Video Arte

“Line in the sand”, intervista a Daniele Spanò

"Chaos & cosmos" è il titolo dal carattere universale della tredicesima edizione del CYFEST, che anche quest’anno come di consueto parte da New York. Tra le numerose proposte artistiche la curatrice internazionale Isabella Indolfi, presenta la videoinstallazione di Daniele Spanò, "Line in the sand". Intervista di Caterina Tomeo... READ MORE...

Progressive Touch, Michael Portnoy

Vleeshal sta per presentare la nuova installazione video multi-channel di Michael Portnoy, "Progressive Touch: Series 1" (2019). L’obiettivo di quest’opera, a detta del suo autore, è di “migliorare” il ritmo della solidarietà umana.... READ MORE...

Il “Chorus of Idle Footsteps” di Yuge Zhou.

Nella sua prima mostra personale con Site:Brooklyn, l'artista Yuge Zhou riposiziona il suo intricato corpo di lavoro con una serie di video installazioni assemblate da osservazioni quotidiane che esplorano la confluenza tra bisogni individuali e comportamenti di massa.... READ MORE...

Deep in the Forking Tanks

"Deep in the Forking Tanks", il nuovo video che dà il titolo a questa mostra, vede l’artista Heecheon Kim incontrare dei subacquei e avventurarsi in profondità nell’acqua. Come allenamento, si serve di una vasca di galleggiamento, nota anche come “vasca di deprivazione sensoriale”, che permette letteralmente di spegnere il sensi.... READ MORE...

Dare nuova vita alle immagini. Intervista a Kensuke Koike

Quale può essere il ruolo delle fotografie abbandonate, che, dopo un certo tempo, cessano di rappresentare il loro intento originario? Teresa Ruffino intervista Kensuke Koike, artista visivo che, tramite una manipolazione calibrata, trasforma in senso alchemico la materia di cui dispone per creare qualcosa di nuovo.... READ MORE...

Siamo pronti per una nuova rivoluzione? Riflessioni dopo il Signal 2019

Nel complesso il tema dell'edizione 2019 del Signal, che si è svolta dal 10 al 13 ottobre, è stato la rivoluzione: il 30° anniversario della Rivoluzione di Velluto in Repubblica Ceca ma anche quella presente e futura legata ai cambiamenti climatici, sociali e tecnologici del nostro tempo. Report e intervista di Federica Fontana... READ MORE...

Patrick Staff: “On Venus”

Attraverso un corpus di lavoro vario e interdisciplinare, Patrick Staff esamina le nozioni di disciplina, dissenso, lavoro manuale e identità queer. "On Venus" presenta l’opera più ambiziosa di Staff fino a ora: un’installazione site-specific che esplora la violenza strutturale, i gradi del danno e gli effetti dell’acido, del sangue e degli ormoni. In tutte le sale della Serpentine Gallery, Staff introduce una serie di interventi architettonici.... READ MORE...

False Spaces

Il Tokyo Arts and Space (TOKAS) presenta la media art proveniente sia dal Giappone che da Hong Kong attraverso "False Spaces", una mostra che studia non solo gli spazi fisici, geografici, ma anche gli spazi che appaiono nella nostra immaginazione.... READ MORE...

Edge of Now – Three Rooms Project

La mostra Edge of Now – Three Rooms è un progetto congiunto sviluppato dal Nam June Paik Art Center della Corea del Sud, il Chronus Art Center di Shanghai e lo ZKM | Karlsruhe, al fine di favorire lo sviluppo degli scambi interculturali tra Cina, Corea del Sud e Germania, nel campo della media art. La mostra presenta opere degli artisti Yang Jian, dalla Cina, Kim Heecheon, dalla Corea del Sud e Verena Friedrich, dalla Germania.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close