"Worlds in the Making", FACT, Liverpool, UK.
Solo show, che include tre lavori commissionati di recente.
01 Luglio – 11 Settembre 2011. Anteprima il 30 Giugno 2011

Wolds in the Making esplora le misteriose, spettacolari, violente origini e manifestazioni del nostro pianeta, ossia vulcani, paesaggi lavici, cenere, nuvole, rocce e minerali. I Semiconductor usano il linguaggio e gli strumenti della scienza non per definire, controllare e addomesticare la natura, ma per produrre una science fiction, spogliando la natura del nostro modo di fare esperienza del mondo e lasciandoci liberi di chiedere quale è il nostro posto nell’universo fisico.

A cura di Omar Kholeif e Jacqui Davies e sovvenzionato dal Arts Council England. World in the Making è commissionato da Jacqui Davies e FACT. La mostra è stata resa possibile grazie al supporto da parte di: The Gulbenkian Galapagos Artists’ Residency Programme e Smithsonian Artists Research Fellowship.

"Watch me Move", Barbican, Londra.
Group show che incluce il lavoro "Matter in Motion".
15 Giugno – 11 Settembre 2011

Tracciando la storia dell’animazione nel corso degli ultimi 150 anni, Watch Me Move: The Animation Show mette insieme per la prima volta, artisti contemporanei, animatori che utilizzando la tecnica del cut-out, della plastilina e del stop-motion (con l’utilizzo di ritagli, collage, pupazzi), registi ed esponenti di film sperimentali accanto all’output creativo di alcuni studios.
A cura di Greg Hilty.

Artist, registi e studi inclusi nella mostra: Aardman, Walt Disney, Studio Ghibli, Fleischer Studios, Eadward Muybridge, Lumière Brothers, Stan Brakhage, Len Lye, Francis Alÿs, William Kentridge, Christian Boltanski e Kara Walker

"L’Objet Photographique, une Invention Permanente"
Maison Europeenne de la Photographie, Parigi
Group show che include "Earth Moves"
20 Aprile – 19 Giugno 2011

Oggigiorno, le possibilità tecniche della fotografia si sono diversificate in maniera profonda. I processi tradizionali, spesso poco compresi anche attualmente, iniziano ad essere rimpiazzate dalle tecnologie digitali o ibride che delle volte sono complesse da apprendere. Con la moderna e alternativa riscoperta delle tradizionali tecniche fotografiche, è di vitale importanza analizzare la conoscenza tecnica che ci aiuta a capire l’esatta natura dei lavori fotografici, sia passati che presenti.
A cura di Anne Cartier-Bresson.

Altri artisti: Pierre Boucher, Henri Cartier-Bresson, Robert Demachy, Brion Gysin, Etienne-Jules Marey, Shirin Neshat, Mark Osterman ,Man Ray, Jan Saudek, Yves Trémorin, William Wegman, Nancy Wilson-Pajic, Joel Peter Witkin, Ilan Wolff.

"Wild Sky", Edith Russ Haus Fur Media Kunst, Germania
Group show che include "Out of the Light"
27 Maggio – 14 Agosto 2011

La mostra di gruppo Wild Sky propone 12 posizioni artistiche sull’immagine del sole, del cosmo e di altri fenomeni celesti. I lavori riflettono il nostro desiderio di esplorare il cielo, di misurarlo e registrarlo. Wild Sky mette insieme fotografia, video e installazioni sotto lo stesso tetto.

Artisti: Alex Cecchetti, Peter Coffin, Cerith Wyn Evans, Spencer Finch, Olia Lialina, Matt Mullican, Lisa Oppenheim, Trevor Paglen, Katie Paterson, Walid Raad/ The Atlas Group, Semiconductor, Joe Winter.

"Star Voyager: Exploring Space on Screen"
ACMI, Australian Centre for the Moving Image, Melbourne, Australia.
In mostra "Black Rain"
22 Settembre 2011 – 29 Gennaio, 2012

ACMI presenta la premiere mondiale di Star Voyager: Exploring Space on Screen, un’importante mostra che traccia la storia e il futuro dell’esplorazione nello spazio , nelle vesti di esperti attraverso l’immagine in movimento. Combinando metraggio scientifico e documentario con pellicole e lavori video, la mostra Star Voyager vuole rendere poca nitida la distinzione tra fatto e finzione per esaminare come l’immaginazione creativa e il desiderio per la scoperta hanno ispirato artisti e scienziati attraverso le generazioni.

http://www.semiconductorfilms.com