Many venues – Berlin
26 / 01 / 2018 – 04 / 02 / 2018

Il CTM 2018 si terrà a Berlino dal 26 gennaio al 4 febbraio 2018 nelle sedi di HAU Hebbel am Ufer, Berghain, YAAM, Festsaal Kreuzberg SchwuZ, Club OST e Kunstquartier Bethanien. Il tema di questa 19esima edizione, Turmoil, analizza lo stato della musica e delle pratiche sonore a confronto con un presente confuso e critico.

All’annunciato concerto di chiusura Red Bull Music x CTM 2018 con DAF e Bestial Mouths seguirà il Red Bull Music x CTM Phase-out che ospiterà: 33EMYBW [CN] / Angel [AT] / Born in Flamez [AX] / FAKA [ZA] /Flava D [UK] / GOOOOOSE [CN] / Klitclique [AT] / DJ Storm [UK] / ZULI [EG].

Native Instruments, partner di lunga data del festival, ha curato un floor dello YAAM con: Ikonika [UK] / NUXXE Showcase w/ coucou chloe [UK], Shygirl [UK], Sega Bodega [UK] / Soda Plains [UK] e alcune altre performance finali già confermate ad arricchire il programma musicale del festival: Albertine Sarages [DE] / DJ Heroin [DE] / houaïda [TN/DE] / Josa Peit [DE] / Lamin Fofana [AX] /Laurel Halo [US/DE] / Lyra [US/DE] / Marshall Vincent [US/DE] / RAMZi [CA] / UCC Harlo [US/DE] / Zoya Bassi [DE]. Il programma musicale completo del CTM 2018 e il 2018 Research Networking Day sono disponibili online. Il programma giornaliero completo invece, sarà pubblicato a metà gennaio.

CTM x Red Bull Music

CTM 2018 Phase-out

Il già annunciato concerto di chiusura del CTM 2018 con DAF e Bestial Mouths sarà seguito da una performance finale presso il famoso club berlinese SchwuZ. Copresentato da Red Bull Music, l’afterparty celebra la fine di dieci giorni di tumultuoso festival non-stop. Marlene Engel aka Angel, curatrice e fondatrice dell’associazione femminile Burschenschaft Hysteria, inaugura il main floor prima del duo artistico/femminista post-digitale Klitclique, che spalancheranno le porte dei loro suoni low-tech neoelettronici e della parola satirica.

Il duo sudafricano di performance art e gli affiliati al NON Worldwide FAKA, ovvero Fela Gucci e Desire Marea, esplorano “le complessità dell’amore e del romanticismo nell’esperienza dell’omosessualità nera” attraverso sonorità, video, letteratura e fotografia “gospel-gqom ancestrale”. Il poliedrico produttore e vocalist Born In Flamez, curatore del club programme di quest’anno, regalerà un DJ set eclettico che trae ispirazione dai margini della club music.

Toccando le zone più delicate del grime, del pop industriale e dell’elettronica del futuro, lei/lui sovverte sia il genere artistico che sessuale. Flava D, membro essenziale dell’etichetta discografica London’s Butterz, crea set energici dove confluiscono house, UK garage e grime. La prolifica produttrice ha remixato artisti del calibro di Craig David e Diplo ricevendo supporto da veterani come DJ EZ e dall’abituale collaboratore Wiley.

Il second floor ospita i progetti elettronici solisti di 33EMYBW e GOOOOOSE, due membri dei Duck Fight Goose, una delle band più conosciute che attualmente stanno spingendo la nascente scena rock alternativa e sperimentale di Shanghai. Affascinato dal “complicato disastro della musica pop moderna”, GOOOOOSE si è ritrovato coinvolto in ogni aspetto della musica underground, da responsabile di un’etichetta discografica a booker/promoter e brand marketer dei propri pedali per effetti per chitarra.

Proprio come nel suo lavoro con i Duck Fight Goose e nel suo progetto da solista GOOOOOSE, le strutture delle canzoni di Han si affidano molto alle dinamiche stop-start o ai passaggi atmosferici e all’improvvisazione, in opposizione diretta con il saccharine pop punk, più apprezzato a livello locale.

ZULI, dal Cairo, che presenterà anche la sua proposta vincente per il CTM 2018 Radio Lab all’interno dell’esposizione del festival, farà la sua comparsa per un live set che metterà in luce i suoi ritmi spezzati non convenzionali e ricchi di timbri alieni. DJ Storm, la “First Lady del Drum and Bass”, una delle principali selezionatrici dell’etichetta Metalheadz, ha rappresentato instancabilmente la crew nelle loro performance da resident, nelle label night e nei tour, senza mancare di far scatenare il dancefloor con innumerevoli esibizioni da solista.

A chiudere la serata, il già annunciato produttore Pixerlord mescolerà tributi ad un futuro immaginario con un’estetica distopica di fantascienza/videogioco. Le sue unioni di nuovi IDM con bassi UK e gamma glitch vanno dal cupo all’estatico. Il 2 e il 3 febbraio 2018 inoltre, i Red Bull Music Studios ospiteranno una serie di Red Bull Music Academy Lectures, con una selezione di artisti di questa edizione e con alcuni workshop di AKAI/DENON DJ che si terrano l’1 febbraio 2018.

CTM per Native Instruments 

Native Scketches

I partner storici Native Instruments si sono uniti al festival curando un floor allo YAAM sabato sera. Hanno tutti sede a Londra e sono coinvolti in una scena strettamente interconnessa che sta rapidamente ridefinendo l’ambiente della musica dance in città. Ikonika, artista di punta di Hyperdub e affiliata di Nightslugs, realizza brani da club forti e coinvolgenti che trasformano le radici del dubstep in boogie, elettronica, freestyle latino e R’n’B.

Il perno della scena londinese Soda Plains occupa il punto esatto tra il forward-thinking grime, i suoni del ghetto di Lisbona e il dembow, creando rapidi e giocosi brani dance che offrono una panoramica sulle ultime tendenze di stile dei club sensibili alle differenze culturali. Coucou chloe, produttrice di origine parigina, è capace di dare vita ad una cupa estetica e voci agghiaccianti, sample di catene metalliche e arrangiamenti che salgono vertiginosamente.

Il suo nuovo EP, Erika Jane, è stato realizzato dall’etichetta NUXXE e i suoi produttori sono Sega Bodega e KABLAM. Le orecchiabili ballate dancefloor emo del firmatario Crazylegs e socio NUXXE Sega Bodega, vantano un’affinità con le colonne sonore d’avanguardia: ascoltarle porta a immaginare gare di navi spaziali in panorami apocalittici. Frequente collaboratrice di Sega Bodega e coucou chloe, Shygirl è una vocalist e DJ, probabilmente meglio conosciuta per il singolo Want more, prodotto da Bodega.

Ultime conferme del programma musicale

Un’eclettica gamma di dj set durante le serate del CTM, oltre alle performance soliste dell’ensemble di Holly Herndon al Festsaal Kreuzberg, completano il programma musicale del CTM 2018. L’apprezzatissima produttrice Laurel Halo porterà al festival il suo talento di dj versatile. Per anni Halo ha perfezionato le sue abilità alla console grazie ad un creativo programma radiofonico bimestrale presso Berlin Community Radio; oggi, dancefloor-ready mix per artisti del calibro di Boiler Room, Rinse FM e Discwoman sono delle costanti nella sua pratica.

La maggior parte di questi, viaggia lungo una variopinta gamma di bossy 4/4. RAMZi, affiliato di 1080p e Mood Hut, sovrappone profonde e complesse linee di synth a voci-campionate per esplorare la sincronicità intrinseca di organico ed alieno, imitando disegni frattali, richiami della giungla e fertilità. Le sue versioni tropicali post-internettiane sono molto interessanti come densi ecosistemi di evasione da una realtà acelerazionista.

Dj Heroin, beatmaker per a.o. Lgoony e frequente collaboratore di Swan Meat, porterà una strumentazione pesante e impegnativa, epica e vasta tanto quanto internet, traghettando il retaggio di trap e hip hop nel reame intelligente del cloud. Lamin Fofana si unirà ai già annunciati Hunni’d Jaws suonando alla Berlin Community Radio durante il CTM 2018, con un house set itinerante all’inaugurazione del festival. Come annunciato in precedenza, una serata speciale al Festsaal Kreuzberg porterà al centro della scena Holly Herndon e i membri del suo coro.

L’ensemble, che mette a confronto e in contrasto l’estetica rozza e gutturale dei tradizionali stili di canto popolare con il sapore umanoide e futuristico delle voci prodotte attraverso la sintesi e l’elaborazione, è composto da un gruppo di creativi berlinesi, molti dei quali hanno anche degli interessanti progetti solisti. Albertine Sarges, houaïda, Josa Peit, Lyra, Marshall Garret e UCC Harlo apriranno la serata con brevi sketch in stile cabaret.

CTM è finanziato da:

Senate Department for Culture and Europe | German Federal Cultural Foundation | Capital Cultural Fund | Programma Europa creativa dell’Unione europea | Initiative Musik | TANZFONDS ERBE – un’iniziativa German Federal Cultural Foundation | Federal Government Commissioner for Culture and Media

E in collaborazione con:

Trasmediale 2017 | Kulturprojekte Berlin GmbH | DISK – Initiative Bild & Ton e.V. | HAU Hebbel am Ufer | Berghain | Kunstraum Kreuzberg / Bethanien | YAAM | Festsaal Kreuzberg | Club OST | SchwuZ | Kraftwerk Berlin | MONOM | WHITEvoid | Kinetic Lights


www.ctm-festival.de

http://www.ctm-festival.de/festival-2018/theme/

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn