The Fontainebleau Miami Beach – Miami
03 / 12 / 2015 – 05 / 12 / 2015

La Or Gallery è lieta di annunciare la propria partecipazione al Nada Miami Beach 2015. La galleria esibirà una piccola selezione di varie edizioni e alcuni lavori singoli di artisti che lavorano a Vancouver, opere inerenti alla forte storia della città in termini di fotografia concettuale e pratiche testuali.

Tra queste troviamo Guilty, 1950 (2010), un’edizione fotografica inedita di Stan Douglas tratta dalla famosa serie Midcentury Studio; Temporary Structures II(2012) di Steven Brekelmans; e Sentences on Conceptual Art 1st Draft(2008) e Bungled Open Cube (2008) di Hadley+Maxwell.

Stan Douglas ha prodotto la serie Midcentury Studio nel 2010, inscenando meticolosamente una raccolta di fotografie con la premessa concettuale che il lavoro era stato svolto da un fotografo anonimo di Vancouver tra il 1945 e il 1951.

Or Gallery NADA 2

Le opere della serie includo foto in studio di modelle di capelli e moda, scatti promozionali per intrattenitori, scene in strada e istantanee noir di possibili criminali catturati nel momento in cui il flash li acceca, destinate alle prime pagine dei giornali.

Richiamando la fotografia di scene del crimine di Weege (Arthur Fellig), il lavoro rappresenta un uomo ben curato che scende da una stretta scala, coprendosi il volto con le mani difendendosi dall’agguato del fotografo. Questo lavoro nasce dalle stesse ricerche effettuate per produrre un lavoro di Douglas unanimemente acclamato dalla critica, “Helen Lawrence”, in questo periodo impegnato in un tour mondiale.

La serie di Steven Brekelmans Temporary Structures dipinge l’interesse dell’artista nel modellismo e altri hobby con affinità all’alta scultura modernista. Queste opere furono prodotte come una serie di fotografie sincronizzate, attraverso cui ha ricostruito semplici attività domestiche in nuova configurazione scultorea. Ogni stampa comprende 16 di queste istantanee.

Or Gallery NADA 3

Entrambe le opere di Hadley+Maxwell Bungled Open Cube (2008) e Senteces on Conceptual Art 1st Draft (2008) iniziano con un passaggio tratto dal “Don Chisciotte” di Miguel De CervantesLa ragione della nessuna ragione che alla mia ragione vien fatta, rende sì debole la mia ragione che con ragione mi dolgo della vostra bellezza”.

Immaginando questa frase come una prima stesura de “Sentences on Conceptual Art” di Sol LeWitt (1969), Hadley+Maxwell ha poi estrapolato prototipi per le opere di LeWitt, facendoli sembrare appunti stropicciati raccolti dal cestino.

La Or Gallery presenterà anche un assortimento di dipinti dell’edizione Risograph, comprendenti lavori di Lorna Brown, Raymond Boisjoly, Aaron Carpenter e Marina Roy.

Or Gallery NADA 4

 La Or Gallery è un centro no-profit gestito da artisti con l’intento di mostrare lavori prodotti da artisti locali, nazionali e internazionali e la cui arte sia di natura critica, concettuale e/o transdisciplinare.  Fin da suo inizio la galleria è diventata uno spazio di ricerca, proposte, sperimentazione concettuale e documentazione. I lavori presentati sono stati donati dagli artisti per aiutare la Or Gallery nelle sue attività e per fondare una residenza internazionale e uno studio a Vancouver.


http://www.orgallery.org

https://fontainebleau.com