Brighton - Many Venues
01 - 30 September 2012

Lighthouse è felice di annunciare la sue presenza nel cuore del Brighton Digital Festival 2012. Il festival è la celebrazione della cultura digitale con una serie di mostre, performance, incontri, workshop ed eventi outdoor che si svolgono parallelamente alle classiche conferenze di digital design della città. Il festival è condotto da membri delle comunità di arte e design digitale di Brighton ed è organizzato da Wired Sussez in collaborazione con Lighthouse.

Con lo scopo di fare emergere Brighton come destinazione principale per la cultura digitale, il festival include quest’anno dei veri e propri visionari del digitale come Matt Webb (Berg), Ben Hammersley, Hannah Donovan (This Is My Jam), e Alice Taylor (Makielab), artisti digitali come David Blandy, Luke Jerram, e Seb Lee Delisle, pionieri delle scienze come Kevin Warwick e James Burke, leggende del science fiction come Brian Aldiss, Warren Ellis e Jeff Noon, e pensatori e makers digitali come Leila Johnston, Anab Jain (Superflux), e Tom Armitage (Hide & Seek).

In so stanza, oltre 50 nomi molto conosciuti che parleranno solo nella prima settimana, al fianco di oltre 100 mostre, performance, incontri, workshop e la più grande Maker Faire del Regno Unito per uno dei festival sul digitale più intriganti di tutta Europa.

Lighthouse è presente al festival con 24 progetti, sempre sul rapporto tra arte e tecnologia. Alcuni degli highlight includono:

ODYSSEYS DI DAVID BLANDY

1 – 23 Settembre, Phoenix Brighton

http://www.lighthouse.org.uk/programme/david-blandy-odysseys

David Blandy è un’artista contemporaneous che opera tra Brighton e Londra e che utilizza video, performance, tecnologie digital, animation e fumetti allo scopo di investigate la forma e il content della culture popolare che ci circonda. Odysseys è una delle mostre più grandi del duo lavoro e sicuramente la sue più ampia monografica. Raccoglie i suoi lavori più recent come Anjin 1600 (2012) e Child of the Atom (2010), che partono dal linguaggio visivo degli anime giapponesi per raccontare una storia cross-culturale del tutto personale. Inoltre, saranno esposti i lavori che hanno evidenziato l’interesse di Blandy per la game culture, inclusi Duels and Dualities (2011) Soul of the Lakes (2005) e Samurai Story Part 2 (2008).

IMPROVING REALITY 2012

6 Settembre, Pavilion Theatre

http://www.lighthouse.org.uk/programme/improving-reality-2012

Una conferenza di mezzo giornata che guarda in modo giocoso e critico a come i designer, gli artisti e i makers usano le tecnologie digitali per modificare la nostra percezione della realtà. Con la presenza del fumettista Warren Ellis, del luminari o del rapporto arte-scienza, Luke Jerram, degli innovatori digitali Usman Haque, Anab Jain e Leila Johnston, di Regine Debatty di We Make Money Not Art, di Joanne McNeil di Rhizome, di Rebekka Kill e molti altri.

PIXEL PYROS BY SEB LEE DELISLE

2 Settembre, Jubilee Square

http://www.lighthouse.org.uk/programme/pixelpyros-by-seb-lee-delisle

Una sorprendente performance all’aperto dell’artista e coder Seb Lee Delisle.

WORKSHOPS IN SCHOOLS

18 – 25 Settembre

http://www.lighthouse.org.uk/programme/schools-workshop-with-natalia-buckley

Il tecnico creativo Natalia Buckley ispirerà gli artisti e designer digital del futuro in una eerie di workshop di coding e hacking press la Varndean High School and Brighton Aldridge Community Academy. Inoltre, essi riceveranno input ulteriori da una Mini Maker Faire, da proiezioni di classici dell’anime presso il cinema Duke of Yorks, da un hackday per ragazzi, da un torneo di gaming, da workshop sul creative coding e da un’infarinatura su come gli streaming media stanno modificando la nostra culturale.

Il programma completo è visibile qui: http://www.lighthouse.org.uk/programme/brighton-digital-festival-2012