MIS / MUSEUM OF IMAGE AND SOUND - SAO PAULO
01 JULY - 15 AUGUST 2010

 

Nel 2010 il MIS (Museo dell’Immagine e del Suono) celebra il suo 40° anniversario e lo fa  presentando ROJO®NOVA – Contemporary Culture, una mostra collaborativa organizzata da ROJO®. Si tratta di un’esibizione multidimensionale e internazionale che avrà luogo all’interno dell’effervescente scenario culturale di San Paolo in Brasile, dall’ 1 luglio al 15 agosto 2010 e proporrà diverse serate, opere d’arte, audiovisivi e workshop.

Nelle corso delle sette settimane San Paolo vivrà un’esperienza senza precedenti che riunirà espressioni in grado di illustrare la diversità dell’arte contemporanea attraverso l’uso di colori, luci, strutture, musica e design creando composizioni artistiche dal carattere collaborativo e integrato. Più di 50 artisti locali e internazionali sono stati invitati a sviluppare le proprie opere nel Museo: suddivisi in gruppi di sette per ogni settimana, occuperanno i diversi spazi alternandosi tra di loro, in modo da rendere la mostra sempre in continuo movimento che sarà completa soltanto nell’ultima settimana quando nel Museo si terrà il party conclusivo. Dopo questa serata, la mostra resterà aperta ancora per qualche giorno esponendo l’integrazione tra i diversi livelli di arte collaborativa.

ROJO®NOVA è una mostra “work in progress”, dove il processo creativo è in primo piano e può essere osservato direttamente dai visitatori; inoltre le opere d’arte presentate sono frutto della collaborazione tra diversi artisti porvenienti da tutto il mondo. Il risultato sarà una fusione tra arti visive, sperimentalismo, tecniche contemporanee, tecnologia e fascino delle opere in mostra.

Una selezione di artisti e musicisti nazionali e internazionali all’avanguardia portano in scena il carattere innovativo di ROJO®NOVA – Contemporary Culture, con un connubio di giovani talenti e acclamati professionisti nell’ambito della nuova arte contemporanea tra cui Mark Jenkins, Maya Hayuk, Krink, Kit Webster, Flávio Samelo, Ryoichi Kurokawa, Robert Seidel, Fuck Buttons, Tunng, Sin Fang Bous, Isan, Objeto Amarelo e molti altri.

ROJO®NOVA – Contemporary Culture avrà in sè numerosi ingredienti che comporranno poi l’intero evento. Gli artisti creeranno installazioni che saranno in seguito adattate alle diverse aree del Museo, tra cui le scale, il salone d’ingresso ecc. ‘Affreschi’ ricopriranno le pareti: molti artisti realizzeranno delle pitture murali per creare un ‘horror vacui’, riempiendo così ogni spazio vuoto del museo; inoltre la loro performance interagirà con le opere e le installazioni d’arte e questo sarà un modo per provocare e intrattenere il pubblico.

La mostra presenta anche una serie di eventi di cui saranno protagonisti musicisti e artisti nazionali e internazionali che presenteranno le ultime tendenze su musica, suono e arti audiovisive. Ci saranno più di 45 eventi musicali, audiovisivi e di live cinema.

Cosa è ROJO®

ROJO® è un consorzio aperto, indipendente e creativo inaugurato nel 2001, rivolto esclusivamente alla promozione e al sostegno dell’arte contemporanea, le sedi creative si trovano a Barcellona, San Paolo e Milano. ROJO® genera network culturali e creativi: sviluppa e coordina progetti ed eventi collaborativi che autocrea, ospita mostre all’interno dell’ ®artspace global network, seleziona opere d’arte originali da vendere su ®artstore online shop, trasmette arte audiovisiva attraverso ®online TV channel, propone i migliori video d’arte in una raccolta DVD, pubblica una serie di art ®book monografici realizzati da artisti emergenti e infine…ma non meno importante, presenta il collante di tutte le sua altre attività ovvero la visual ®magazine a livello internazionale, composta interamente da contributi d’arte esclusivi, aperti a tutti gli artisti che vogliano parteciparvi, distribuita in librerie internazionali selezionate e  disponibile per tutti sul ®bookshop online.

ROJO® è un’organizzazione che opera su scala mondiale, collabora direttamente con i più telentuosi artisti di tutto il mondo ed è localmente presente attraverso gli spazi d’arte e i direttori a essa associati in Spagna, Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi, Svizzera, Austria, Finlandia, Svezia, Belgio, Portogallo, Russia, Bulgaria, Romania, Lituania, Estonia, Serbia, Turchia, Israele, Canada, USA, Messico, Venezuela, Perù, Ecuador, Cile, Uruguay, Brasile, Argentina, Giappone, Corea del Sud, Cina, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa.

Cosa è il MIS

Il MIS, istituito nel maggio del 1970 dalla Segreteria della Cultura dello Stato di San Paolo, celebra il suo 40° anniversario nel 2010, dal novembre 2007 è sotto la direzione generale di Daniela Bousso, curatrice e critica d’arte. Oltre a promuovere attrazioni tradizionali, combinando passato e futuro secondo una scia poetica, il Museo presenta delle proposte innovative costituendosi direttamente come centro di produzione, circolazione, conservazione, ricerca e formazione artistica e concentrandosi su nuovi linguaggi tecnologici. All’interno del MIS ha sede il primo laboratorio tecnologico pubblico di media digitali del Brasile, il LABMIS, che si propone di incoraggiare la sperimentazione, la ricerca e le produzioni artistiche in questo settore e al cui progetto partecipano artisti nazionali e internazionali che lavoreranno sul luogo e workshop.

Al fine di garantire sempre un accesso alla cultura e un pubblico più eterogeneo, Il MIS ha un’attività formativa strutturata e un programma ricco e variegato, con una mostra a cui partecipano Pipilotti Rist, Gary Hill e Chris Marker; letture e workshop con Antoni Muntadas, Steve McCurry, Pipilotti Rist, Gary Hill e Yoshua Okon; festival come il Mobile Fest, SP Photo Fest e International Film Festival, oltre ad attività tra cui corsi (come il corso di Storia dell’Arte), concerti, presentazioni cinematografiche dal vivo (No-Domain, project kinolounge etc.) e performance di DJ eVJ

http://www.rojo-nova.com/