Audiovideo

Una nuova installazione luminosa di Carsten Nicolai a Berlino

Carsten Nicolai indaga fenomeni intangibili che sollevano questioni fondamentali sulla coscienza umana, come ad esempio quanto di quello che percepiamo esiste al di là delle nostre percezioni. Ispirandosi a temi solitamente associati alla neurobiologia e ad altre scienze naturali, ha realizzato una nuova installazione luminosa per il primo spazio espositivo della Berlinische Galerie, che fa riferimento ad una proprietà peculiare della correlazione quantistica.... READ MORE...

La personale di Philippe Parreno parte del programma Immersion

La mostra personale senza titolo di Philippe Parreno possiede diverse modalità di esistenza. Alcuni lavori del passato faranno di nuovo la loro comparsa, mentre molti di quelli che vengono presentati all'inizio non erano concepiti come delle opere d’arte. Quando queste si incontreranno al Gropius Bau di Berlino, quali nuove realtà potranno emergere?... READ MORE...

The House of Sounds & Visions

The House of Sounds & Visions - con la direzione artistica di Marta Fantini e Caterina Tomeo , in collaborazione esclusiva con la nota label tedesca Raster (ex raster - noton) - esplora le nuove tendenze della musica e dell’arte audiovisiva... READ MORE...

Uriel Orlow presenta la sua ricerca Theatrum Botanicum

Orlow presenta la sua grande ricerca Theatrum Botanicum che legge il regno vegetale come un palcoscenico per la politica. Il progetto guarda alle piante sia come testimoni che come attori e agenti attivi della storia: film, opere sonore, fotografie e installazioni si concentrano sul “nazionalismo botanico” e altre ripercussioni del colonialismo.... READ MORE...

Plastic Heart di Mika Taanila celebra il cinquantesimo della Futuro

Per festeggiare il cinquantesimo anniversario della Futuro, la celebre casa in plastica progettata dall'architetto Matti Suuronen ed esposta oggi negli spazi dell’Exhibition Centre WeeGee di Espoo, in Finalndia, l’artista e regista Mika Taanila è stato invitato a creare una nuova installazione sonora al suo interno, che riflette sulla reazione tra l’uomo e la tecnologia.... READ MORE...

Rebel Machines / Subversive Bodies. Unlearning automated behaviors

Il Macao di Milano presenta Real Machines/Subversive Bodies, due serate di discussione collettiva, dj set e performance audiovideo che riflettono sul ruolo delle tecnologie di controllo e informazione. In che modo l’indeterminazione e la non-prevedibilità possono essere usate per ri-territorializzare la geografia delle nostre identità fisiche e desideranti?... READ MORE...

Una nuova opera video di Metahaven presentata in anteprima a Kiev

Il 26 aprile IZOLYATSIA presenterà in anteprima Hometown, una nuova opera video degli artisti olandesi Metahaven mostrata in forma di installazione immersiva. Girato tra Beirut e Kiev, il video porta avanti la serie di film “real-futuristi” di Metahaven inaugurata daThe Sprawl (Propaganda About Propaganda) e Information Skies.... READ MORE...

2018 Ars Electronica Festival: “Error. The Art of Imperfection”

Quand’è che un errore diventa un fallimento, e che cosa lo celebra invece come fonte di idee e invenzioni senza precedenti? Il controllo dei Big Data implica l'adozione di misure preventive alla deviazione dalle nostre consuete abitudini, eppure è proprio questa imperfezione che offre il massimo potenziale per nuove soluzioni. Ars Electronica chiama a raccolta artisti, tecnici, scienziati da tutto il mondo per indagare come ripensare la nostra ambivalente relazione con la tecnologia.... READ MORE...

Nam June Paik Art Center ospita la mostra “Common Front, Affectively”

In Common Front, Affectively, le relazioni tra l'individuo e la collettività in materia di connettività e isolamento, tra gli affetti manifestati e controllati, emergono sulle onde di una moltitudine di voci: la mostra è organizzata e ospitata da Nam June Paik Art Center, Gyeonggi Cultural Foundation, e curata da Hyunjeung Kim e Seong Eun Kim.... READ MORE...

“Christian Marclay – Concerto Spaziale” con Okkyung Lee and Luc Müller

Curata da Bruna Roccasalva e Vincenzo de Bellis in occasione della 23esima edizione di miart, al Museo del Novecento si terrà una nuova performance ideata da Christian Marclay nell'ambito di Furla Series #01 - Time after Time, Space after Space. Servendosi di oggetti quotidiani, l'artista estrapola dei suoni da degli “strumenti” non prettamente musicali, spostando l'attenzione sulla vera scala di suoni che tali oggetti producono.... READ MORE...

I “Social Facts” di Susan Hiller alle OGR

Social Facts è il titolo scelto da Susan Hiller per la sua mostra alle OGR, curata da Barbara Casavecchia. Hiller è affascinata da come la tecnologia influenza la nostra percezione del mondo e da quanto Internet sia oggi un gigantesco archivio globale di racconti, storie e confessioni, ora che la comunicazione viaggia attraverso le “bolle” individuali e collettive dei social media.... READ MORE...

Nove viaggi nel tempo. Alcantara e Arte nell’Appartamento del Principe

Promossa e prodotta da Comune di Milano, Palazzo Reale e Alcantara, e curata da Davide Quadrio e Massimo Torrigiani, questa mostra è la terza di un ciclo che dal 2016 esplora le sorprendenti qualità dell'Alcantara come materiale per la creazione artistica, trasformando gli spazi dell'Appartamento del Principe in porte d'accesso all'altrove dell'arte.... READ MORE...

Michael Snow al Guggenheim Museum di Bilbao

Il Guggenheim Museum di Bilbao presenta Closed Circuit, una raccolta di opere di Michael Snow, figura di spicco nello sviluppo del cinema sperimentale, delle videoinstallazioni e della fotografia concettuale. Con questa nuova mostra il museo lancia il programma 2018 della Film & Video gallery, dedicata ad esporre opere chiave di video arte, cinema e pratiche contemporanee inerenti all'immagine in movimento.... READ MORE...

“Con-Notations”: come percepire una realtà attraverso un’altra?

Curata da Sophie Orlando e Katrin Ströbel, la mostra è organizzata nel contesto della residenza dell'artista Nikolaus Gansterer a Villa Arson. Gansterer esplora come l'atto del disegno possa diventare una partitura, uno strumento di comunicazione e una “guida all'azione", in relazione al tempo, allo spazio, al movimento e all'immaginazione.... READ MORE...

Dove le leggi della natura si confondono: intervista a Ryoichi Kurokawa

Con il suo ultimo lavoro ad/ab Atom, Ryoichi Kurokawa continua a sfidare lo spettro dei sensi umani attraverso tecnologie visive all'avanguardia e strutture generate dal computer. Dopo la sua residenza all'INL ha accettato di rispondere alle nostre domande e ci siamo ritrovati a parlare dell'infinitamente piccolo, della magia della natura e del delicato equilibrio tra arte e tecnologia.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close