Curatore: Jeremy Hight
Curatori Senior: Lanfranco Aceti and Christiane Paul

Questa mostra organizzata dal LEA – Leonardo Electronic Almanac, presenta alcuni importanti innovatori nel campo dei Locative Media, New Media and Mapping, in una esposizione che vuole mostrare non solo i settori d’attività di questi artisti e le loro opere ma anche le influenze reciproche, i progressi, la necessità di andare oltre le classificazioni, così come l’importanza di riconsiderare i confini sulle mappe, cos’è lo spazio e cosa possono fare gli attrezzi pratici e le forme precedenti.


Gli artisti selezionati sono:
Kate Armstrong, Alan Bigelow, Louisa Bufardeci, Laura Beloff, J.R Carpenter, Jonah Brucker Cohen, Vuk Cosic, Fallen Fruit, Luka Frelih, Buckminster Fuller, Rolf Van Gelder, Natalie Jeremijenko, Carmin Kurasic,
Paula Levine, Mez, Lize Mogel, Jason Nelson, Christian Nold, Esther Polak, Proboscis, Kate Pullinger, Carlo Ratti, Douglas Repetto, Teri Rueb, Stanza, Jen Southern, Kai Syng Tan, Jeffrey Valance, Sarah Willams, Jeremy
Wood, Tim Wright.

Si può sostenere che siamo in un epoca di sensibilità cartografica senza precedenti. Tuttavia quest’ultima riguarda una mappa manipolabile, spazi stratificati e mappe in nuovi contesti. I confini non sono le uniche cose che vengono riconsiderate a proposito delle mappe:ci sono anche i sistemi di mappatura e il nostro basso senso dello spazio. È come vediamo e condividiamo le informazioni, come comunichiamo, reagiamo e ricordiamo. La grande trasformazione sta avvenendo proprio ora ed è guidata dalle idee delle opere di questi pensatori radicali e da altri che fanno sì che la mappa statica e il nostro senso dello spazio si aprano.

Le opere di questa mostra non sono state solo esposte alle Biennali in alcuni casi o hanno fondato nuovi settori di attività in altri, ma, soprattutto, mostrano tra esse stesse un legame di esplorazione e pratica tra persone e opere in settori diversi. I dati non sono solamente fredde misure; il luogo non è statico. Lo spazio e la posizione non devono essere semplicemente segnati o indicati. Ci sono storie, tensioni, conflitti, molti tipi di dati e modi di misurare.


In questa mostra, con cadenza settimanale, verranno quindi esposti 2 nuovi artisti che operano in molti settori diversi.

Calendario delle mostre

Settimana 1: Jonah Brucker Cohen, Teri Rueb
Settimana 2: Carlo Ratti, Sarah Willams
Settimana 3: Stanza, Lize Mogel
Settimana 4: Jeremy Wood, Mez
Settimana 5: Rolf Van Gelder, Carmin Kurasic, Kai Syng Tan
Settimana 6: Jason Nelson, Vuk Cosic
Settimana 7: Kate Pullinger, Tim Wright
Settimana 8: Douglas Repetto, Alan Bigelow
Settimana 9: Christian Nold, Esther Polak
Settimana 10: Laura Beloff, J.R Carpenter
Settimana 11: Proboscis, Kate Armstrong
Settimana 12: Jen Southern, Buckminster Fuller
Settimana 13: Jeffrey Valance, Natalie Jeremijenko
Settimana 14: Fallen Fruit, Louisa Bufardeci
Settimana 15: Luka Frelih, Paula Levine

Seguite il LEA su:

Facebook
http://www.facebook.com/home.php?#!/pages/Leonardo-Electronic-Almanac/209156896252

Flickr
http://www.flickr.com/photos/lea_gallery

Twitter
http://twitter.com/LEA_twitts

YouTube
http://www.youtube.com/user/LEAbroadcast

Vimeo
http://www.vimeo.com/leagallery