MEDIATECA DI SANTA TERESA - MILANO
4 - 5 NOVEMBRE 2005

Incontro con LIZVLX – UBERMORGEN (Vienna, http://ubermorgen.com)

 

Incontro con MOLLEINDUSTRIA (Milano, http://molleindustria.it) e con GUERRIGLIAMARKETING (Roma, http://guerrigliamarketing.it)

A cura di Domenico Quaranta

Nell’ambito della mostra Connessioni Leggendarie, che resterà visitabile negli spazi della Mediateca Santa Teresa fino al 10 novembre 2005, la Cravanfoundation, in collaborazione con Mediateca di Santa Teresa, è lieta di presentare due incontri con i rappresentanti di alcune delle entità collettive che hanno fatto la storia dell’azionismo mediatico.

Venerdì 4 novembre, Lizvlx presenterà l’attività della società ubermorgen.com , da lei fondata assieme a Hans Bernhard subito dopo l’uscita da un altro collettivo storico, etoy. Registrata in Germania, Austria e Bulgaria, Ubermorgen lavora nel campo dello sviluppo software, del licensing e del design applicato, fornisce consulenza alle multinazionali, realizza performance; definisce la propria attività media hacking e la promuove attraverso tattiche di guerriglia marketing. La presentazione si soffermerà in particolare su [V]ote Auction (2000), l’operazione (presente in mostra) più clamorosa del collettivo, che per qualche mese è riuscito a mettere in scacco la democrazia americana attraverso un falso sito per la vendita di voti online.

Su un terreno simile si muovono, da qualche tempo, Molleindustria e Guerrigliamarketing, due giovani aziende italiane che propongono, rispettivamente, videogame politicamente impegnati e campagne di marketing che attingono al terreno dell’attivismo e della controcultura per svelare i meccanismi del potere e le mistificazioni della comunicazione. Insieme hanno realizzato, nel settembre 2005, il progetto Where-next [http://www.where-next.com/], così annunciato: “sei stufo di scommettere solo sul Nasdaq, il prezzo del petrolio, le partite di calcio? Che ne dici allora del posto in cui avverrà il prossimo attacco terroristico? Da ora puoi farlo!”

Eccezionalmente, durante gli orari di svolgimento delle conferenze la mostra resterà visitabile e aperta al pubblico.

www.connessionileggendarie.it