Realtà Virtuale

“Broken Symmetries”: una mostra che sfida il concetto di realtà

Broken Symmetries è una mostra internazionale con dieci nuove opere interdisciplinari che esplorano le modalità in cui artisti e scienziati lavorano insieme per mettere in discussione il mondo fisico. Questa importante co-produzione è l'esito del Collide International Residency award e di una partnership tra Arts at CERN, FACT di Liverpool; CCCB di Barcellona; Le Lieu Unique di Nantes, e iMAL di Bruxelles.... READ MORE...

“Original Narratives”: The Art Gallery at SIGGRAPH 2018

Ogni estate, la SIGGRAPH conference si svolge in una città diversa per presentare le ultime innovazioni delle tecnologie creative e della ricerca sulle più recenti tecniche di interattività, animazione, VR, gaming e grafica in tempo reale ad una rete globale di professionisti/utenti, artisti e scienziati. Dal 1981 una Art Gallery è inclusa nel programma ufficiale. Kathy Rae Huffman ci racconta della mostra di quest'anno a Vancouver.... READ MORE...

Archaeology of the Screen

Archaeology of the Screen è lo sviluppo internazionale del progetto curatoriale The Archaeology of the Screen; The Estonian Exemple, che si è svolto nell'autunno del 2017 presso il Bozar di Bruxelles. Al Kumu Art Museum di Tallin un gruppo internazionale di artisti tratta temi come la sicurezza digitale, le relazioni tra lo schermo e le tecnologie storiche, e la critica della cultura visiva da una nuova prospettiva.... READ MORE...

“AUTOMATA – Sing the body electric”: la nuova edizione di Elektra festival e BIAN

Dal 1999 ELEKTRA espone artisti e opere che fondono arte e nuove tecnologie. La sua mostra centrale, The International Digital Art Biennial (BIAN), ed Elektra Digital Art Festival, rispettivamente alla loro 4a e 19a edizione quest'anno, affrontano il tema AUTOMATA e presentano performance audiovisive e opere incentrate sul corpo umano nelle sue forme aumentate e ibride.... READ MORE...

“Data Dating”: una mostra sull’amore nell’era di Internet

L'avvento di Internet e degli smartphone ha creato una frattura nella vita sentimentale di milioni di persone. In termini di romanticismo e di intimità sessuale questi fenomeni hanno generato nuove complessità, che stiamo ancora cercando di capire. Accorpando il lavoro di diversi artisti internazionali, Data Dating esplora come le interfacce digitali stiano rimodellando le nostre relazioni personali.... READ MORE...

I was raised on the Internet

Quasi 100 opere che spaziano tra fotografia, pittura, scultura, film e video, ma anche nuove tecnologie ed elementi interattivi, in una mostra che si focalizza su come internet abbia cambiato il nostro modo di vivere il mondo. I Was Raised on the Internet documenterà un momento specifico, dal 1998 ad oggi, e si concentrerà sui cambiamenti del millennio.... READ MORE...

Sondra Perry: Typhoon coming on

Questa primavera, la Serpentine presenta la prima personale in Europa dell'artista americana Sondra Perry, che esplora l'intersezione tra identità nera, cultura digitale e strutture di potere attraverso video, media, installazioni e performance. Questa mostra comprenderà un'installazione site-specific presso la Serpentine Sackler Gallery e un avatar 3D dell'artista.... READ MORE...

Art in the Age of the Internet, 1989 to Today

Inaugura oggi all'ICA la prima grande mostra collettiva negli Stati Uniti dedicata all'impatto radicale della internet culture sulle arti visive. Curata da Eva Respini, Barbara Lee e Jeffrey De Blois e comprensiva di 60 artisti, la mostra include oltre 70 opere in una varietà di media, tra cui pittura, performance, fotografia, video, progetti web e realtà virtuale.... READ MORE...

“Future Love”: desiderio e relazioni nell’ipernatura.

La nuova mostra all'HeK di Basilea offre punti di vista critici, non convenzionali e fantasiosi sulla vita che ci aspetta, commentando al contempo l'impatto delle nuove tecnologie e dei social media sulle nostre relazioni affettive e la sessualità. Partendo da un contesto post-digitale, gli artisti internazionali che partecipano a questa mostra affrontano queste questioni attraverso vari media, dalle biotecnologie alla realtà virtuale.... READ MORE...

“La Camera Insabbiata” di Laurie Anderson e Hsin-Chien Huang

L'edizione in mostra a TFAM è la prima volta che La Camera Insabbiata viene proiettata dopo la premiazione come Best VR Experience alla 74. Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Si tratta di un lavoro di realtà virtuale, frutto di una collaborazione tra Laurie Anderson e il new media artist Hsin-Chien Huang, che offre uno spazio di pensiero virtuale che supera i pensieri, decostruisce il linguaggio e capovolge i sogni del pubblico.... READ MORE...