In occasione dell’edizione 2007 del festival Netmage, Digicult in qualità di media partner presenta una serie di approfondimenti e riflessioni sui progetti speciali commissionati e prodotti dal festival con alcuni artisti italiani e internazionali. Gli approfondimenti sono curati e realizzati da Silvia Bianchi, coordinatrice e direttore del portale VjCentral.it. 

Questo approfondimento è dedicato al progetto Rapsodia della Santa Muerte di Opificio Ciclope e Egle Sommacal realizzato da Lucio Apolito, Gianluca Moro, Antonella Di Tillo, Benedetto Lanfranco, Egle Sommacal

Opificio Ciclope/Egle Sommacal (I)
Rapsodia della Santa Muerte
live-cinema
realizzatori: Lucio Apolito, Gianluca Moro, Antonella Di Tillo, Benedetto Lanfranco, Egle Sommacal

 

Citta’ del Messico. Ogni primo del mese una folla vistosa porta con se’ una statua della morte per farla benedire in uno degli altari cittadini dopo la recitazione di un rosario. Nel 2001 erano meno di centomila, ora sono tre milioni. Si inginocchiano di fronte alla morte e chiedono protezione per se’ e per i propri figli. La devozione alla Santa Morte ha gia’ raggiunto gli Stati Uniti e l’Argentina partendo dall’enorme quartiere-mercato di Tepito, 30 mila bancarelle, due milioni e mezzo di persone, frastuono senza pausa.

E’ sopra questo frastuono che Opificio Ciclope ha chiesto ad Egle Sommacal di suonare. Opificio Ciclope e’ una casa di produzione nata nel 1995. Produce principalmente contenuti e impaginazioni per canali satellitari (Sky).. Si sono rafforzati sul piano autoriale, giocando sapientemente sui terreni della docu-fiction e della manipolazione del verosimile, con esiti visivi e mixed-mediali, difficilmente omologabili.

Per questo progetto speciale, sollecitato da Netmage come forzatura pre-produttiva in vista dell’uscita prossima di un montato rivolto al mercato satellitare europeo, la track audio è composta ed eseguita dal vivo da Egle Sommacal , chitarrista a suo tempo di Massimo Volume e Ulan Bator . Sommacal sta pubblicando per la Unhip records il suo primo disco solista, Legno

Silvia Bianchi: Come avete lavorato alla fusione di video ed audio nella realizzazione di questa produzione speciale per Netmage? Avevate già collaborato in passato con Egle Sommacal?

Opificio Ciclope: Abbiamo lavorato a partire da 80 ore di girato trasformando le immagini in funzione del live e pensandolo per quattro schermi. Ciò che abbiamo cercato di ottenere era un senso di immersione nella narrazione e nello stesso tempo una coreografia dei quattro segnali efficace e allo stesso tempo lieve. Con Egle ci conosciamo da più di quindicianni poi aveva già realizzato per noi il tema di un documentario (l’ultimo documentario che venne prodotto in Italia da Telepiù ) nel 2003, Spectrum Diamond. Successivamente ha lavorato nel 2005 alla colonna Sonora di Grande Anarca, un cortometraggio in animazione ispirato ad un racconto di Ballard. Questo lavoro sulla Santa Muerte diventerà un documentario per cui Netmage è stata una buona occasione per iniziare il necessario lavoro sulla colonna Sonora originale.

Silvia Bianchi: La scelta di aggiungere l’audio musicale al testo visivo già connotato da un suo sonoro preregistrato come è andato a modificare la struttura del montato iniziale?

Opificio Ciclope: Al contrario, si è partiti da audio registrati in presa diretta con il girato, trattandoli come campioni concreti su cui lavorare I temi, provando insieme in studio abbiamo ragionato sulle durate dei singoli paragrafi, verificando l’effetto ogni volta.

Silvia Bianchi: Avevate già in passato lavorato con musicisti alla realizzazione di progetti audio-video che partissero comunque da del materiale visivo appartenente al genere della docu-fiction?

Opificio Ciclope: Assolutamente. Tra le altre cose: Una falsa biografia di Yuri Gagarin in otto episodi per Telepiu’ con audio di Enzo Casucci e Bartolomeo Sailer, e una serie di 12 episodi su mostri marini e altri avvistamenti realizzata per Sailing Channel con musiche di Roberto Agus / Dubmaster Spillus.

www.opificiociclope.com  

www.opificiociclope.com/ilgrandeanarca.html

www.opificiociclope.com/gagarin.avi