Ultimi post

Anton Vidokle “This is Cosmos”

La morte è un errore. Invece, propose il filosofo russo Nikolai Fedorov (1829-1903), l’uomo dovrebbe puntare alla vita eterna e interplanetaria. Così l’artista Anton Vidokle riassume la posizione di Fedorov nel suo Immortality For All: una trilogia di film sul cosmismo russo: “perché la vera equità sociale significa immortalità per tutti […] dobbiamo resuscitare i nostri avi.”... READ MORE...

“Synthetic Folklore”: Janek Simon’s first retrospective in Poland

La mostra Synthetic Folklore di Janek Simon ricompone e decodifica 15 anni del lavoro dell’artista organizzando le sue svariate, e quasi troppe, come afferma lui stesso, preoccupazioni: dalla geopolitica, all’intelligenza artificiale passando per le speculazioni finanziarie e strategie fai da te, fino alla teoria post-coloniale.... READ MORE...

Ari Benjamin Meyers in Concert

Ari Benjamin Meyers In Concert (Ari Benjamin Meyers In Concerto) è la prima mostra personale istituzionale di Ari Benjamin Meyers in Italia. Curata da Valentina Lacinio and Judith Waldmann, la mostra riempe gli spazi delle OGR – Officine Grandi Riparazioni con qualcosa che va oltre alla musica: una varietà di interazioni sociali ed esperienze.... READ MORE...

In The Age of Post-Drought: The Aquatic State

Il programma In The Age of Post-Drought è dedicato alle sfide globali legate all’acqua. A causa del cambiamento climatico e del rapido aumento della popolazione mondiale, la scarsità di risorse idriche è diventata una delle maggiori minacce per la vita sulla Terra nel 21esimo secolo. Transnatural organizza una serie di mostre che vuole trattare queste urgenti questioni ad Amsterdam, nell’ambito della Dutch Design Week e al Grand Hornu (CID – Centro per l’Innovazione e il Design) in Belgio.... READ MORE...

Ravi Agarwal: Ecologies of Loss

Il Parco Arte Vivente (PAV) presenta Ecologies of Loss, la prima mostra individuale italiana dell’artista indiano Ravi Agarwal. Curata da Marco Scotini, questa mostra continua la ricerca nella relazione tra pratiche artistiche e pensiero ecologico nel contesto asiatico, iniziata con la mostra individuale dell’artista cinese Zheng Bo.... READ MORE...

Producing Futures: Mostra sul post-cyber-femminismo

Nella mostra collettiva Producing Futures-An Exhibition on Post-Cyber-Feminisms, il Migros Museum für Gegenwartskunst analizza le cause sostenute dalle femministe nell'era post-internet. Oggi la nostra vita virtuale e quella reale sono quasi inestricabilmente intrecciate. Tuttavia, contrariamente ai proclami inebrianti delle cyber-femministe degli anni Novanta, il cyberspazio non si è evoluto in un regno di liberazione, ma è servito anche a rafforzare le gerarchie esistenti.... READ MORE...

Pröspect: un Bot* che riunisce le immagini della collezione fotografica del McCord Museum

Pröspect è un’ulteriore fase nel lavoro di Isabelle Gagné come geologa-artista di immagini digitali, in quanto mette in dubbio il nostro rapporto con gli archivi storici online. Dal momento che diverse istituzioni (musei, biblioteche, …) stanno rendendo i loro archivi sempre più disponibili in rete per renderli più accessibili, il catalogo “generale” di immagini online è in costante crescita.... READ MORE...

Performing Society: The Violence of Gender

Gli artisti presenti alla mostra The Violence of Gender, presentata al Tai Kwun Contemporary di Hong Kong, contestano la castrazione simbolica delle donne e rivendicano le capacità che le sono state fondamentalmente negate. Dissolvono l’inquadratura di adolescenti e ribaltano le regole che controllano il gesto, la voce, il portamento e il desiderio.... READ MORE...

Hate Speech: Aggression and Intimacy

Sullo sfondo degli attuali sviluppi sociali, il Künstlerhaus, Halle für Kunst & Medien (KM), si sta concentrando sulla libertà di espressione, sul suo uso e abuso. Hate Speech: Aggression and Intimacy presenta posizioni internazionali nell’arte contemporanea che si dedicano a forme di comunicazione sempre più aggressive e agli effetti dei social media e dell'informazione in generale.... READ MORE...

Jan Švankmajer: Il Matrimonio Alchemico

Lo spazio espositivo di 1200 metri quadrati dell'Eye Filmmuseum di Amsterdam è stato trasformato fino al 3 marzo in una straordinaria vetrina di curiosità che contiene opere del celebre animatore, artista, scrittore e regista ceco Jan Švankmajer. Viene presentata una selezione di dodici dei suoi cortometraggi circondati da oggetti tattili, feticci, collage e disegni medi.... READ MORE...

“Hardcore Digital Detox”: la prima opera fra le nuove commissioni digitali di M+

M+ presenta Hardcore Digital Detox, un’opera di Miao Ying, artista che vive sia a Shanghai sia a New York, appositamente commissionata per la piattaforma online M+ Stories. L’opera esplora la ristretta rete internet cinese - comunemente nota come “Chinternet” – ed è uno “strumento di consulenza strategica per lo stile di vita” con la premessa all’apparenza illogica di offrire un rifugio online dal mondo digitale.... READ MORE...

No Looking Back, Okay?

La UGM | Maribor Art Gallery presenta la mostra collettiva internazionale No Looking Back, Okay?. Basata su un’ampia varietà di diversi mezzi espressivi come le installazioni, la fotografia, il disegno, i video, i film e l’arte partecipata, la mostra indaga sulle potenzialità del passato.... READ MORE...

Lo specchio scuro. Intervista con Clément Lambelet.

Mai quanto oggi l’uomo vive in rapporto simbiotico con le tecnologie che lo circondano, e che lui stesso ha creato. E oggi come un tempo, le tecnologie sono uno specchio fedele delle società che le hanno generate, dei desideri, delle paure, delle necessità degli uomini dei loro tempi. Bianca Cavuti parla di questi argomenti con Clément Lambelet, che si occupa di tematiche legate al rapporto tra società e tecnologia in relazione alle ideologie del controllo e alla comparsa delle Intelligenze artificiali.... READ MORE...

Spare Parts. Rethinking human repair

SPARE PARTS è la nuova mostra alla Science Gallery di Londra che esplora l’arte, la scienza, l’etica e la tecnologia che permettono di riparare e modificare l’uomo. Esamina il tema del trapianto di organi e della rigenerazione dei tessuti attraverso le risposte creative di artisti e designer di fama mondiale.... READ MORE...

Speaking Power to (Post) Truth

La Jane Lombard Gallery presenta la mostra collettiva Speaking Truth to (Post) Power, curata da Sara Raza (già curatrice del Solomon. R Guggenheim Museum di New York per la Guggenheim UBS MAP). La mostra riunisce una costellazione di sei artisti contemporanei che si uniscono per realizzare una serie di modelli che analizzano le associazioni storiche profonde insite nella coscienza umana e nella verità.... READ MORE...

“Between and Beyond”: un sondaggio sulle opere di Dieter Jung

Con la mostra Dieter Jung. Between and Beyond, il ZKM (Centro per l’Arte e Tecnologia dei Media) renderà onore all’ampio lavoro dell’artista di Berlino Dieter Jung a cui è stato strettamente associato sin dalla sua fondazione. Oltre agli ologrammi, composizioni olografiche mobilie spazi luminosi olografici, la mostra include dipinti, disegni e stampe dell’artista.... READ MORE...

Continuando a usare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici presenti. Leggi la nostra privacy policy cookies policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close