DEVOTION GALLERY - NEW YORK
UNTIL 21 NOVEMBER 2010

La mostra presenterà le opere, astratte e reattive, che i tre artisti hanno realizzato utilizzando i codici dell’arte generativa. E’ dal 2005 che Marius Watz e Paul Prudence, infatti, attraverso saggi, importanti blog e software all’avanguardia, danno un contributo significativo al dialogo dell’arte computazionale.

In quanto membro autorevole della community di Processing, Marius Watz ha, in vari modi, definito parte della teoria estetica associata all’arte basata sui codici; Paul Prudence lavora con VVVV e con sistemi di feedback visuale per creare le sue performance audiovisive; mentre Aaron Meyers, artista e programmatore, utilizza strategie generative per la creazione di software e di immagini in movimento. Attualmente collabora con il Eyebeam Art & Centre, nel quale ha di recente tenuto il workshop Visual Music Collaborative in collaborazione con Ghostly International.

Nell’arte generativa, le opere vengono create, almeno in parte, utilizzando processi che sfuggono al diretto controllo dell’artista. Per migliaia di anni i processi generativi sono stati applicati alla musica, al ballo, e a tutte le altre forme di arte visiva. Con l’avvento dei computer, le complesse tecniche di arte generativa digitale sono diventate tra le forme d’arte più importanti del XXI secolo. Benché questo genere di espressione artistica potrebbe servirsi del potere dell’informatica per creare le opere attraverso le macchine, la figura umana è sempre presente, anche se interviene a distanza. Quest’esibizione mostra come dall’unione di organico e meccanico possano nascere opere caratterizzate da trame, forme e bellezze straordinariamente seducenti.

Marius Watz
Opere: Blocker, software reattivo al suono
Materiali: Realtime software, PC speakers or headphones
Dimensione: Variabili (32” screen)
Prezzo: $5800

L’artista: Nella sua attività artistica Marius Watz utilizza processi software per sperimentare l’astrazione visuale. Le sue opere sono note per i colori brillanti e le geometrie nette.

Biografia: Le opere di Watz (Norvegia) sono state esposte a livello internazionale presso sedi come il Künstlerhaus (Vienna), la Fondation Vasarely (Provenza),il Victoria & Albert Museum (Londra), l’ Itau Cultural (San Paolo) e il Club Transmediale (Berlino). Ha inoltre tenuto lezioni presso la Oslo School of Architecture and Design.

Aaron Meyers
Lavori: 5 opere di arte generativa realizzate tramite incisioni laser su legno di betulla
Materiali: Legno di betulla inciso tramite laser
Dimensioni: 3 x 30”x16”, 2 x 16”x16”
Prezzo: Da richiedere

L’artista: Spesso di natura interattiva, le opere di Aaron Meyers offrono una ricca esperienza percettiva attraverso la manipolazione di sistemi generativi, la stimolazione fisica e l’utilizzo di dati e media. Realizzata utilizzando un laser e un software personalizzato scritto in Processing, l’opera di Aaron su legno di betulla mette in evidenza l’interazione tra il complesso lavoro di precisione lineare e il processo di combustione organica.

Biografia: Aaron attualmente collabora con l’Eyebeam Art & Technology Center e la sua opera è stata esposta presso l’Ars Electronica (Linz), la Performa Biennial (New York), la Fondation Cartier (Parigi), l’Eyebeam MIXER (New York), la Wired NextFest (New York), e il Where 2.0 (San Francisco).

Paul Prudence
Lavori: Serie di 4 stampe autotrofe in bianco e nero & studio bioacustico [Video,10minuti] Materiali: Carta Archival Ink Jet. Video: HD mp4.
Dimensioni: 25” x 25” inclusa la cornice.
Prezzo: Da richiedere

L’artista: Paul Prudence, artista e visual performer, realizza le sue opere in tempo reale e lavora con sistemi computazionali e generativi. E’ interessato in modo particolare alle modalità con cui il suono, lo spazio e la forma riescono ad amalgamarsi sintesteticamente.

Biografia: Paul ha partecipato a varie mostre, festival e conferenze internazionali tra cui: The International Symposium for Electronic Arts, Dortmund; Quartz Electronic Music Festival, Parigi; Sonic Acts XIII, Amsterdam; Artware 5, Lima; Hacktronic, Boston; Art.ficial Emotion, San Paolo e Decibelio, Madrid.

http://www.areyoudevoted.com/exhibitions/month/october-2010