SAN FRANCISCO ART INSTITUTE - SAN FRANCISCO
14 APRIL 2008

Un panel di discussione e una performance virtuale per esplorare i modi in cui il medium digitale ha riconfigurato l’immagine in movimento e quindi ridefinito il concetto di cinema.

Il medium digitale ha trasformatol’immagine in movimento. Le sequenze di immagini sono diventate unità discrete che possono essere remizate in nuove costellazioni, attraverso i processi dei software o attraverso l’interazione con lo spettatore. L’interattività digitale è connessa ai database. Le possibilità di assemblamente e riconfigurazione degli elementi mediali da una compilation di sequenze di immagini ha creato nuove forme cinematiche.

Queste forme cinematiche emergenti includono il database cinema, la narrativa interattiva o i film non-narrativi, così come i machinima?, l’arte cioè di fare film all’interno di giochi per computer o mondi virtuali 3D come Second Life, dove i personaggi e gli eventi possono essere controllati dagli esseri umani, dagli script o da forme di intelligenza artificiale.

“From Cinema to Machinima” raccoglie quindi artisti che presenteranno i loro lavori nell’ambito del digital cinema. La discussione saràseguita da una breve performance in Second Life, che sarà trasmessa nella Lecture Hall.

Moderatori: Lynn Hershman Leeson, Chair, SFAI Film Department; Christiane Paul, Adjunct Curator of New Media Arts, Whitney Museum.

Participanti: Henrik Bennetsen, Char Davies, Scott Kildall & Second Front, Howard Rheingold (via Second Life), Scott Snibbe, Camille Utterback.

http://www.sfai.edu/