MUSEUM OF ART - MUNCIE, Ind
10 JANUARY - 11 MARCH 2007

Engaging Technology: A History and Future of Intermedia è una ricca collezioni di lavori interattivi che mostrano come l’arte basata sulle tecnologie sia emersa nel corso degli anni sessanta e come si sia sviluppata nel futuro.

“Se si traccia la storia dell’arte interattiva, i lavori diventano sempre più interattivi”, dice John Fillwalk, professore associato di Arte Elettronica presso la Ball State. “Il termine intermedia deve ancora essere ben definito, ed è soggetto a diverse interpretazioni.”

I progetti artistici presentati in questa mostra tendono a coinvolgere gli spettatori, in molti modi differenti. Per esempio, il progetto “Bion” di Adam Brown e Andrew Fagg è in grado di reagire al passaggio delle persone nell’area espositiva.

Nella galleria poi, una timeline interattiva introdurrà il concetto di intermedia art seguito da molti lavori interattivi, come “Messa di Voce” di Golan Levin e Zachary Lieberman’s “Messa di Voce” o i progetti “Marilyn” and “Mini Watcher II.” di Alan Rath

Jenny Holzer “Truisms” e Gary Hill “Soundings” saranno poi visualizzati per illustrare come si è evoluta la sperimentazione artistica con il video.

Fillwalk ha organizzato questa mostra insieme a Tania Said Schuler, curatrice del Ball State Museum of Art.

www.bsu.edu/artmuseum/engagingtech/