ESC S.LORENZO - ROMA
21 SETTEMBRE 2006

 

Onedotzero torna ad Enzimi e presenta due fra i programmi più suggestivi ed interessanti del festival: wavelength 06 e extended play 06 .

La proiezione dei due programmi sarà intervallata da un panel centrato sul tema del music video a cui interverranno Carolina Melis (regista) e Anna Doyle (Project Manager di onedotzero). A seguire sarà presentata, a cura di Alessandra Migani, la performance della regista Carolina Melis e del musicista Mantaraffu .

Onedotzero, è il primo festival internazionale di immagini digitali, nato a Londra nel 1996: uno spaccato sulle ultimissime evoluzioni nel mondo dell’immagine digitale e del music video, uno dei formati più percorsi dai giovani e talentuosi registi in cerca di un trampolino di lancio. Piattaforma per giovani videomakers, il videoclip è, oltre che puro strumento di promozione commerciale, anche territorio ideale per la sperimentazione più libera e surreale per creativi provenienti da diversi settori artistici e dalle più svariate parti del mondo. onedotzero esplora il processo creativo digitale attraverso arte, cultura e tecnologia. Come dice Shane Walter , direttore del festival, nella sua introduzione sul catalogo della X edizione: “Mettendo insieme pensatori creativi provenienti da campi così diversi, onedotzero ha agito come catalizzatore per nuove invenzioni, creando una collisione di menti ed idee che produce risultati inaspettati”.

Onedotzero torna ad Enzimi con una selezione esaustiva che mette insieme promos di artisti eccezionali quali Pleix con il pezzo per Vitalic, Birdy , U.V.A. ed il loro primo music video: una scultura di luce per Colder To the music o Ne-o che mettono in sincro il pezzo di Coldcut The state we are in. Il video esplora il mondo degli uomini d’affari giapponesi nel proprio ambiente lavorativo. Il video proiettato per la prima volta a livello internazionale sarà inserito nella compilation in dvd in uscita per Coldcut.

WAVELENGHT 06

Lo stato dell’industria dei music videos è stato molto discusso negli ultimi anni, sia nel suo aspetto creativo che commericiale ed artistico. Questa tensione non ha fatto che stimolare e produrre risultati altamente creativi. Merito del festival onedotzero è stato quello di captare queste dinamiche e di mostrarle al pubblico fin dalla metà degli anni novanta.

I videoclip più innovativi degli ultimi tempi, i promo raramente passati e directors cuts fanno parte di questo programma.

PROGRAMMA (85′)

pleix: birds / vitalic / france 2006
minivegas: pioneers / bloc party / uk 2005
reuben sutherland: sky starts falling / the doves / uk 2005
ne-o: the state we are in / coldcut / uk 2006
sssr: swan meat / subtle / uk 2005
steve scott: suburban harmony / telemetry orchestra / australia 2005
ofer rubin [hands up!]: zakiti le’ehov [to love] / ivri lider / israel 2004
michael england: picky bugger + mcgregor / elbow / uk 2006
joel trussell: war photographer / jason forrest / usa 2006
hugo ramirez: slipping away / moby feat. alison moyet / france 2005
thomas hicks: the velvet cell / gravenhurst / uk 2005
ed holdsworth: high fives / four tet / uk 2005
stewart smith: jed’s other poem / grandaddy / usa 2006
thomas chou [da joint ltd]: i wasn’t in paris / li ya / hong kong 2005
brendan cook + paul mcneil: rock bottom riser / smog / australia 2006
lobo: you gotta hold on / the flaming lips / brazil 2006
woof wan bau: cuts across the land / duke spirit / uk 2006
kalle kotila + tomi malakias: good looks, big deal / sweatmaster / finland 2006
clay lipsky: true skool / coldcut feat. roots manuva / uk 2006
joris clerte + philippe massonnet: a tort ou a raison / prudence / france 2004
goodtimes: ladyflash / go! team / uk 2005
minivegas: song for the fields / fields / uk 2006
lee lennox: girl and the sea / the presets / uk 2005
motomichi nakamura: we share our mothers’ health / the knife / usa 2006
martin de thurah: human / carpark north / denmark 2005
uva: to the music / colder / uk 2006

 

EXTENDED PLAY 06

I lavori presentati in questa selezione di cortometraggi e animazioni digitali indagano ed estendono i confini della tradizionale arte narrativa e stile verso un’esplorazione innovativa ed accattivante fra fantasia distopica, realismo urbano e comportamento ossessivo.

a selezione è stata acclamata a livello internazionale dal Giappone al Sud Africa, Olanda, Australia, Francia e Regno Unito.

PROGRAMMA (80′)

jules janaud, raphaël martinez-bachel + françois roisin: 90 degrees / france 2005
neill blomkamp: alive in joburg / south africa 2005
rosto: jona tomberry / netherlands 2005
nash edgerton: lucky / australia 2005
ian w. gouldstone: guy 101 / uk 2005
adam smith what goes up must come down / north of ping pong / uk 2005
run wrake: rabbit / uk 2005
stephen irwin: bows and arrows / uk 2006
kosai sekine: right place / japan 2005
françois caffiaux, romain noel + thomas salas: versus / france 2005
chris shepherd and david shrigley: who i am and what i want / uk 2005

www.onedotzero.com