Many venues – The Hague
21 / 09 / 2018 – 23 / 09 / 2018

Quest’anno il più longevo festival olandese di arte, musica e tecnologia presenta performance di danza e audiovideo inedite a cura di Dasha Rush, Transforma e Sascha Ring (Apparat), il primo sintetizzatore neurale al mondo, cinque spettacoli a 360 gradi in live streaming e cinque performance all’interno di un Fulldome.

TodaysArt è noto per presentare i più recenti lavori degli artisti che raramente riescono a trovare posto in un ambiente troppo connotato; un’arte fondamentale, perché offre una riflessione sul nostro legame con le nuove tecnologie. Il festival va a inserirsi sempre in una narrazione più ampia, è sinonimo della situazione culturale odierna e riflette le tendenze più aggiornate in ambito tecnologico e culturale prima ancora che diventino oggetto di discussione.

Se l’anno scorso il tema del festival era incentrato su algoritmi e complessità, quest’anno si rivolge ai due mondi paralleli, virtuale e fisico, di cui tutti noi facciamo parte e a quelli in cui l’uomo è via via più assente a causa dei sistemi invisibili di automazione.

Oltre ai 12 palchi del festival nel centro della città, TodaysArt offrirà all’Aia anche una nuova location: il Fulldome, un ambiente adibito alla proiezione di video immersivi realizzato dalla Société des Arts Technologiques (SAT) di Montréal. Con i suoi 14 metri di diametro, la struttura ospiterà cinque live performance immersive, sviluppate nell’ambito del programma di ricerca e creazione del SAT per gli artisti digitali.

I cinque show comprendono: Versus (Live) di Nonotak, Entropia (Live) di Fraction & LP Starnault, con la collaborazione di Nature Graphique & Ex Nihilo, end(O) (Live) di Alex Augier e Alba G. Coral Inertia (Live) di Desaxismundi & Terminal Wolf e Interpolate Interpolate (Live) di Woulg & Push 1 Stop.

All’esterno del Fulldome si svolgeranno molte altre performance, come, per fare un esempio, Les Territoires Éphémères di Dasha Rush. Di origine russa, questa musicista, dj e sound artist è conosciuta per aver valicato i confini dell’arte contemporanea, promessa che manterrà anche al TodaysArt con una nuova opera audiovisiva.

Questo spettacolo multidisciplinare è il frutto della collaborazione tra il ballerino e performer Valentin Tszin e il visual artist Stanislav Glazov e ora, dopo il Raster Index di Berlino, la performance sarà presentata anche in Olanda. Un’altra prima nazionale al TodaysArt è quella del lavoro biotecnologico cellF di Guy ben-Ary, Nathan Thompson, Andrew Flitch e Darren Moore.

Questo progetto presenta il primo sintetizzatore neurale analogico al mondo e l’alter ego di una rockstar conservato in una capsula di Petri. Il tutto consiste in una vera e propria rete neurale che controlla un corpo di sintetizzatori modulari analogici capaci di rispondere alla musica prodotta dall’uomo. I neuroni, i sintetizzatori e i musicisti suonano insieme dal vivo, pensano e improvvisano “jam session” che sono in parte, ancora non totalmente umane. cellF rappresenta un metodo radicale del tutto nuovo che spinge a chiedersi cosa sia davvero uno strumento e come sia possibile fare musica.

Gli artisti che si esibiranno con il cellF al TodaysArt sono Jaap Blonk, compositore e cantante, e Han Bennink, noto batterista e polistrumentista. Una settimana prima di essere presentato al Barbican, TodaysArt offrirà la prima mondiale di una performance unica, eseguita dal collettivo Transforma e da Sascha Ring (Apparat), musicista e compositore.

Com’è cambiato il concetto di lavoro nel corso del tempo e come fanno gli uomini a relazionarsi ancora con esso? In cerca di una risposta, Manufactory invita il pubblico a visitare un reparto di produzione industriale a più livelli, dove, attraverso una storia di fantasia, la ripetitività e la fisicità del lavoro manuale acquisteranno un nuovo significato.

Transforma, Sascha Ring (Apparat) e la coreografa Johanna Hwang combinano live video, danza, musica e teatro in un’affascinante installazione dal vivo che offre uno spunto di riflessione sui modelli di lavoro e la loro storia: dalle botteghe artigianali alle industrie moderne. Il programma è accompagnato da una serie di dj set e live set, concerti, installazioni e conferenze, che verranno annunciati nelle prossime settimane.


www.todaysart.nl