e i tanto contestati territori della pratica contemporanea di new media art.


La mostra si terrà nel NUOVO Digital Arts Research Center (DARC) in Meyer Drive vicino al Music Recital Hall e al Theater Arts nel settore ovest del campus. Il 29 aprile, durante la cerimonia inaugurale del DARC, ci sarà un’anteprima della mostra .