ACCESS SPACE - SHEFFIELD
20 - 22 JULY 2007

LOSS Livecode è un piccolo festival che riunisce musicisti e artisti livecoding da tutta l’Inghilterra e oltre. Il Livecoding è la tecnica in cui la programazione al computer diventa una forma di arte performativa; si improvvisa quindi una performance utilizzando il testo di un linguaggio di programmazione dinamico.

Access Space ha quindi commissionato dei nuovi lavori specifici per l’evento LOSS Livecode e la due giorni di festival sarà caratterizzata da performances, workshops, incontri e prsentazioni formali. Le sessioni diurne includeranno workshops e presentazioni di musica elettronica e ambienti di video livecoding, inclusi Fluxus, IXI Quarks, SuperCollider, Impromptu e ChucK. Le sessioni serali saranno invece caratterizzate da performances di pionieri del livecoding così come da jam session collaborative.

Performers e presentatori invitati includono: Robert Atwood, Jan Berkel, Oliver Bown, Alberto de Campo, Graham Coleman, Nick Collins, Jamie Forth, Karsten Gebbert, Dave Griffiths, Tom Hall, Martin Howse, Ryan Jordan, Jan-Kees van Kampen, Jonathan Kemp, Craig Latta, Thor Magnusson, Mattin, Alex McLean, Fabrice Mogini, Click Nilson, Fredrik Olofsson, Julian Rohrhuber, Andrew Sorensen, Adrian Ward, Luke Whitmore, Renate Wieser, Matthew Yee-King.

Access Space è il primo “Free Media Lab” in Inghilterra – uno spazio comune equipaggiato con computer riciclati che operano con software free e open source. Access Space fornisce un framework, risorse e supporto per insegnamento, arte e creatività. Il servizio è totalmente gratuito e chiunque può farne parte e contribuire.

LOSS Livecode è organizzato quindi da Access Space, TOPLAP e Lurk. 

http://livecode.access-space.org