LINUX CLUB - ROME
20 - 23 SEPTEMBER 2007

Quarta edizione, dal 20 al 23 settembre, di LPM 2007 Live Performers Meeting , Live video performers, Visual Artist and Vj Meeting, dedicato alle performances video dal vivo. Nelle tre edizioni passate LPM è diventato punto di riferimento internazionale per Videoartisti Vj, oltre che uno degli eventi di elettronica più importanti, ospitando artisti provenienti da tutto il mondo. Ad oggi (08.09.2007) LPM 2007 ospita 150 artisti tra presentazioni performance e vj set provenienti da Francia, Italia, Germania, Olanda, Lettonia, Yugoslavia, Regno Unito, Austria, Australia, Spagna, Romania, Polonia, Cina, Repubblica Ceca, Portogallo, Argentina, Colombia, Republica Domenicana, Croazia, Ungaria. (http://lpm.flyer.it/2007/artists/)

Quest’anno, grazie al doppio dei giorni rispetto ai due delle edizioni passate, e la presenza di un palco open air, il programma, ancor più ricco di workshop, showcase di progetti ed ovviamente VJ set e performances Audio/Video, è così articolato:

– giovedi 20 settembre : Visual Art Season 2007/2008 Preview , la giornata vede protagoniste le anteprime delle stagioni 2007/2008 di club di riferimento internazionale per i visuals: per il Brancaleone i Vj set di DDG e pintaycolorea , per il Maffia VJ _Underscore , per il Goa ancora DDG e pintaycoloreae qui assieme a sheFrame , VJ SAD per il Cross Club di Praga e Vj Paki per il Panta Rei di Capri.
La giornata è naturalmente aperta alle 17 dalla presentazione di LPM’07 a cura di Gianluca Del Gobbo , ideatore del software FLxER e di LPM. Segue poi, lo spazio dedicato alcuni degli eventi del network di LPM, con la presenza dello Share Festival di Torino e quella di Luigi Pagliarini del Peam di Pescara .
 
venerdì 21 settembre: Electronic LPM session : aprirà la giornata il Workshop di Le Collagiste sul controller midi Codanova, segue il Video Theatre di Dan Basu (Romania), con la sua performance volta ad esplorare tutte le possibilità di creare immagini usando come unica risorsa il corpo umano e null’altro.
Si alterneranno poi sul outdoor ed indoor stage, tra i tanti, gli interventi prestigiosi di Alexandroid e Vj Moheta (Moscow ),  gli affermati   =ff= (Berlino) e  la loro ” Visual narrative ego performance” creata ed hoc per LPM 07,  Phag Off , irriverente queer party romano organizzato da Warbear , Nikky (performer e produttrice di LPM) e Infidel (FLxER top ulpoader), i berlinesi Spaceinvaders e la loro performance Audio/Video “The return of spece invaders-post retro pixel funk”.

sabato 22 settembre: Breaks LPM session: La giornata è aperta alle 17 dalla workshop di PureData , presente anche durante la serata con una performance Audio/Video, segue poi Gianluca Del Gobbo in compagnia di Visual Berlin (Avit Berlin), Neologos (Avit Paris) e Todd Thille (Avit Istambul) e Toby Spark (fondatore di Avit in diretta dall’Inghilterra) , che illustrano l’evoluzione del famoso marchio inglese AVIT.
Ancora tra i tanti, “Croix Mapping” a cura degli italiani McFly e Dj Faso, che con la loro performance audio/video sperimentale basata sulla mappatura di edifici architettonici e/o strutture geometriche andranno a delineare ambienti sonori in armonia con le immagini create in tempo reale sulla struttura interna del Linux,  i romani StudioAira ed il loro “Blandshape” Vj set, finalizzato alla ricerca dei tratti estetici comuni tra artificiale e naturale, Tram.Way, progetto polacco di “Cinematic Concert” a cura del live electronics performer Makaruk e del Vj Pani Kdi ed il Dj LeoM , che non ha bisogno di presentazioni, attivo da anni nel circuito capitolino, membro dello staff artistico dell’ associazione culturale Bluecheese di Roma dal 1999.

domenica 23 settembre: Hip-Hop LPM session: alternandosi sul outdoor ed indoor stage, fonderanno assieme le loro esperienze attorno all’ immaginario “street” i migliori Vj, Dj, e Writer. Imperdibili assolutamente Meta2 , considerato tra i migliori Vj e Writer al mondo, Cool_79 , anch’esso proveniente dal mondo del writing e della grafica, i PLOTTERFLUx , con la loro live performance di Photowriting: musica, video e vernice si inseguono fondendosi, alterando il concetto di superficie, mutando le percezioni sinestetiche dello spettatore e lasciando al contempo un segno deciso del proprio passaggio .
Ai piatti ed ai microfoni si alterneranno i Sanobusinnes , storica crew fondata da Bassi Maestro e Dj Zeta (Vibra Records), assieme a RidoMc e Supercush dell Cricca dei Balordi, Dj Baro degli imprescindibili Colle der Fomento, The reverse, ovvero Dj Myke, Dj Aladyn e Svedonio, che fonderanno l a più radicale versione del Djing e cioè il turntablism con i suoni acustici della chitarra e del basso.
Ancora, Dj Gengis , primo classificato agli ultimi ITF, che certamente non ha bisogno di presentazioni, assieme a dj Drugo dei 4Pieces, e i Katodic Pipes , progetto Audio /Video di Dj Zac, Dj & Turntablist e Doppio, Video producer & Web master (hiphop.it). Chiuderanno questa lunga seria di show i Gastronauts , affezionati di LPM, con il loro incredibile VJ/Dj/Food set, capace di unire la cucina, il mondo dei video e della musica nel suo aspetto più underground.

Tutte le serata avranno come naturale evoluzione il Vj Clash , forse il momento più coinvolgente di LPM, durante il quale tutte le crew di Vj sfideranno la concezione di sincronia sensoriale del pubblico dando il meglio di se stessi dalle cinque console e dieci schermi del Linux Club, modulandosi di volta in volta a tutti i generi musicali presenti ad LPM ’07 

Da segnalare inoltre l’importante concorso in collaborazione con Ryanair, Video and Flight , che consentirà agli artisti di LPM 07 di vincere biglietti aerei per i più importanti eventi internazionali di Visual Art, e i concorsi banditi da All Music e da Groove , che metteranno in palio free entry e merchandise LPM ’07 e poi, Fefè by Vjs, il workshop a cura di Fefè project e dei docenti IED di Soun Design, durante il quale sulla base della frase tratta dal fim tema del numero di gennaio di FeFè, un selezione di AV performer e vj interpretano il tema con la guida del direttore di Fefè Luigi Vernieri e con l’ausilio dei docenti di sound design dello IED Filippo Manni e Egidio Marchitelli. I video verranno pubblicati sul sito di Fefe ed allegati alla rivista su DVD.

L’apertura di tutti i singoli giorni sarà alle ore 15 e la chiusura alle 5am. L’innaugurazione, 20 settembre, sarà ad ingresso gratuito, mentre per i tre giorni successivi il costo sarà di 8 € a giorno o con possibilità di biglietto cumulativo di 20 €.

 

http://lpm.flyer.it