HUBLAB GALLERY - MILANO
08 MARZO - 12 APRILE 2006

Si inaugura il prossimo 8 marzo 2006 0006_Limiteazero, la prima esposizione monografica di uno dei gruppi più interessanti della sperimentazione digitale Italiana che verrà presentata presso Hublab Gallery a Milano.

Eredi di una tradizione colta, più vicina alla ricerca pura che all’utilizzo artistico delle tecnologie, Paolo Rigamonti e Silvio Mondino (Limiteazero) rappresentano l’Italia nel mondo sulla scia di John Maeda, CaseY Reas, Golan Levin e Yugop e Usman Hacque.

Computer e tecnologie utilizzati sono alla portata di chiunque, si trovano sul mercato e vengono utilizzati in ogni ufficio. Ma l’uso che loro ne fanno, la riscrittura dei software, il loro piegarli sempre e comunque a un rapporto esclusivo tra soggetto e oggetto rappresentano un unicum molto interessante nel panorama non solo italiano.

Le loro macchine della contemporaneità hanno molto in comune con i disegni che durante la rivoluzione scientifica, nel Seicento, sottolineavano il prodigio che sortiva da un’applicazione più che l’applicazione stessa.

Le competenze che riassumono nella progettazione e costruzione delle loro macchine digitali (designer, webmaster, softwaristi, architetti, tecnologi, artigiani, information architects ecc,…) consentono vari livelli di lettura delle loro opere, a partire da un design che non dimentica Albini o gli Eames fino ad arrivare ad aspetti ludici in contrasto con la freddezza basica dei contenitori.

Limiteazero sarà presente quest’anno – unica rappresentanza italiana – al NextFesti06 di Wired, rivista californiana fucina del pensiero e azione digitale, e ad Ars Electronica a Linz.

Limiteazero

Duo milanese attivo dagli ultimi anni del secolo scorso, miscela non formale di linguaggi eterogenei (architettura,design, arte, matematica, musica elettronica, comunicazione di massa, fisica, elettrotecnica), i Limiteazero creano manufatti meticci di identità rigorosa operando in uno spazio teorico compreso fra la composizione algoritmica e la produzione materica di forme che la esprimano,.

Molte le colettive fra cui: Techne02, Spazio Oberdan, Milano; Villette-Numerique – La Villette , Parigi; Media.comm(unity)/comm.medium – MASEDU, Centro per l’Arte Contemporanea, Sassari; Paradossi – schegge di arte elettronica e interattivitá, Università Umberto I, Napoli; Microwave Media Art Festival, Hong Kong; UNPlugged – Ars Electronica 2002, Linz.

Hublab

Hublab Gallery è uno spazio che ospita e valorizza creatività e talenti sotto l’ombrello di Hublab Edition, casa editrice che opera su diversi media. In occasione del Salone del Mobile 2005, l’exhibition di pezzi storici di Droog Design.

Hublab prevede nel 2006 dieci progetti di creatività italiana (fotografia, illustrazione, ricerca e innovazione scientifica, ecc… declinati su almeno due media, con un vlog e un sito in onda dai primi di marzo 2006.

www.limiteazero.com