FONDACIO' JOAN MIRO' , CENTRE CULTURAL DE CAIXA GIRONA - BARCELONA
08 - 25 JULY 2010

 

La Fundació Joan Miró e la Fundació Caixa Girona presentano Friendly Game – Electronic Feelings, una mostra dell’artista svizzera, Pipilotti Rist, vincitrice del Joan Miró Prize 2009. L’esposizione è organizzata dalla Fundació Joan Miró e sponsorizzata dalla Fundació Caixa Girona, con il supporto dello scrittore e collezionista d’arte, Han Nefkens.

Pipilotti Rist è stata insignita del Joan Miró Prize 2009 per la sua estesa curiosità creativa e per il suo straordinario contributo al panorama artistico attuale. La decisione unanime della giuria si è basata sul fatto che “negli ultimi vent’anni Pipilotti Rist non ha mai smesso di sorprenderci e provocarci con le sue esplorazioni artistiche che investigano paesaggi psichici ed estetici, mentre penetrano gli strati più profondi sia della nostra coscienza personale che collettiva, spesso a cavallo tra entrambi in maniera efficace ed elusiva”.

Friendly Game – Electronic Feelings è la più ampia mostra dell’artista mai presentata in Spagna. La mostra comprende tredici installazioni video – dieci alla Fundació Joan Miró e tre presso il Centre Cultural de Caixa Girona- e presenta una visione ampia e completa del percorso artistico della Pipilotti Rist fino ad oggi.

Due delle opere della Rist presentate alla Fundació Joan Miró, Doble llum e Temps lliure, sono state create appositamente per questa mostra. La prima presenta un dialogo tra Rist e Joan Miró attraverso una proiezione video sulla scultura di Miró, Femme, che risale al 1968 e una parte della collezione permanente della Fundació. Questo pezzo è la prima donazione di Han Nefkens di un’opera d’arte alla Spagna e diventerà parte della collezione della Fundació Miró. Temps lliure, l’altra opera creata per questa mostra, è una foresta di parole che, nell’ottica dell’artista, “cerca di pulire i cervelli dei visitatori e guidarli”. Poichè Rist nomina sempre le sue opere nella lingua del paese in cui vengono mostrate per la prima volta, entrambi i pezzi hanno un nome catalano.

Pipilotti Rist (Grabs, Svizzera, 1962) ha esposto le sue opere in musei di tutto il mondo, tra cui il Centre Georges Pompidou a Parigi, il MoMA a New York e il Boijmans Van Beuningen Museum a Rotterdam. Il primo film della Rist in versione integrale, Pepperminta, venne premiato nel settembre 2009. Tra le prossime opere dell’artista vedremo una parte di soffitto per la costruzione di Jean Nouvel a Vienna (Praterstrasse 1), apertura prevista nel mese di ottobre 2010.

Un libro scritto dall’artista accompagna la mostra, anch’esso intitolato Friendly Game – Electronic Feelings, prodotto da Han Nefkens e progettato da Thomas Rhyner dell’Atelier Rist. Il libro contiene fotografie delle opere esposte dell’artista in entrambi gli spazi del museo insieme a poesie di Pipilotti Rist e saggi di Martina Millà, Han Nefkens e Karin Seinsoth.

http://www.fundaciomiro-bcn.org