1° Premio di arti legate ai nuovi media e alle tecnologie digitali

QUANDO: l’iscrizione al premio va dal 15 giugno al 15 settembre 2006

DOVE: il bando di concorso e il modulo d’iscrizione è sul sito: www.toshare.it

Ad arricchire la formula di successo di Share Festival non poteva mancare un concorso. Senza un concorso, infatti, che festival sarebbe? Che cosa si festeggerebbe se non ci fosse il vincitore di una competizione? La crew di Share indice per tale motivo un concorso internazionale per opere esistenti di arte digitale. Una Giuria assegnerà un premio di 2.500 €’ all’opera (edita o inedita) che meglio rappresenterà la sperimentazione tra arti e nuove tecnologie.

Per iscriversi al premio si ha tempo fino al 15 settembre sul sito www.toshare.it.
Entro il 30 ottobre 2006 saranno resi noti i nomi degli artisti finalisti (una short list di massimo 6 concorrenti). I candidati al premio sono invitati a partecipare alla 3° edizione di Share Festival, che si svolgerà a
Torino dal 23 al 28 gennaio 2007 all’Accademia Albertina di Belle Arti. I 6 concorrenti, scelti tra tutti i partecipanti, esporranno l’opera in concorso durante le giornate del festival . Le 6 opere verranno pubblicate e recensite nel catalogo dello Share Festival. Il vincitore sarà annunciato sabato 27 gennaio 2007 durante la cerimonia di premiazione. L’annuncio sarà pubblicato sul sito web del Festival www.toshare.it).

Il premio, che ha lo scopo di scoprire, promuovere e sostenere le arti digitali,
è aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri. Il requisito fondamentale per partecipare al concorso è creare un’opera in cui la tecnologia digitale è applicata come linguaggio di espressione creativa. Non c’è limitazione per forma e formato, anche in combinazione con tecnologie analogiche e/o
qualunque altro materiale (per esempio computer animation /visual effects, digital music, arte interattiva, net art, software art, live cinema, performance audiovisive, etc.). Ogni artista o collettivo può presentare un massimo di 3 opere. Gli artisti che sono parte di collettivi possono partecipare al concorso anche singolarmente con un massimo di 3 opere.

La Torino post-olimpica è sempre più teatro abituale di podi e di premiazioni. Chi vincerà per la prima volta in Italia la medaglia d’oro dell’arte digitale?

 

 

www.toshare.it