EYEBEAM - NEW YORK
31 MAY - 11 AUGUST 2007

Dal 1997, artisti, programmatori, hackers, attivisti, tecnologi, ragazzi e adulti sono arrivati all’ Eyebeam per scambiare le proprie opinioni, trovare collaboratori, sperimentare con nuovi strumenti e creare nuove opere. I progetti in Source Code, una retrospettiva su 10 anni di programmazione, eyebeam style – la prima delle tre mostre che presentano il meglio dell’esplorazione creativa all’Eyebeam – danno forma alla tecnologia, generano nuovi processi e offrono al pubblico una piattaforma per contemplare l’impatto della tecnologia sulla vita di tutti i giorni.

Questa esposizione sottolinea il ruolo unico dell’organizzazione nel supporto agli artisti con cui fa sperimentazione o nell’esame critico dell’impatto delle nuove tecnologie nella produzione culturale. I canali multipli di supporto dell’istituzione includono residenze per artisti, fellowships annuali ed incarichi.

Source Code si riferisce alle istruzioni umanamente leggibili usate nella programmazione dei computer che devono essere tradotte in linguaggio macchina per essere eseguite; si rivolge inoltre alle radici, ovvero al “codice sorgente” delle origini proprie dell’Eyebeam.

I lavori esposti condividono la convenzione di essere basati sul parametro per cui la propria realtà concettuale si affida a prassi prefissate, metodologie o assunti formali che generano e trasformano il significato.

Artisti in Source Code: Cory Arcangel, Jonah Brucker-Cohen, Carrie Dashow, eteam, Nina Katchadourian, Steve Lambert, Jennifer and Kevin McCoy, MediaShed, MTAA, Mark Napier, neuroTransmitter, RSG.

www.eyebeam.org