THINGBAEK LIMESTONE MINES - REBILD
28-29 OCTOBER 2006

Ancora una volta, è lecito aspettarsi un’esperienza di arte non tradizionale quando il network one/o opera nel campo dell’arte digitale In Plato’s Cave – collocato per questa occasione nel Thingbaek Limestone Mines vicino Rebild in Danimarca. Le 17 opere d’arte, tra queste 10 computer games, sono state create da artisti danesi e internazionali e potranno essere visitate Sabato 28 e Domenica 29 Ottobre.

Il tema di quest’anno, In Platos’ Cave,, fa riferimento alla famosa allegoria di Platone che interroga la natura della realtà fruita attraverso i nostri sensi. I lavori in mostra sfidano i nostri sensi e si interrogano sulla nostra percezione della realtà.

Dieci lavori dal titolo “Arcade” sono computer games artistici, che provano a sfidare la nostra visuale al confine tra arte e gioco, presentando esperimenti estremi al fianco di giochi politici e artistici. Il gruppo Maskinstorm è curatore della rassegna. ”ExCITe” invece, della Aalborg University, mostra cinque installazioni collegate altema di Platone e alla relazione quindi tra illusione e realtà. L’ultima rassegna, “Natural Phenomena and the Coffee Break”, segue invece un viaggio nel tempo visualizzato dal computer, indietro fino al tempo dei grandi dinosauri del Tempo Giurassico, nonchè un video che ritrate una classica pausa caffè come centro rituale della nostrasocietà moderna.

one/o, che ha organizzato il festival di arte digitale presso il Thingbæk Limestone Mines per anni consecutivi, è una piattaforma per l’arte digitale, la cultura digitale e la creatività digitale. E’ stato creato per iniziativa della Stoevring Municipality, AM Production, AV Center Aalborg, Støvring Højskole e ApEx/Aalborg University. L’intento è quello di mantenere il MINE digital art festival un evento culturale centrale nell’area.

www.oneo.dk