Audiovideo

Fulldome e VJ. Intervista a Pedro Zaz

Negli ultimi dieci anni gli ambienti immersivi presentati nelle cupole sono stati più spesso che mai luoghi di sperimentazione audiovisiva di opere di artisti visivi e sound artisti che hanno continuato ad esplorare le possibilità delle superfici proiettate e delle risonanze del suono. Pedro Zaz ha lavorato sia da solo che in diversi gruppi AV, e con il suo importante progetto United VJs, ha sancito il ritorno alle cupole come spazi per fare arte.... READ MORE...

CLICK CLACK: la mostra di Virgilio Villoresi ad Adiacenze, Bologna

Per ArteFiera 2018 a Bologna, il prossimo 2 Febbraio inaugurerà la mostra curata da Marco Mancuso per Digicult, sulle installazioni cinetiche e interattive di Virgilio Villoresi, presso ADIACENZE. Un corpo di opere ancora mai esposto nella sua interezza, che completa e definisce i contorni di un artista unico.... READ MORE...

Evidentiary Realism

Evidentiary Realism è una nuova mostra collettiva alla galleria NOME di Berlino che intende definire una forma specifica di realismo artistico presentando opere documentaristiche, forensi e d'inchiesta che indagano la nozione di testimonianza e le sue modalità di rappresentazione nell'era post-11 settembre.... READ MORE...

Life Time. Gli orologi biologici dell’universo

La nostra prospettiva sull’esistenza nel tempo è determinata dalla consapevolezza di sé, dalla memoria e dai progetti per il futuro – ma fino a che punto questi elementi costituiscono una misurazione oggettiva? Sono questi i temi investigati dalla mostra Life Time, che presenta i vincitori del Bio Art & Design Award 2017 e i lavori di nove designer e bio artisti.... READ MORE...

Critical Writing Workshop: Sonic Acts Academy | Deadline: 21/12/2017

Una nuova edizione del Critical Writing Workshop avrà luogo durante il Sonic Acts Academy 2018, dal 23 al 25 Febbraio, facilitato da Jennifer Lucy Allan. Durante il workshop, ci si focalizzerà su specifici aspetti della scrittura come materiale (linguaggio, stile e obbiettivo) e come dare forma alla tematica e alla prospettiva di un articolo... READ MORE...

Curare l’HyperPavilion. Intervista con Philippe Riss-Schmidt

Parte della 57a Biennale di Venezia, l’HyperPavilion ha presentato una varietà di progetti site specific, in cui gli artisti hanno messo in discussione sia le conseguenze dell'avvento del digitale sia l’attuale processo di fusione tra mondo fisico e mondo virtuale. Dopo la chiusura Donata Marletta ha intervistato il curatore Philippe Riss-Schmidt per parlare di questa esperienza.... READ MORE...

salt 13: Katie Paterson

Le opere di Katie Paterson implicano una stretta collaborazione con biochimici, ingegneri e astrofisici, ed esplorano lo spazio e il tempo, spesso utilizzando la tecnologia per combinare l’ordinario con il cosmico. Alcune di queste sono in mostra a salt 13, la serie di esposizioni dell'UMFA dedicata all'arte contemporanea.... READ MORE...

Remedial Works

Attualmente in mostra al Perth Insititute of Contemporary Art, una collettiva che presenta le opere di sei artisti australiani e internazionali che esplorano i materiali tipici delle società globali contemporanee, e come questi possano influenzare il corpo umano e l'ambiente, chiedendosi quale ruolo può svolgere l'arte nel processo di risanamento e guarigione.... READ MORE...

Florian Hecker. Hallucination, Perspective, Synthesis

L'artista tedesco Florian Hecker lavora con suoni sintetici, performance e installazioni che trattano temi cari agli sviluppi compositivi nella modernità del dopoguerra e alla psicofisica di fine Ottocento. Per la sua nuova mostra ha trasformato lo spazio espositivo della Kunsthalle Wien in un set per eventi sonori che vanno oltre la descrizione e la categorizzazione linguistica.... READ MORE...

Instrumentarium. Intervista con Jean-François Laporte

Il compositore Jean-François Laporte assembla semplici oggetti per trasformarli in strumenti musicali veri e propri, talvolta controllati da dispositivi elettronici. Questi artefatti, dalla forte presenza installativa, non sono legati esclusivamente al mondo musicale ma anche alle arti performative e al teatro, in equilibrio perfetto sulla linea che unisce i concetti di oggetto, artefatto e strumento.... READ MORE...

Bill Fontana: Shadow Soundings

Bill Fontana ha realizzato una nuova videoinstallazione sonora immersiva per la Oval Gallery del MAAT di Lisbona. Shadow Soundings è stata creata a partire dai suoni e dalle vibrazioni del Ponte 25 de Abril e del fiume Tago, amplificandoli fino a fargli acquisire una qualità musicale.... READ MORE...

Seth Price – Social Synthetic

Al Museo Brandhorst la prima mostra internazionale dell'artista americano Seth Price: oltre 100 opere che sfruttano le dinamiche di produzione e commercializzazione della musica, della moda e dell'industria letteraria per affrontare i cambiamenti epocali che si sono verificati all'interno della cultura visiva e che sono andati di pari passo con l'onnipresente ascesa del digitale.... READ MORE...

Making/Breaking the Binary: Women, Art & Technology (1968-85)

Un progetto curato da Kelsey Halliday Johnson coinvolge diversi luoghi di Philadelphia presentando l’opera di donne artiste che nel periodo tra il 1968 e il 1985 hanno esplorato i parametri delle nuove tecnologie attraverso video, macchine fotocopiatrici, computer grafica e strumenti musicali, riaffermando il loro ruolo di figure fondamentali nella storia della tecnologia.... READ MORE...

Faith Holland Speculative Fetish

L'uso che facciamo dei nostri dispositivi è intrinsecamente intimo: con loro instauriamo relazioni personali e ce ne prendiamo cura. Transfer presenta Speculative Fetish, la seconda personale di Faith Holland dedicata al modo in cui la tecnologia funziona come metafora del corpo, sia nel linguaggio che usiamo che nei modi in cui ci comportiamo.... READ MORE...

Drawn from a Score

Al Beall Center for Art + Technology è in corso una mostra che ospita artisti i cui lavori scaturiscono direttamente da una partitura scritta, visiva o basata su codice. Dagli spartiti sviluppati da John Cage e dagli artisti di Fluxus negli anni Cinquanta, agli usi contemporanei del codice come partitura per la programmazione.... READ MORE...

Digimag Journal | Issue 77 | Call for Papers

Dopo il grande successo dell'ultima issue dell'Estate, siamo felici di annunciare la nuova Call for Papers per il nuovo Digimag Journal per questo Inverno 2017. La issue numero 77 ha come tema "The Arts Ecosystem" e la deadline è per il prossimo 16 Dicembre 2017.Vi aspettiamo...... READ MORE...
//