CORNERHOUSE GALERY - MANCHESTER
UNTIL 27 APRIL 2011

La Cornerhouse é lieta di presentare la personale di Oscar Muñoz, grande artista colombiano, attraverso la video installazione Biografías (2002) e una proiezione monoschermo Línea del Destino (2006).

L’opera di Muñoz esplora le tematiche universali della memoria e della perdita nell’ambito del difficile scenario socio-politico della sua Colombia natia, e le sue creazioni, di carattere evocativo, tracciano l’impatto di anni di conflitti sui suoi connazionali Colombiani. 

Avvalendosi dei media più diversi, tra cui fotografia, tecniche di stampa, installazione e immagini animate, Muñoz applica una vasta gamma di tecniche di image-making assolutamente originali e una serie di materiali volti a riflettere la natura transitoria dei ricordi. Questa mostra presenta due opere video che usano entrambe la fotografia e l’image-making come strumenti di riflessione, distanziandosi volutamente da un’impronta puramente documentaristica. Muñoz esplora i rapporti del passato, e si rivolge alla Colombia attuale descrivendola come un paese immerso in uno stato di “ presente eterno o presente passato” – una condizione questa di eterno conflitto e senza risoluzione. É proprio su questo turbolento sfondo socio-politico che s’impernia la sua opera, cotraddistinta dall’uso dell’acqua quale veicolo di immagini, in quanto enfatizza il ripetersi, la fluidità delle cose, l’idea che tutto ha un inizio ma mai una fine.


Per ciò che attiene alle installazioni video Biografías, Muñoz utilizza una tecnica particolare, la serigrafia, cospargendo l’acqua di polvere di carbone in modo da creare ritratti sfocati che lentamente vanno a scomporsi mano a mano che il fluido si asciuga. Il materiale che ha dato vita a queste immagini comprende le fotografie scattate da fotografi di strada colombiani e che risalgono a oltre venticinque anni fa. I ritratti anonimi che ne sono seguiti sono caratterizzati da qualità mutevoli e cangianti che stimolano l’osservatore a porre in dubbio la persistenza dell’immagine fotografica.

Linea del Destino presenta l’immagine dello stesso artista, riflessa in una polla d’acqua racchiusa nella sua mano. Mano a mano che l’acqua si espande, l’immagine si rimpicciolisce sempre più fino a scomparire con essa. Il titolo dell’opera fa riferimento alla linea sul palmo della mano che per i chiromanti rappresenta il corso della vita e indica un destino prestabilito. L’incapacità dell’artista di trattenere la propria immagine riflessa suggerisce la precarietà sia dell’immagine che della vita stessa.  

Oscar Muñoz

Oscar Muñoz é nato a Popayan (Colombia) nel 1951. Ha reso note le sue opere in tutto il mondo e le sue creazioni fanno parte delle collezioni di diverse gallerie quali Tate Modern di Londra; Museum of Contemporary Art (MOCA), Los Angeles; Daros Collection, Zurigo; Miami Art Museum, Florida; el’ Hirshorn Museum di Washington D.C. Attualmente vive a lavora a Cali, in Colombia.

http://www.cornerhouse.org/oscarmunoz