Cinema

Una riflessione sull’immagine. Intervista con Lesley Johnstone

Reflection è una serie di discussioni con curatori, filosofi, artisti e professionisti del settore culturale sull’immagine presa nel suo senso più ampio. Se pensiamo alla creazione delle immagini, la diffusione di queste e il loro rispecchiare la società, cogliamo il cuore pulsante dell’arte contemporanea. Per fare ciò, utilizzeremo mostre, pubblicazioni ed eventi culturali come materiale per cominciare la discussione. Per questa prima edizione, il nostro collaboratore Pierre Chaumont incontra Lesley Johnstone, curatrice e direttrice delle esposizioni e del settore dell’istruzione al Musée d'art contemporain de Montréal, per la loro nuova esposizione Manifesto di Julian Rosefeldt in mostra fino al 20 gennaio 2019. ... READ MORE...

Strange Days: Memories of the Future

Una mostra al The Store X di Londra, a cura di Massimiliano Gioni ed Edlis Neeson, Direttore Artistico del New Museum e in collaborazione con The Vinyl Factory, analizza come le immagini possano plasmare i ricordi e anticipare visioni di ciò che il futuro ci può riservare attraverso il lavoro di 21 artisti e registi di fama mondiale.... READ MORE...

Metaheaven: EARTH

This fall the Stedelijk Museum presents the first major museum survey of Metahaven and the premiere of their new film installation Eurasia (Questions on Happiness).... READ MORE...

Il New Museum presenta la prima antologica in America del lavoro di John Akomfrah

Al New Museum la prima antologica dell'artista, regista e scrittore John Akomfrah in America. Cuore della mostra la celebre videoinstallazione a tre canali Vertigo Sea, qui alla sua prima presentazione a New York. Nonostante il lavoro di Akomfrah abbia avuto una profonda influenza sulle successive generazioni di artisti britannici transdisciplinari, l'importanza della sua ricerca deve ancora essere pienamente compresa negli Stati Uniti.... READ MORE...

In mostra a Belgrado “Meccanicismo” di Fabrizio Bellomo

Con la sua prima mostra personale in Serbia a cura di Mario Margani, Fabrizio Bellomo continua ad approfondire lo studio del ruolo e dell’influenza dei mezzi meccanici nello sviluppo e persistenza del pensiero meccanicistico nella società contemporanea. A Belgrado l'artista presenta i più recenti film insieme ad alcuni dei lavori video degli ultimi dieci anni.... READ MORE...

Plastic Heart di Mika Taanila celebra il cinquantesimo della Futuro

Per festeggiare il cinquantesimo anniversario della Futuro, la celebre casa in plastica progettata dall'architetto Matti Suuronen ed esposta oggi negli spazi dell’Exhibition Centre WeeGee di Espoo, in Finalndia, l’artista e regista Mika Taanila è stato invitato a creare una nuova installazione sonora al suo interno, che riflette sulla reazione tra l’uomo e la tecnologia.... READ MORE...

Una nuova opera video di Metahaven presentata in anteprima a Kiev

Il 26 aprile IZOLYATSIA presenterà in anteprima Hometown, una nuova opera video degli artisti olandesi Metahaven mostrata in forma di installazione immersiva. Girato tra Beirut e Kiev, il video porta avanti la serie di film “real-futuristi” di Metahaven inaugurata daThe Sprawl (Propaganda About Propaganda) e Information Skies.... READ MORE...

“Purple”: una video installazione immersiva di John Akomfrah

Il Bildmuseet presenta un nuovo lavoro dell’artista e regista inglese John Akomfrah, finora il suo progetto più ambizioso. Purple è una video-installazione immersiva a sei canali incentrata sul rapporto dell’essere umano con la natura e il pianeta. In un periodo in cui i gas a effetto serra hanno raggiunto livelli storici e i ghiacciai si stanno sciogliendo, Purple pone l'accento sulla responsabilità dell’essere umano.... READ MORE...

“de-leb”: una mostra collettiva sul valore acquisito dai dati

de-leb, che sta per dead celeb, è una mostra collettiva che si interroga su come il valore sia maturato attraverso l'analisi dei dati del quantified self da parte di aziende come Cambridge Analytica. Realizzata da Ami Clarke in collaborazione con Paul Purgas e Tom Pearson, la mostra ospita un esperimento di scrittura collettiva, con la partecipazione di artisti, scrittori ed esperti di tecnologie.... READ MORE...

“William Kentridge: O Sentimental Machine”

William Kentridge mette in dialogo le sue opere con la collezione del museo di Francoforte, che copre un arco di 5.000 anni. Con oltre 80 opere e installazioni,questa mostra illustra l'intera produzione dell'artista sudafricano, focalizzandosi sul suo fondamentale interesse per il fenomeno del movimento e la sua genesi materiale-meccanica e ottico-illusionista.... READ MORE...

Michael Snow al Guggenheim Museum di Bilbao

Il Guggenheim Museum di Bilbao presenta Closed Circuit, una raccolta di opere di Michael Snow, figura di spicco nello sviluppo del cinema sperimentale, delle videoinstallazioni e della fotografia concettuale. Con questa nuova mostra il museo lancia il programma 2018 della Film & Video gallery, dedicata ad esporre opere chiave di video arte, cinema e pratiche contemporanee inerenti all'immagine in movimento.... READ MORE...

IFFR 2018: un dialogo senza confini tra arte e cinema

L'edizione 2018 dell'International Film Festival di Rotterdam propone una line-up di proiezioni, live performance, installazioni, masterclass e talkshow di alta qualità e dedica agli artisti che lavorano con le immagini in movimento un ruolo più centrale che mai prendendo in esame anche le conseguenze delle nuove tecnologie e della nostra ossessione per il progresso.... READ MORE...

Memoria Esterna: la macchina del tempo di Mika Taanila

La prima mostra personale di Mika Taanila in Italia, alla RITA URSO Artopia Gallery di Milano. In mostra le opere video prodotte dall’artista a partire da materiali d’archivio, e che trattano temi relativi alla tecnologia, l’obsolescenza mediatica e l’archeologia del futuro.... READ MORE...

Aldo Tambellini: Black Matters

“Black Matters” è la prima mostra personale di Aldo Tambellini, artista italoamericano tra i pionieri dell’intermedialità e dell’avanguardia sperimentale degli anni Sessanta e Settanta. L'esibizione compie un viaggio nel ventennio compreso tra 1960 e 1920, il periodo più fertile, pregno e diversificato dell'artista.... READ MORE...

Blacklist #1: La militarizzazione della Polizia

Blacklist è una serie di documentari pubblici, proiezioni cinematografiche accompagnate da sessioni di dibattito raggruppate per tema sulle sfide significative che la società e l’ambiente devono affrontare al giorno d’oggi. I temi includono la Militarizzazione della Polizia, i Sistemi Automatici e l’Intelligenza Artificiale, la Sorveglianza di Massa, il fascismo del XXI secolo, i Consumi Eccessivi, la sesta Estinzione di Massa, la Sicurezza Alimentare e il Cambiamento Climatico.... READ MORE...

Artificial Darkness: la storia oscura dell’Arte Moderna e della Media Art

Noam Elcott, professore di storia ed archeologia presso la Columbia University, ha da poco pubblicato un nuovo libro per la MIT press: "Artificial Darkness" è uno studio originale e pionieristico sul buio artificiale, inteso come oscurità regolata tecnologicamente; in altre parole, è uno studio sul ruolo dei “black screen” nell’arte e nei media a partire dal XIX secolo.... READ MORE...

Where the City Can’t See: il primo film di fantascienza in laser scanning

Where the City Can’t See è il primo film di fantascienza girato interamente con la tecnologia di Laser Scanning, con la regia dell’artista Liam Young e scritto dall’autore Tim Maughan. Il film è ambientato in un futuro non troppo lontano dove i sistemi di gestione urbana di Google maps e videosorveglianza CCTV non solo mappano le nostre città, ma le governano.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close