Serpentine Galleries, London
04 / 03 / 2020 - 17 / 05 / 2020

Il lavoro di Cao Fei si basa su una costante esplorazione del virtuale, su come abbia alterato radicalmente la percezione di noi stessi e come abbia cambiato il nostro modo di intendere la realtà. Questo scostamento tra il fisico e il reale è sempre presente nel suo lavoro: dai potenziali utopici e distopici delle nostre città attuali, l’evasione degli utenti tramite la piattaforma virtuale, Second Life, fino agli effetti alienanti del lavoro meccanizzato in Cina, Cao Fei spesso si accosta a queste tematiche di ampia portata con humor britannico e con la creazione di incontri surreali. Nonostante ognuno dei mondi di Cao Fei sembri barcollare sull’orlo di un’incertezza apocalittica, i suoi personaggi navigano queste realtà complesse e caotiche con vigore e invettiva, sfruttando le eccezionali possibilità della tecnologia per dar forma ad un futuro collettivo.

Questo progetto alle Serpentine Galleries sarà la prima mostra istituzionale personale di Cao Fei su larga scala nel Regno Unito, e sarà la terza volta che l’artista parteciperà al programma artistico delle Galleries: la prima volta risale al 2006, come parte del China Power Station: Part 1, una mostra fuori sede della Serpentine alla Battersea Power Station, dove l’artista ha presentato il suo film, Whose Utopia?, e poi nel 2008, con l’installazione del RMB City all’ingresso delle Galleries, dove i visitatori potevano accedere ad una città immaginaria costruita nel mondo virtuale della Seconda Vita. Fuori dal Regno Unito, la Serpentine ha lavorato con alcuni dei più entusiasmanti professionisti della zona con presentazioni in China e ad Hong Kong; la mostra collettiva Hack Space (2016) con opere di Cao Fei, e il Beijing Pavillion (2018), progettato dagli architetti JIAKUN.

Al centro di questa mostra ci sarà la nuova opera d’arte di Realtà Virtuale The Eternal Wave, prodotta in collaborazione con Acute Art e debuttata come parte di Blueprints; un’installazione site-specific che riunisce materiale d’archivio collezionato e mobili e che si basa sugli elementi dello studio di Cao Fei a Beijing; e il suo ultimo film, Nova. Questi tre lavori interconnessi segnano il coronamento delle approfondite ricerche di Cao Fei degli ultimi cinque anni a Beijing, ricerche che esaminano la storia sociale e la trasformazione urbana del quartiere Jiuxiangao della città (“Hong Xia”), dove l’artista vive e lavora. Questo nuovo corpus di opere verrà presentato all’interno di un’installazione che riunisce una selezione delle opere cinematografiche precedenti dell’artista con l’obiettivo di ampliare i temi dell’automazione, del virtuale e della tecnologia, introducendo i visitatori alla sua più ampia pratica.  

The Eternal Wave è una costante esplorazione del virtuale, della realtà e della percezione di sé stessi in relazione con la tecnologia. Sulla base dell’esatta scala e dei modelli scannerizzati dello studio dell’artista, Cao Fei cerca di ri-esplorare e ri-immaginare il passato, riflettendo la natura mutevole dell’umanità.

Attraversando i confini tra tempo e spazio, The Eternal Wave inizia con lo spettatore all’interno di una riproduzione fisica della “reale” cucina dello studio dell’artista a Beijing prima che venga immerso in una versione virtuale della stessa cucina. Un’esperienza profondamente coinvolgente, a livello visivo e letterale, in cui lo spettatore viene condotto nei regni più profondi dell’universo creativo dell’artista, diventando un partecipante e un giocatore – rivestendo un ruolo nella produzione dell’artista.


http://acuteart.com

https://www.serpentinegalleries.org/