MIT List Visual Art Center - Boston
23 / 10 / 2015 - 03 / 01 / 2016

A cura di Henriette Huldisch, Curatore, MIT List Visual Arts Center

Per questa prima retrospettiva del suo lavoro in Nord America al MIT List Visual Art Center, l’artista italiana Rosa Barba mostra in anteprima il suo lavoro The Color Out of Space (2015), un nuovo film fatto di immagini di stelle e pianeti raccolte dal progetto di residenza presso l’Hirsch Observatory al Rensselaer Polytechnic Institute.

L’opera espande il lavoro di ricerca della Barba sui possibili punti interrogativi relativi al tempo geologico quando è misurato e paragonato alle vite degli esseri umani. La mostra include lavori realizzati nel corso degli ultimi dieci anni, incluse due ampie proiezioni cinematiche che si focalizzano su paesaggi naturali e interventi dell’uomo sull’ambiente, così come sculture composte da micro proiettori e lavori a parete.

barba2

Il lavoro di Rosa Barba include sculture, installazioni, testi e pubblicazioni realizzate con le proprietà e le qualità materiali del cinema. Le sue sculture filmiche esaminano le proprietà dei proiettori, della celluloide, e della luca di proiezione. I lavoro della Barba si collocano tra il documentario sperimentale e la narrativa di finzione, situati in modo indeterminato nel passato o nel futuro. Le sue storie sondano la relazione tra ricordi storici, aneddoti personali e rappresentazione filmica.

Rosa Barba (b. 1972, Agrigento, Italia) vive e lavora a Berlino. La Barba ha studiato all’Accadema di Media Art di Colona e al Rijksakademie van Beeldende Kunsten di Amsterdam. Le sue personali includono il Kunsthaus Zürich, Svizzera; il Bergen Kunsthall, Norvegia; il Jeu de Paume, Parigi; il Kunstverein Braunschweig, Germania. E’ stata artista in residenza ad Artpace, San Antonio nel 2014 e al Chinati Foundation di Marfa nel 2013.

barba3

Supporto alla mostra è stato fornito dal Consolato Generale Italiano a Boston, dal Goethe-Institut Boston, dal Council for the Arts del MIT, dall’Office of the Associate Provost del MIT, dal Terry & Rick Stone, dal MIT School of Architecture + Planning, dal MIT List Visual Arts Center Advisory Committee, dal Massachusetts Cultural Council, e da molto donatori privati che preferiscono rimanere anonimi.


https://listart.mit.edu/exhibitions