Toxteth Reservoir - Liverpool
21 / 09 / 2018 – 07 / 10 / 2018

A settembre, FACT (Fondazione per l’Arte e le Tecnologie Creative) e gli esperti di arti interattive Invisible Flock prenderanno possesso della cisterna sotterranea Toxteth Reservoir per una “passeggiata nell’acqua” unica nel suo genere. AURORA inviterà il pubblico ad attraversare le volte a grotta di uno dei tesori nascosti di Liverpool per un’esperienza coinvolgente ed epica.

Scegliendo la cisterna dismessa come sua sede e collaborando con artisti internazionali provenienti da tutte le parti del mondo, tra cui Indonesia, India e Giappone, AURORA traccerà una storia globale del nostro rapporto con l’acqua. La cisterna sotterranea di Toxteth, un importante monumento di interesse storico-artistico, costruita nel 1845 e dismessa nel 1997, è stata una delle prime al mondo ad utilizzare l’ingegneria vittoriana d’avanguardia per conservare acqua dolce per la popolazione di Liverpool in aumento.

In occasione di AURORA, questa fortezza, la cui dimensione è pari alla metà di un campo da football, arroccata all’inizio di High Park Street a Toxteth, è stata riconfigurata per il ventunesimo secolo. Tecnologie interattive avanzate, paesaggi sonori, laser e sculture di ghiaccio racchiuderanno la bellezza e il potere dell’acqua, allestiti tra le pareti rocciose e i portici di questa pietra miliare vittoriana.

Creata dagli artisti di Invisible Flock, che hanno sede a Leeds, AURORA è un’esperienza come nessun’altra. I materiali sensuali ed emotivamente evocativi dell’acqua, del ghiaccio e persino l’odore della pioggia, stimoleranno il legame innato e spirituale che abbiamo con questo elemento rammentando ai visitatori il suo potere e in definitiva la sua magia.

Come ha dichiarato Victoria Pratt, Direttore Creativo di Invisible Flock: “AURORA è una nuova, spettacolare opera d’arte che tenta di stimolare una discussione sul cambiamento climatico in modo che coinvolga, sfidi ma anche impegni positivamente i visitatori a mettere in discussione e rivalutare la loro relazione con la natura e gli effetti che hanno su di essa.

AURORA utilizza tecnologie innovative per presentare l’acqua come una sostanza, un corpo, un’entità spirituale e non semplicemente come un’utenza. Non ci potrebbe essere momento migliore dell’estate più secca mai registrata per tenere questa conversazione sull’acqua, per cercare di comprenderne l’assenza ma anche l’eccesso.”

Per realizzare parte del paesaggio sonoro atmosferico di AURORA Invisible Flock ha collaborato con quattro scuole locali: le tre scuole elementari St Silas, Holy Family e Matthew Arnold e l’accademia King’s Leadership; sono stati coinvolti inoltre Simon Fletcher, il Fact Learning Team e il musicista James Hamilton per comporre e creare la musica per l’installazione, con l’acqua come risorsa e ispirazione.

James Hamilton, compositore e collaboratore di AURORA, ha affermato: “In nessun altro posto che ho visitato ho mai sentito un suono come quello nella cisterna. Ci si aspetta un’eco cavernosa e invece si ha un suono continuo, liscio che si muove nello spazio. È quasi possibile tracciarne il percorso quando fluttua nei suoi viadotti, un fantasma della sua sorgente.”

FACT e Invisible Flock hanno invitato artisti internazionali a contribuire alla realizzazione di AURORA per proporre una storia globale del nostro legame con l’acqua. Tra di loro ci sono Miebi Sikoki & Rudi Nurhadi da Digital Nativ (Indonesia); Babitha George & Romit Raj da Quicksand (India); i sound artist Abshar Platisza (Indonesia) e Etza Meisyara (Indonesia); la lighting designer Azusa Ono (Japan/UK); la light artist Bagus Pandega (Indonesia); il compositore James Hamilton (UK) e l’ingegnere e musicista Simon Fletcher (UK). Il British Council Indonesia ha sostenuto la partecipazione di molti di questi artisti.

Questa gigantesca installazione artistica è parte di Liverpool 2018, un programma annuale che prevede progetti culturali finalizzati a segnare il decimo anniversario di Liverpool come Capitale europea della cultura. Un caleidoscopio indimenticabile composto da arte, musica, teatro, tecnologia, style e sport, con al centro della scena la firma distintiva della città, fatta di creatività rivoluzionaria ed eventi magici.

AURORA è stato commissionato da FACT e Invisible Flock in collaborazione con il consiglio comunale di Liverpool e Dingle 2000 Regeneration Trust . E’ stato finanziato con risorse pubbliche dalla Lotteria Nazionale attraverso l’Arts Council England e il British Council.

La mostra sarà accompagnata da un’app che fungerà da portale per permettere ai visitatori di vivere l’esperienza da ogni parte del mondo. L’applicazione inviterà gli utenti ad esplorare la cisterna, a immergersi più in profondità nella ricerca che sta dietro al progetto e a scoprire i dietro le quinte di questa esperienza.

Un viaggio attraverso grotte di ghiaccio, ghiacciai, foreste tropicali e mare, permetterà di comprendere appieno il significato dell’opera, e vivere un’esperienza che riflette l’installazione sia per la sua intensità che per la sua profondità.

FACT è il centro principale per le arti digitali del Regno Unito, che riunisce persone, arte e tecnologia. Con sede a Liverpool, FACT ospita all’interno dell’edificio pluripremiato ben tre gallerie, il Cinema Picturehouse, il laboratorio FACTlab, uno spazio educativo, il ristorante The Garden by Leaf, un bistrò indipendente e un bar.

Da 15 anni a Liverpool, FACT ha già accolto più di 5 milioni di visitatori e ha commissionato e presentato ben oltre 350 opere digitali e di new media art di artisti tra cui Pipilotti Rist, Nam June Paik, Krzysztof Wodiczko, Wu Tsang, Ryoichi Kurokawa, Apichatpong Weerasethakul e Isaac Julien.

Invisible Flock è un collettivo costituito da Catherine Baxendale, Ben Eaton, Klavs Kurpnieks e Victoria Pratt. Questo studio d’arte interattiva di fama internazionale ha sede a Leeds, ed è celebre per la creazione di opere rivoluzionarie e futuristiche che possono essere esperite da migliaia di persone in tutto il mondo.

Descritti da the Guardian come “makers di multipiattaforme dalla rara ambizione e inventiva”, l’operato di Invisible Flock è guidato dalla tecnologia e mira a ridefinire e sconvolgere le percezioni tradizionali e i modelli della pratica artistica globale. Prendendo spunto direttamente dal mondo che li circonda, la loro missione è quella di creare e custodire forme contemporanee e rilevanti che possano avere un effetto rivoluzionario duraturo.

L’Arts Council England sostiene, sviluppa e investe in esperienze artistiche e culturali volte ad arricchire le vite delle persone. Sostiene una vasta gamma di attività artistiche, musei e biblioteche, teatro e arte digitale, lettura e danza, musica e letteratura, artigianato e collezioni.

Tra il 2015 e il 2018, l’Arts Council ha in mente di investire £1.1 miliardi di fondi pubblici stanziati dal governo e all’incirca £700 milioni derivanti dalla Lotteria Nazionale per poter creare esperienze e diffonderle il più possibile tra le persone in tutto il paese.

Fin dal suo avvio, il Dingle 2000 Regeneration Trust si è concentrato sulla riqualificazione del quartiere di Dingle. Nel 2000 ha acquisito la Toxteth Reservoir, riuscendo ad attirare più di mezzo milione di sterline dalla combinazione di fondi europei (Obiettivo 1), fondi per lo sviluppo e della United Utilities, utilizzati per trasformare una struttura industriale in un edificio pronto per lo sviluppo.

La cisterna è un monumento di notevole interesse storico-artistico; è stata edificata dalla Corporation of Liverpool nel 1855 per il rifornimento affidabile e sicuro di acqua per il porto e la popolazione, che in quegli anni era in rapido aumento. Dimessa dalla sua funzione nel 1997, è stata acquisita da Dingle 2000 con un contratto di leasing della durata di 125 anni.


https://www.fact.co.uk/

https://thereservoir.space/

http://invisibleflock.com/