Hybrid Design

“Future Love”: desiderio e relazioni nell’ipernatura.

La nuova mostra all'HeK di Basilea offre punti di vista critici, non convenzionali e fantasiosi sulla vita che ci aspetta, commentando al contempo l'impatto delle nuove tecnologie e dei social media sulle nostre relazioni affettive e la sessualità. Partendo da un contesto post-digitale, gli artisti internazionali che partecipano a questa mostra affrontano queste questioni attraverso vari media, dalle biotecnologie alla realtà virtuale.... READ MORE...

New World Order

Attraverso opere d'arte sperimentali, una nuova mostra co-curata dai direttori di Furtherfield, Ruth Catlow & Marc Garrett, immagina un mondo in cui la responsabilità per alcuni aspetti della vita umana sia automatizzata e delegata alla blockchain, trasferita una volta per tutte da sistemi naturali e sociali a registri digitali computerizzati, sicuri e in rete.... READ MORE...

Percepire l’invisibile. Intervista ad Afroditi Psarra

Con i suoi abiti affascinanti e distopici Afroditi Psarra ha contribuito a spingere ulteriormente la ricerca sul potenziamento corporeo unendo tradizione popolare, cultura pop, elettronica fatta a mano e linguaggi di programmazione, e veicolando anche questioni sociali, biologiche e ambientali. Gli ultimi sviluppi del suo lavoro includono Cosmic Bitcasting, una tunica che permette al corpo umano di percepire le radiazioni cosmiche e di caricare tutti i risultati su un computer.... READ MORE...

Il 14imo Athens Digital Arts Festival – Deadline: 31/12/2017

Il 14imo Athens Digital Arts Festival esplora il futuro sconosciuto è l'imminente Apocalisse Tecnologica attraverso l'arte, la scienza e la tecnologia. Esso invita tutti a mandare la propria proposta per la sua prossima edizione, con il nome “SINGULARITY NOW”. La deadline è estesa al prossimo 31 Dicembre 2017... READ MORE...

Lateral Thinking with Withered Technology – Shinji Murakami

La seconda mostra personale di Shinji Murakami presso la Catinca Tabacaru Gallery di New York indaga i pixel digitali in relazione alla luce, ai progressi tecnologici e alla realtà aumentata, prendendo in esame il pixel come un tutt'uno con i formati analogici della pittura e della scultura ed esplorando l’utilizzo multidisciplinare dell’illuminazione LED.... READ MORE...

Curare l’HyperPavilion. Intervista con Philippe Riss-Schmidt

Parte della 57a Biennale di Venezia, l’HyperPavilion ha presentato una varietà di progetti site specific, in cui gli artisti hanno messo in discussione sia le conseguenze dell'avvento del digitale sia l’attuale processo di fusione tra mondo fisico e mondo virtuale. Dopo la chiusura Donata Marletta ha intervistato il curatore Philippe Riss-Schmidt per parlare di questa esperienza.... READ MORE...

hyle. Dialoghi transdisciplinari sul design

Al Riot Studio di Napoli una mostra curata da Francesco Dell'Aglio, Enza Migliore e Chiara Scarpitti presenta una dimensione inconsueta del design italiano, in cui arte, design, poesia e artigianato dialogano tra loro intrecciandosi in una serie di progetti e visioni che propongono ciascuno un diverso modo di sentire la città.... READ MORE...

Futureproof: una nuova mostra che riflette sul futureproofing

Una nuova mostra alla Cantor Fitzgerald Gallery dell'Haverford College in Pennsylvania si concentra sul futureproofing e presenta opere di artisti contemporanei con vere immagini e archivi di progetti governativi e aziendali per esplorare come abbiamo immaginato e continuiamo a immaginare un futuro diverso.... READ MORE...

Nonhuman Networks

Una mostra in corso a Berlino prende in considerazione la recente riflessione filosofica che sottolinea le prospettive non umane attraverso l'ontologia oggettuale. Attraverso le opere degli artisti Saša Spačal, Mirjan Švagelj, Anil Podgornik e Heather Barnett, la mostra introduce un'estetica di nuove forme di comunicazione tra umani e non umani.... READ MORE...

After the End of the World

After the End of the World è una mostra sulla Terra del 2017, irreversibilmente trasformata nel pianeta dell'Antropocene dopo due secoli di impatto umano sui sistemi naturali, in cui artisti, filosofi, scrittori, creature marine, drammaturghi, piante, architetti, oggetti, designer speculativi e scienziati hanno lavorato insieme per immaginare situazioni, raccontare storie e ideare strategie per la sopravvivenza e la convivenza pacifica nel mondo.... READ MORE...

Tomás Saraceno: Entangled Orbits

Il Baltimore Museum of Art ha commissionato una nuova importante opera all’artista internazionale Tomás Saraceno, per una mostra capace di trasformare l’esperienza museale del visitatore. Entangled Orbits riunisce un gruppo di installazioni affascinanti ed estremamente complesse che traggono ispirazione dalle forme presenti in natura.... READ MORE...

Faith Holland Speculative Fetish

L'uso che facciamo dei nostri dispositivi è intrinsecamente intimo: con loro instauriamo relazioni personali e ce ne prendiamo cura. Transfer presenta Speculative Fetish, la seconda personale di Faith Holland dedicata al modo in cui la tecnologia funziona come metafora del corpo, sia nel linguaggio che usiamo che nei modi in cui ci comportiamo.... READ MORE...

Tegumenti tecnologici. Design per le superfici energetiche interattive

In conseguenza al cambiamento radicale nella progettazione dei siti di produzione energetica, la città deve trasformarsi in un sistema "significativo","intelligente" e autopoietico. Grazie alle nuove tecnologie oggi la "pelle" architettonica è un apparato bioispirato e dinamico in grado di rispondere a queste esigenze assolvendo a varie funzioni.... READ MORE...
//