UMFA – Salt Lake City
27 / 10 / 2017 – 20 / 05 / 2018

Katie Paterson, la tredicesima artista ospitata da salt, la serie di mostre dedicata all’arte contemporanea dell’UMFA, porta il nostro senso della realtà al di fuori di ciò che è puramente visibile. Le sue opere esplorano lo spazio e il tempo servendosi spesso della tecnologia per combinare l’ordinario con il cosmico. Il suo lavoro si è occupato dei concetti di microscopico e macroscopico, di riduzione delle distanze, di cicli temporali e archi di tempo e dei rapporti esistenti tra il tempo geologico e quello umano.

Le opere di Paterson implicano una stretta collaborazione con biochimici, ingegneri e astrofisici, ma fondamentalmente guardano oltre il confine della matematica e del linguaggio per descrivere ciò che non può essere visto, per entrare in contatto con l’insondabile ed immaginare l’ignoto.

Katie Paterson si affida alle estetiche familiari e ai linguaggi accessibili, per non dire fuori moda, della tecnologia moderna, come onde radio, candele, pianoforti e strobosfere per poter tradurre con concetti  familiari ciò che in apparenza è incomprensibile.Trasportandoci per centinaia di secoli attraverso la storia umana e per milioni di chilometri attraverso lo spazio, le sue opere sottolineano la nostra connessione con l’universo.

Il vero e proprio pezzo forte del salt 13 di Paterson è Totality (2016), una grande sfera rotante ricoperta da circa 10.000 immagini di memorabili eclissi solari stampate su minuscoli specchi di forma quadrata. Le immagini, documentate dal genere umano in diversi luoghi del pianeta, abbracciano centinaia di anni e spaziano dai disegni del diciottesimo secolo, alle prime fotografie scattate nel diciannovesimo, fino ad arrivare alle più progredite immagini telescopiche dei giorni nostri.

Un’altra opera in mostra, Ideas (2014–in corso), è composta da brevi frasi che prendono forma nella mente di chiunque le legga. Non è necessario che vengano tradotte in una forma fisica, ma possono esistere ugualmente in forma di piccole sculture di parole argentate sopra una parete – che è il modo in cui vengono presentate all’interno di salt – oppure come opere d’arte interamente realizzate, che rappresentano l’Idea.

Questo linguaggio semi-lirico è cruciale per il lavoro di Paterson: ogni opera che crea inizia come un’Idea. Ideas rappresenta opere che esistono, che devono ancora essere create o che potrebbero esistere solo nella fantasia. Altre due Ideas dell’artista —Candle (from Earth into a Black Hole) (2015) e Earth-Moon-Earth (Moonlight Sonata Reflected from the Surface of the Moon)(2007)— saranno presentate nel corso di The Scent and Sound of Space, un evento che si terrà in un’unica giornata, dalle 10:00 alle 22:00 di sabato 17 febbraio 2018.

Candle brucia completamente in dodici ore e crea un viaggio attraverso lo spazio tramite il suo profumo: ciascuno strato della candela contiene un odore unico corrispondente alla biochimica, reale e proiettata, dei luoghi di tutto l’universo, che avanza come se si stesse levando dalla Terra, per viaggiare sulla luna, sul sole, su Marte e su Giove per poi raggiungere il vuoto attraverso le stelle.

Earth-Moon-Earth è una composizione della Sonata al chiaro di luna di Beethoven mediata dalla luna. La musica è stata tradotta in alfabeto Morse e fatta rimbalzare sulla luna attraverso la trasmissione radio Earth-Moon-Earth (E.M.E.). Come spesso accade con i messaggi E.M.E., parte delle informazioni è andata persa, assorbita o rifratta altrove dalla superficie della luna fatta di crateri.

Il messaggio ricevuto è stato ritradotto in un nuovo spartito musicale che interpreta i vuoti e le assenze come intervalli e pause. Un pianista eseguirà il pezzo durante l’evento. Salt è un programma continuo di esibizioni che mostrano le opere di artisti emergenti provenienti da tutto il mondo.

L’obiettivo di salt è quello di riflettere sull’impatto dell’arte contemporanea creando connessioni globali e portando opere nuove e differenti nella città che ha ispirato il nome del programma. La serie salt è realizzata grazie all’Andy Warhol Foundation for the Visual Arts.


http://katiepaterson.org/

https://umfa.utah.edu/

http://centralpt.com/salt

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn