Dia Beacon, New York
06 / 03 / 2020 - 07 / 09 / 2020

Dia Art Foundation ha commissionato all’acclamato DJ techno e produttore Carl Craig, di Detroit, la creazione di un’installazione sonora al Dia Beacon di Beacon, New York, in dialogo con l’architettura unica dello spazio. Party/After-Party (2020) inaugura la sua prima commissione per un’istituzione artistica e porta a termine un impegno quinquennale con Dia. Questo nuovo incarico reimmagina il livello inferiore del Dia Beacon, creando un ambiente sonoro ancorato alla storia produttiva del sito come ex fabbrica di imballaggi Nabisco e richiamando una tradizione techno di recupero degli spazi industriali per una sperimentazione radicale. Profondamente personale, il lavoro raggiunge sia l’euforia dell’ambiente del club che la solitudine che segue questa esperienza collettiva.

La tecnologia, la ripetizione modulare e il serialismo definiscono l’incrocio tra musica techno e musica minimalista. La seconda, è stata fortemente sostenuta da Dia, per esempio attraverso le partnership decennali con La Monte Young e Max Neuhaus. Gli artisti che lavorano sia con la musica minimalista che con la techno condividono un interesse di fondo nel riflettere e riproporre i suoni strutturali degli ambienti urbani. In Party/After-Party, la musica techno riverbera attraverso la penombra, l’esperienza uditiva che passa da un’ascesa euforica alla successiva discesa emotiva inerente alla frenesia comune della pista da ballo.

In occasione dell’inaugurazione della nuova commissione, Dia presenta una performance live di Craig e Moritz von Oswald all’interno dello spazio dell’installazione il 7 marzo 2020. Per l’evento, Craig ha sviluppato un set assolutamente unico, che risponde all’architettura della sala e incorpora il design sonoro specifico dell’installazione.

La performance mette in luce la decennale collaborazione tra Craig e il leggendario berlinese Oswald, che unisce la tradizione techno di Detroit a quella berlinese all’interno dell’ambiente di Dia Beacon.


Link: diaart.org